*** Clicca su "follow" per iscriverti agli aggiornamenti Facebook di Alessandro Raffa, portavoce di nocensura.com: in caso di problemi o di censura, resterai in contatto con noi! Clicca QUI per iscriverti alla nostra pagina Facebook. Siamo presenti anche su twitter: http://twitter.com/nocensura e su Google Plus: http://plus.google.com/+nocensura

martedì 31 luglio 2012

Farmaci generici: hanno vinto le big pharma...

Il governo, grazie ad un emendamento, ne stava per "combinare" una giusta: ma la lobby dei farmaci e le resistenze dei medici hanno vinto. Potranno, motivando tale decisione in modo discrezionale, continuare a prescrivere specialità medicinali e non solo il principio attivo,  che poi, a parte il fatto che i "generici" sono IDENTICI al farmaco originale, in quanto contengono LO STESSO principio attivo, alcuni principi attivi sono prodotti da diverse case farmaceutiche: per quale motivo devono dire loro quale acquistare??? E' come se il meccanico dicesse di mettere benzina alla ESSO oppure alla SHELL, etc...- Chi sostiene che i "generici" sono peggiori, mente sapendo di mentire:   i medicinali generici sono CONTROLLATI da una autority preposta, l'AIFA , che assicura che hanno la stessa qualità, sicurezza ed efficacia dei farmaci "griffati", e cosa fondamentale, NON LO DICHIARA PERCHE' CI GUADAGNA QUALCOSA in quanto non sono in una posizione di ''conflitto di interesse'' ... cosa che non possiamo dire delle case farmaceutiche, e purtroppo nemmeno dei medici, che spesso è emerso ricevono PREMI e REGALI dalle big pharma in cambio di massicce prescrizioni delle loro specialità...

Staff nocensura.com


Anonimo ha detto...

1 giorno e si sono già arresi?
In questo paese non puoi toccare nulla che becchi gli interessi di qualcuno.
Forse è meglio che fallisca tutto, ma con i soliti disinformati finirebbe ad abboccare di nuovo alle stesse persone che hanno portato al macello.

PF ha detto...

Voglio puntualizzare una cosa: in un farmaco generico il principio attivo (la molecola responsabile dell'effetto farmacologico) è uguale per qualità e quantità a quella del farmaco griffato. Ma non si può dire che i due farmaci siano identici perché gli eccipienti (le sostanze inerti cioè senza attività farmacologica e che servono per veicolare la molecola attiva) possono cambiare. La formulazione degli eccipienti è solitamente studiata per migliorare la farmacocinetica e la farmacodinamica del farmaco. Andandoli a variare si ottiene quindi un cambiamento nella biodisponibilità del principio attivo.
PF

Anonimo ha detto...

Dove girano tanti soldi succede questo

Nome

Email *

Messaggio *