Help

Help
Se apprezzi il nostro lavoro, aiutaci a rinnovare il blog

Post più popolari

Powered by Blogger.
*** Clicca su "follow" per iscriverti agli aggiornamenti Facebook di Alessandro Raffa, portavoce di nocensura.com: in caso di problemi o di censura, resterai in contatto con noi! Clicca QUI per iscriverti alla nostra pagina Facebook. Siamo presenti anche su twitter: http://twitter.com/nocensura e su Google Plus: http://plus.google.com/+nocensura

Cosa ti spaventa di più in questo momento?

mercoledì 21 dicembre 2011
AGGIORNAMENTO 14/06/2012: da qualche giorno è stato rilasciato il trattato del MES in italiano sul sito del Consiglio dell'Unione Europea: potete scaricarlo, in formato PDF qui:
http://www.european-council.europa.eu/media/582889/08-tesm2.it12.pdf
- - - -
Di seguito vi proponiamo il trattato del "Meccanismo Europeo di Stabilità" - "MES" tradotto in italiano, per gentile concessione della nostra lettrice Luciana Lippolis, visto che il "Consiglio dell'Unione Europea" ha pensato bene di renderlo disponibile solo in lingua inglese per "agevolarne" la consultazione a quel 96,5% di cittadini dell'eurozona che parlano altre lingue.

Il file originale, in lingua inglese lo potete scaricare qui, direttamente dal sito del Consiglio dell'UE.

PS: per approfondire la questione, vi suggeriamo di leggere i seguenti articoli:

"ESCLUSIVO - ECCO IL VERO OBIETTIVO DI MONTI: TROVARE 125 MILIARDI DI EURO" - illustra come l'avvento di Monti sia dovuto alla necessità di reperire gli oltre 125 miliardi di Euro necessari per aderire al MES; ipotesi ritenuta plausibile anche dall'Eurodeputato inglese Nigel Farage. Per capire il funzionamento di questo nuovo organo sovranazionale, leggete "Il MES: un organo sovranazionale al di sopra di ogni legge e controllo."




- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Pagina 1
T / ESM / it 1 TRATTATO Istituisce il meccanismo europeo di stabilità (ESM) TRA IL REGNO DEL BELGIO, LA REPUBBLICA FEDERALE DI GERMANIA, LA REPUBBLICA DI ESTONIA, IRLANDA, la Repubblica ellenica, IL REGNO DI SPAGNA, LA REPUBBLICA FRANCESE, LA REPUBBLICA ITALIANA, LA REPUBBLICA DI CIPRO, IL GRANDUCATO DI LUSSEMBURGO, MALTA, IL REGNO DEI PAESI BASSI, LA REPUBBLICA D'AUSTRIA, LA REPUBBLICA PORTOGHESE, LA REPUBBLICA DI SLOVENIA, LA REPUBBLICA SLOVACCA, LA REPUBBLICA DI FINLANDIA
Pagina 2
T / ESM / it 2 LE PARTI CONTRAENTI, il Regno del Belgio, la Repubblica federale di Germania, la Repubblica di Estonia, l'Irlanda, la Repubblica ellenica, il Regno di Spagna, i francesi Repubblica, la Repubblica italiana, la Repubblica di Cipro, il Granducato del Lussemburgo, Malta, il Regno dei Paesi Bassi, la Repubblica d'Austria, la Repubblica portoghese, la Repubblica di Slovenia, Repubblica slovacca e della Repubblica di Finlandia (il "Stati membri dell'area dell'euro" o "Membri ESM"); Impegna a garantire la stabilità finanziaria dell'area dell'euro; RICORDANDO le conclusioni del Consiglio europeo adottata il 25 marzo 2011 sulla istituzione di un meccanismo di stabilità europeo;
Pagina 3
T / ESM / it 3 PREMESSO CHE: (1) Il Consiglio europeo ha convenuto il 17 dicembre 2010 sulla necessità per l'area dell'euro gli Stati membri di istituire un meccanismo permanente di stabilità. Questo meccanismo di stabilità europeo assumere i compiti attualmente soddisfatte dal Fondo europeo di stabilità finanziaria ("EFSF") e il meccanismo europeo di stabilizzazione finanziaria ("EFSM") di fornire, ove necessario, assistenza finanziaria agli Stati membri della zona euro dopo il giugno 2013. (2) Il 25 marzo 2011, il Consiglio europeo ha adottato la decisione che modifica la 2011/199/EU L'articolo 136 del trattato sul funzionamento dell'Unione europea in materia di stabilità meccanismo per gli Stati membri la cui moneta è l'euro 1 aggiungendo il seguente comma a Articolo 136: "Gli Stati membri la cui moneta è l'euro possono stabilire una stabilità meccanismo da attivare se indispensabile per salvaguardare la stabilità della zona euro nel suo intero. La concessione di qualsiasi assistenza finanziaria necessaria in base al meccanismo sarà reso soggetti a una rigorosa condizionalità ". (3) stretta osservanza del quadro dell'Unione europea, il sistema integrato macro-economico sorveglianza, in particolare il Patto di stabilità e crescita, gli squilibri macroeconomici quadro e le regole di governance economica dell'Unione europea, dovrebbe rimanere il primo linea di difesa contro la crisi di fiducia compromettere la stabilità della zona euro nel suo complesso. 1 GU L 91, 2011/04/06, pag prima
Pagina 4
T / ESM / it 4 (4) Se indispensabile per salvaguardare la stabilità finanziaria dell'area dell'euro nel suo insieme, l'accesso al ESM assistenza finanziaria sarà fornita sulla base di una rigorosa condizionalità di politica economica sotto una macro-economico programma di aggiustamento e di una rigorosa analisi del debito pubblico sostenibilità. Il prestito iniziale di volume massimo del MSE, dopo la corsa verso il basso, della EFSF, è fissato a 500 000 EUR milioni. (5) Tutti gli Stati membri della zona euro diventeranno Membri ESM. Come conseguenza di aderire area dell'euro, uno Stato membro dell'Unione europea deve diventare un membro ESM con piena diritti e doveri, in linea con quelli delle parti contraenti. (6) L'ESM collaborerà a stretto contatto con il Fondo Monetario Internazionale ("FMI") in fornire assistenza finanziaria. In ogni caso, la partecipazione attiva del FMI sarà cercato, sia a livello tecnico e finanziario. Uno Stato membro dell'area dell'euro richiesta finanziaria assistenza della ESM dovrebbe rivolgere una richiesta simile alla FMI. (7) Stati membri dell'Unione europea la cui moneta non è l'euro ("area dell'euro non Stati membri ") che partecipano su una base ad hoc accanto al ESM in una assistenza finanziaria operazione per gli Stati membri della zona euro saranno invitati a partecipare, in qualità di osservatori, in ESM incontri quando questa assistenza finanziaria e il monitoraggio saranno discussi. Avranno accesso a tutte le informazioni in modo tempestivo ed essere correttamente consultati.
Pagina 5
T / ESM / it 5 (8) Il 20 giugno 2011, i rappresentanti dei governi degli Stati membri l'Unione Europea ha autorizzato le Parti contraenti del presente trattato di chiedere la Commissione europea e la Banca centrale europea ("BCE") per svolgere i compiti previsti dal presente trattato. (9) Nella sua dichiarazione del 28 novembre 2010, l'Eurogruppo ha dichiarato che standardizzate e uguali Clausole di azione collettiva ("CAC") saranno inseriti, in modo tale da preservare mercato liquidità, nei termini e le condizioni di tutti i nuovi titoli governativi della zona euro a partire dal Luglio 2013. Inoltre, il term sheet sul ESM, come approvato dal Consiglio europeo il 25 marzo 2011, ha dichiarato che le modalità giuridiche per l'inclusione di CAC nella zona euro titoli di Stato sarà finalizzato entro la fine del 2011. (10) Come il FMI, l'ESM fornirà assistenza finanziaria a un membro di ESM quando il suo regolare accesso ai finanziamenti del mercato è compromessa. Come conseguenza di questo, i capi di Stato o di governo hanno ha dichiarato che la ESM potranno godere dello stato creditore preferenziale in modo simile al FMI, mentre accettando lo status preferito creditore del FMI sulla ESM. Questa situazione è efficace come del 1 ° luglio 2013. Nel caso improbabile di ESM assistenza finanziaria a seguito di un europeo programma di assistenza finanziaria esistente al momento della firma del presente trattato, ESM sarà godere delle anzianità come tutti gli altri prestiti e gli obblighi degli Stati membri ESM beneficiario, con l'eccezione dei prestiti del FMI.
Pagina 6
T / ESM / it 6 (11) Gli Stati membri dell'area dell'euro potranno essere equiparati creditore del MSE e quella di altri Stati membri dell'Unione europea il prestito bilaterale, a fianco del ESM. (12) Le controversie relative all'interpretazione e all'applicazione del presente trattato dovesse insorgere tra le Parti contraenti o tra le parti contraenti e l'ESM devono essere presentate la giurisdizione della Corte di giustizia dell'Unione europea, ai sensi dell'articolo 273, del trattato sul funzionamento dell'Unione europea ("TFUE"). (13) Post-programma di sorveglianza sarà effettuata dalla Commissione europea e da il Consiglio dell'Unione europea nel quadro di cui agli articoli 121 e 136 del TFUE, Hanno convenuto quanto segue:
Pagina 7
T / ESM / it 7 CAPITOLO 1 ADESIONE E FINALITA ' ARTICOLO 1 Istituzione e soci 1. Dal presente trattato, le parti contraenti stabiliscono fra di loro una finanziaria internazionale istituzione, denominato il "Meccanismo europeo di stabilità" ("ESM"). 2. Le parti contraenti sono membri ESM. ARTICOLO 2 I nuovi membri 1. L'appartenenza alla ESM è aperta agli altri Stati membri dell'Unione europea come dalla data di entrata in vigore della decisione del Consiglio dell'Unione europea prese in conformità con l'articolo 140 (2) TFUE di abolire le deroghe che adottano l'euro.
Pagina 8
T / ESM / it 8 2. Nuovi membri ESM sono ammessi secondo le stesse modalità e condizioni esistenti Membri ESM, ai sensi dell'articolo 39. 3. Un nuovo membro aderente alla ESM dopo la sua istituzione deve ricevere azioni della ESM in cambio per il suo contributo in conto capitale, calcolato in conformità dello schema di contributo fornito di cui all'articolo 11. ARTICOLO 3 Scopo Lo scopo del MSE è quello di mobilitare finanziamenti e fornire assistenza finanziaria, sotto stretto condizionalità di politica economica, a vantaggio dei membri ESM che stanno sperimentando o sono minacciata da gravi problemi di finanziamento, se indispensabile per salvaguardare la stabilità finanziaria del area dell'euro nel suo complesso. A tal fine, l'ESM ha il diritto di raccogliere fondi mediante emissione finanziari strumenti o di stipulare accordi finanziari o di altro o accordi con i Membri ESM, istituti finanziari o altri soggetti terzi.
Pagina 9
T / ESM / it 9 CAPITOLO 2 GOVERNANCE ARTICOLO 4 Struttura e regole di voto 1. L'ESM ha un consiglio dei governatori e un consiglio di amministrazione, così come un Amministratore Delegato e altro personale dedicato che possa essere considerato necessario. 2. Le decisioni del consiglio dei governatori e dal consiglio di amministrazione sono prese di comune accordo, maggioranza qualificata o maggioranza semplice, come specificato nel presente trattato. Nei confronti di tutti decisioni, il quorum dei 2 / 3 dei membri con diritto di voto rappresentanti almeno 2 / 3 del voto diritti devono essere presenti. 3. L'adozione di una decisione di comune accordo richiede l'unanimità dei membri partecipare alla votazione. Le astensioni non impediscono l'adozione di una decisione da parte di comune accordo. 4. L'adozione di una decisione a maggioranza qualificata richiede l'80% dei voti espressi.
Pagina 10
T / ESM / it 10 5. L'adozione di una decisione a maggioranza semplice richiede la maggioranza dei voti espressi. 6. I diritti di voto di ciascun membro ESM, come esercitato dal suo incaricato o per richiesta di quest'ultimo, rappresentante in seno al Consiglio Direttivo o Consiglio di Amministrazione, è pari al numero di azioni assegnate ad esso del capitale sociale autorizzato del MSE di cui all'allegato II. 7. Se qualche membro ESM non paga parte dell'importo dovuto per i suoi obblighi in relazione al pagamento in azioni o chiamate di capitale ai sensi degli articoli 8, 9 e 10, o in relazione al il rimborso degli aiuti finanziari ai sensi dell'articolo 14 o 15, gli stessi si ESM in grado, per così tanto tempo come tale mancanza continua ad esercitare alcuno dei suoi diritti di voto. Il voto soglie deve essere ricalcolato. ARTICOLO 5 Consiglio dei governatori 1. Ogni membro ESM nomina un governatore e di un governatore alternativo. Tali nomine sono revocabili in qualsiasi momento. Il Governatore è membro del governo di tale Stato membro ESM che ha la responsabilità per la finanza. Il Governatore supplente hanno pieni poteri di agire per conto di il governatore quando questi non è presente.
Pagina 11
T / ESM / it 11 2. Il consiglio dei governatori può decidere di essere presieduta dal Presidente del Gruppo di Euro, di cui al protocollo (n. 14) sul Gruppo euro allegato al trattato sull'Unione europea e al TFUE o di eleggere un presidente e un vicepresidente tra i suoi membri per un termine di due anni. Il presidente e il vice presidente può essere rieletto. Una nuova elezione deve essere organizzata senza indugio se l'incumbent non detiene più la funzione necessaria per essere Governatore designato. 3. Il membro della Commissione europea responsabile degli affari economici e monetari e il presidente della BCE, così come il Presidente del Gruppo Euro (se lui o lei non è la Presidente o un governatore), possono partecipare alle riunioni del Consiglio Direttivo in qualità di osservatori. 4. I rappresentanti degli Stati non appartenenti all'area dell'euro che partecipano su una base ad hoc, a fianco l'ESM in un'operazione di assistenza finanziaria a uno Stato membro della zona euro è anche invitato a partecipare, in qualità di osservatori, alle riunioni del consiglio di amministrazione quando questa assistenza finanziaria e il monitoraggio saranno discussi. 5. Altre persone, compresi i rappresentanti di istituzioni o organizzazioni, come il FMI, potrebbero essere invitato dal Consiglio dei Governatori a partecipare alle riunioni in qualità di osservatori su una base ad hoc. 6. Il consiglio di amministrazione adotta le seguenti decisioni di comune accordo: (A) di emettere nuove azioni a condizioni diverse alla pari, ai sensi dell'articolo 8 (2);
Pagina 12
T / ESM / it 12 (B) per effettuare le chiamate di capitale, ai sensi dell'articolo 9 (1); (C) cambiare lo stock di capitale autorizzato e adattare il volume massimo di prestito del MSE, in ai sensi dell'articolo 10 (1); (D) tener conto di un possibile aggiornamento dello schema di sottoscrizione del capitale della BCE, in ai sensi dell'articolo 11 (3), e le modifiche da apportare all'allegato I conformemente Articolo 11 (6); (E) alla concessione di assistenza finanziaria da parte della ESM, tra cui le condizioni di politica economica indicato nel protocollo d'intesa di cui all'articolo 13 (3), e per stabilire la termini finanziari e le condizioni, e la scelta degli strumenti, in conformità agli articoli 12 a 15; (F) di dare mandato alla Commissione europea di negoziare, di concerto con la BCE, il condizioni di politica economica allegato ad ogni assistenza finanziaria, in conformità con Articolo 13 (3); (G) per modificare la struttura dei prezzi e politica dei prezzi per l'assistenza finanziaria, in conformità con Articolo 14 (4); (H) per modificare l'elenco degli strumenti di assistenza finanziaria che possono essere utilizzati dalla ESM, in conformemente all'articolo 16;
Pagina 13
T / ESM / it 13 (I) stabilire le modalità del trasferimento di sostegno dell'EFSF alla ESM, in conformità con L'articolo 35; (J) di approvare la domanda di adesione da parte del MSE nuovi membri, di cui al L'articolo 39; (K) fare adattamenti al presente trattato come conseguenza diretta dell'adesione dei nuovi membri, modifiche, tra cui da apportare alla distribuzione del capitale tra i membri e l'ESM calcolo di tale distribuzione come diretta conseguenza dell'adesione di un nuovo membro l'ESM, ai sensi dell'articolo 39, e (L) di delegare al Consiglio di Amministrazione le attività elencate nel presente articolo. 7. Il consiglio di amministrazione adotta le seguenti decisioni a maggioranza qualificata: (A) per stabilire i termini tecniche dettagliate di adesione di un nuovo membro alla ESM, in conformemente all'articolo 39; (B) se essere presieduta dal Presidente del Gruppo di Euro o ad eleggere, a maggioranza qualificata, il Presidente e vicepresidente del consiglio di amministrazione, ai sensi comma 2;
Pagina 14
T / ESM / it 14 (C) di elaborare, entro statuto del MSE e le norme di procedura applicabili al Consiglio dei governatori e Consiglio di Amministrazione (tra cui il diritto di istituire comitati e organi ausiliari), in conformità del paragrafo 9; (D) per determinare l'elenco delle attività incompatibili con i doveri di un direttore o un supplente Direttore, ai sensi dell'articolo 6 (8); (E) di nominare e di porre fine alla durata del mandato del Direttore Generale, ai sensi L'articolo 7; (F) di stabilire altri fondi, in conformità dell'articolo 20; (G) sulle azioni da intraprendere per il recupero di un debito da un membro ESM, in conformità con Articolo 21 (2) e (3); (H) approvare i conti annuali del MSE, ai sensi dell'articolo 23 (1); (I) nominare i membri del consiglio di Internal Auditing, in conformità dell'articolo 24;
Pagina 15
T / ESM / it 15 (J) di approvare la società di revisione, ai sensi dell'articolo 25; (K) di revocare l'immunità del presidente del consiglio dei governatori, un governatore, si alternano Governatore, direttore, alternativo o l'Amministratore Delegato, ai sensi Articolo 30 (2); (L) per determinare il regime fiscale applicabile al personale ESM, secondo Articolo 31 (5); (M) su una controversia, ai sensi dell'articolo 32 (2), e (N) qualsiasi altra decisione necessaria espressamente previsto dal presente trattato. 8. Il presidente convoca e presiede le riunioni del Consiglio Direttivo. Il Vice-Presidente presiede le riunioni, quando il Presidente non è in grado a partecipare. 9. Il consiglio di amministrazione adotta il proprio regolamento interno e lo statuto del MSE.
Pagina 16
T / ESM / IT 16 ARTICOLO 6 Consiglio di Amministrazione 1. Ogni Governatore deve nominare un direttore e un direttore supplente scelto fra persone di elevata competenza in materia economica e finanziaria. Tali nomine devono essere revocabile in qualsiasi del tempo. I sostituti hanno pieni poteri di agire per conto del direttore, quando quest'ultimo è non presente. 2. Il membro della Commissione europea responsabile degli affari economici e monetari e il Presidente della BCE, può nominare un osservatore ciascuno. 3. I rappresentanti degli Stati non appartenenti all'area dell'euro che partecipano su una base ad hoc, a fianco l'ESM in un'operazione di assistenza finanziaria a uno Stato membro della zona euro è anche invitato a partecipare, in qualità di osservatori, alle riunioni del Consiglio di Amministrazione quando questa assistenza finanziaria e il monitoraggio saranno discussi. 4. Altre persone, compresi i rappresentanti di istituzioni o organizzazioni, possono essere invitati dal Consiglio dei Governatori a partecipare alle riunioni in qualità di osservatori su una base ad hoc. 5. Il Consiglio di amministrazione decide a maggioranza qualificata, salvo diversa indicazione in presente trattato. Le decisioni da prendere sulla base dei poteri delegati dal consiglio dei governatori essere adottate in conformità con le regole di voto rilevanti di cui all'articolo 5 (6) e (7).
Pagina 17
T / ESM / it 17 6. Fatti salvi i poteri del consiglio di amministrazione di cui all'articolo 5, il consiglio di amministrazione assicura che l'ESM viene eseguito in conformità del presente trattato e lo statuto del ESM adottato dal consiglio dei governatori. Essa prende le decisioni, come previsto dal presente trattato o che sono ad esso delegati dal Consiglio dei governatori. 7. Qualsiasi vacanza in seno al Consiglio di Amministrazione è immediatamente riempito secondo al paragrafo 1. 8. Il consiglio dei governatori fissa le eventuali incompatibilità con le funzioni di un Direttore o da un direttore supplente, lo statuto del MSE e le regole di procedura del Consiglio di di Amministrazione. ARTICOLO 7 Amministratore Delegato 1. Il Direttore Generale è nominato dal consiglio dei governatori tra i candidati aventi la cittadinanza di un membro ESM, rilevante esperienza internazionale e un elevato livello di competenza in materia economica e finanziaria. Mentre in carica, l'Amministratore Delegato può non essere un Governatore o direttore o un supplente di entrambi.
Pagina 18
T / ESM / IT 18 2. La durata del mandato del Direttore Generale è di cinque anni. Lui o lei può essere riconfermati una sola volta. L'amministratore delegato, tuttavia, cessa dalla carica quando il Consiglio di Governatori decide in tal senso. 3. Il Direttore Generale presiede le riunioni del Consiglio di Amministrazione e partecipa alle riunioni del Consiglio Direttivo. 4. L'amministratore delegato deve essere il capo del personale del MSE. Lui o lei è responsabile per l'organizzazione, nomina e di revoca del personale nel rispetto delle norme del personale ad essere adottato dal Consiglio di Amministrazione. 5. L'amministratore delegato è il rappresentante legale del MSE ed effettua, in la direzione del Consiglio di Amministrazione, gli affari correnti del MSE.
Pagina 19
T / ESM / it 19 CAPITOLO 3 CAPITALE ARTICOLO 8 Autorizzato capitale sociale 1. Il capitale sociale autorizzato è pari a 700 000 milioni. Esso è diviso in sette milioni di azioni, del valore nominale di 100 000 EUR ciascuno, che deve essere disponibile per sottoscrizione secondo lo schema contributo iniziale di cui all'articolo 11 e calcolato in Allegato I. 2. Il capitale sociale autorizzato è suddiviso in azioni interamente liberate e azioni richiamabili. Il totale iniziale valore nominale complessivo delle azioni interamente liberate è pari a 80 000 milioni. Azioni di capitale sociale autorizzato inizialmente sottoscritto è emesse alla pari. Altre azioni saranno emesse al par, a meno che il consiglio dei governatori decida di emettere in circostanze particolari in altri termini. 3. Quote di capitale sociale autorizzato non deve essere ostacolato o impegnato in qualsiasi modo qualunque e non sono trasferibili, ad eccezione dei trasferimenti ai fini della regolazioni attuazione del tasto contributo previsto dall'articolo 11, nella misura necessaria per assicurare che la distribuzione delle quote corrisponda allo schema modificato.
Pagina 20
T / ESM / it 20 4. Membri ESM irrevocabilmente e incondizionatamente si impegnano a fornire loro contributo per lo stock di capitale autorizzato, in conformità con la loro chiave contributo di cui all'allegato I. Essi si riuniscono tutte le chiamate di capitale in modo tempestivo secondo le modalità previste dal presente trattato. 5. La responsabilità di ciascun membro ESM è limitata, in ogni circostanza, alla sua porzione di autorizzato capitale sociale al suo prezzo di emissione. Nessun membro ESM è responsabile, a causa della sua appartenenza, per gli obblighi del MSE. Gli obblighi dei membri ESM per contribuire alla capitale sociale autorizzato ai sensi del presente trattato non sono interessati se un membro ESM tale diventa idoneo per, o sta ricevendo, l'assistenza finanziaria ESM. ARTICOLO 9 Capitale chiamate 1. Il consiglio di amministrazione può invitare, a quello del capitale sociale non retribuito in qualsiasi momento e impostare un periodo di tempo adeguato per il suo pagamento da parte del Membri ESM. 2. Il Consiglio di Amministrazione può invitare, a quello del capitale sociale non retribuite di decisione a maggioranza semplice ripristinare il livello di capitale versato se l'importo di quest'ultimo è ridotto l'assorbimento di perdite di sotto del livello di cui all'articolo 8 (2), possono essere modificati dal Consiglio dei governatori seguendo la procedura di cui all'articolo 10, e impostare un appropriato periodo di tempo per la sua pagamento da parte dei membri ESM.
Pagina 21
T / ESM / it 21 3. L'amministratore delegato è autorizzato versamenti ancora dovuti chiamare in modo tempestivo, se necessario, per evitare l'ESM di essere in mancanza di qualsiasi obbligo di pagamento di linea o di altri creditori a causa di ESM. L'Amministratore Delegato informa il Consiglio di Amministrazione e il Consiglio dei governatori di tale chiamata. Quando un deficit potenziale di fondi ESM viene rilevato, l'Amministratore Delegato procede allo capitale chiamata (s) il più presto possibile al fine di garantire che l'ESM deve disporre di fondi sufficienti per soddisfare i pagamenti dovuti ai creditori per intero alle data di scadenza. Membri ESM irrevocabilmente e incondizionatamente si impegnano a versare su richiesta qualsiasi chiamata di capitale effettuati su di loro dal Amministratore Delegato ai sensi del presente comma, tale richiesta deve essere pagato entro sette giorni dal ricevimento. 4. Il Consiglio di Amministrazione adotta dettagliate sui termini e le condizioni che si applicano a chiede di capitale ai sensi del presente articolo. ARTICOLO 10 Variazioni del capitale sociale autorizzato 1. Il consiglio di amministrazione esamina regolarmente e almeno ogni cinque anni al massimo prestito il volume e l'adeguatezza del capitale sociale autorizzato del MSE. Essa può decidere di cambiare lo stock di capitale autorizzato e di modificare l'articolo 8 e dell'allegato II di conseguenza. Tale decisione entra in vigore dopo l'ESM membri hanno notificato al depositario della realizzazione del le loro procedure nazionali applicabili. Le nuove azioni sono assegnati ai membri ESM secondo il criterio di ripartizione di cui all'articolo 11 e all'allegato I.
Pagina 22
T / ESM / IT 22 2. Il Consiglio di Amministrazione adotta dettagliate sui termini e condizioni che si applicano a tutti o qualunque modifica di capitale effettuati ai sensi del paragrafo 1. 3. Alla qualità di Stato membro dell'Unione europea di diventare un membro nuovo ESM, autorizzato capitale sociale del MSE sono aumentati automaticamente moltiplicando i rispettivi importi allora prevalente per il rapporto, nell'ambito dello schema contributo regolare di cui all'articolo 11, tra la ponderazione dei nuovi membri ESM e la ponderazione dei membri ESM esistenti. ARTICOLO 11 Contributo fondamentale 1. La chiave di contributo per la sottoscrizione di magazzino ESM capitale autorizzato, fatte salve le paragrafi 2 e 3, sulla base dello schema di sottoscrizione, da parte delle banche centrali nazionali degli Membri ESM, del capitale della BCE ai sensi dell'articolo 29 del protocollo (n. 4) sullo statuto del Sistema europeo di banche centrali e della Banca centrale europea ("statuto del SEBC") allegato al trattato sull'Unione europea e al TFUE. 2. La chiave di contributo per la sottoscrizione di ESM lo stock di capitale autorizzato è specificato in Allegato I.
Pagina 23
T / ESM / it 23 3. La chiave di contributo per la sottoscrizione di ESM lo stock di capitale autorizzato sarà regolare quando: a) uno Stato membro dell'Unione europea diventa membro ESM nuovo e l'ESM capitale sociale autorizzato aumenta automaticamente, come specificato all'articolo 10 (3), o b) la correzione dodici anni temporanee applicabili a un membro di ESM stabiliti secondo con l'articolo 37 si conclude. 4. Il Consiglio dei governatori può decidere di prendere in considerazione eventuali aggiornamenti per la chiave per la sottoscrizione del capitale della BCE di cui al paragrafo 1, quando il criterio di ripartizione è regolata in conformemente al paragrafo 3 o quando vi è una variazione dello stock di capitale autorizzato, come specificato all'articolo 10 (1). 5. Quando la chiave di contributo per la sottoscrizione di ESM lo stock di capitale autorizzato è regolato, i membri ESM è trasferiscono fra di loro capitale sociale autorizzato nella misura necessarie per garantire che la distribuzione dello stock di capitale autorizzato corrisponde allo schema modificato. 6. L'allegato I è modificato, previa decisione del consiglio dei governatori su qualsiasi regolazione di cui al presente articolo. 7. Il Consiglio di amministrazione adotta tutte le altre misure necessarie per l'applicazione di presente articolo.
Pagina 24
T / ESM / it 24 CAPITOLO 4 OPERAZIONI ARTICOLO 12 Principi 1. Se indispensabile per salvaguardare la stabilità finanziaria dell'area dell'euro nel suo insieme, l'ESM può fornire assistenza finanziaria a un membro di ESM, soggetti a una rigorosa condizionalità di politica economica sotto una macro-economico programma di adeguamento, commisurato alla gravità della situazione economica e gli squilibri finanziari con esperienza da questo membro ESM.
Pagina 25
T / ESM / it 25 2. Una forma adeguata e proporzionata di partecipazione del settore privato deve essere richiesta su un caso per caso, in cui viene ricevuto aiuti finanziari da parte di un membro ESM, in linea con il FMI pratica. La natura e la portata di questa partecipazione dipenderà dal risultato di un debito analisi di sostenibilità e tiene debitamente conto del rischio di contagio e potenziali ricadute effetti su altri Stati membri dell'Unione europea ei paesi terzi. Se, sulla base di questo analisi, si conclude che una macro-economico programma di aggiustamento può realisticamente ripristinare debito pubblico su un percorso sostenibile, il membro ESM beneficiario adotta iniziative volte a incoraggiando i principali investitori privati per mantenere la loro esposizione. Dove si conclude che un macro-economico programma di aggiustamento non può realisticamente ripristinare il debito pubblico ad un sostenibile percorso, il membro ESM beneficiario è tenuto ad avviare negoziati attivi in buona fede con i suoi creditori non ufficiali per assicurare il loro coinvolgimento diretto nel ripristinare la sostenibilità del debito. In quest'ultimo caso, la concessione del finanziamento sarà subordinata agli Stati ESM avere un piano credibile per ripristinare la sostenibilità del debito e dimostrando l'impegno sufficiente a garantire adeguato e proporzionato coinvolgimento del settore privato. I progressi nell'attuazione del piano saranno monitorati nel quadro del programma e saranno presi in considerazione nelle decisioni su erogazioni. 3. Clausole di azione collettiva sono inclusi in tutti i nuovi titoli governativi dell'area euro, con maturità sopra un anno, dal luglio 2013, in un modo standardizzato che assicura che i loro legali impatto è identico.
Pagina 26
T / ESM / it 26 ARTICOLO 13 Procedura per la concessione di assistenza finanziaria 1. Un membro ESM può presentare una domanda di assistenza finanziaria al presidente della Consiglio dei governatori. Al ricevimento di tale richiesta, il presidente del consiglio dei governatori affidare alla Commissione europea, in collaborazione con la BCE, con i seguenti compiti: (A) per valutare l'esistenza di un rischio per la stabilità finanziaria della zona euro nel suo complesso; (B) di procedere - ove possibile, insieme al Fondo monetario internazionale - una rigorosa analisi del debito sostenibilità dei membri ESM interessati; (C) per valutare le esigenze di finanziamento effettivo del ESM membro interessato e la natura del coinvolgimento del settore privato richiesto, ai sensi dell'articolo 12 (2). 2. Sulla base della valutazione di cui al paragrafo 1, il consiglio dei governatori può decidere di concedere, in linea di principio, l'assistenza finanziaria agli Stati interessati ESM.
Pagina 27
T / ESM / it 27 3. Se una decisione ai sensi del paragrafo 2 è adottato, il consiglio di amministrazione deve affidare la Commissione europea con il compito di negoziare con gli Stati ESM interessati â € "ovunque possibile insieme al Fondo monetario internazionale, e in collegamento con la BCE â € "un memorandum d'intesa (Il "MoU"), specificando la condizionalità di politica economica, contenuta in una macro-economico programma di regolazione e subordinare il sostegno finanziario. In parallelo, l'Amministratore Delegato del MSE predispone una proposta di accordo di contributo finanziario, compresa la finanziaria termini e condizioni e la scelta degli strumenti, che sarà adottata dal Consiglio dei governatori. Il protocollo d'intesa deve essere pienamente conforme con le misure di coordinamento delle politiche economiche previste nel TFUE, in particolare, con qualsiasi atto di diritto dell'Unione europea, comprese le eventuali avvertimento opinione,, raccomandazione o decisione destinata agli Stati ESM interessati. 4. La Commissione europea deve firmare il memorandum d'intesa per conto del MSE, previa il rispetto delle condizioni di cui al paragrafo 3 e approvazione da parte del Consiglio dei governatori. 5. Il Consiglio di Amministrazione approva il contratto di assistenza finanziaria in dettaglio il aspetti tecnici dell'assistenza finanziaria da fornire e l'erogazione della prima tranche dell'assistenza. 6. L'ESM è creare un adeguato sistema di allarme per garantire che riceve il rimborsi dovuti dallo Stato membro ESM con l'assistenza finanziaria in modo tempestivo.
Pagina 28
T / ESM / it 28 7. La Commissione Europea â € "se possibile insieme al Fondo monetario internazionale, e in collegamento con la BCE â € "deve essere incaricato di verificare il rispetto delle condizioni di politica economica subordinare il sostegno finanziario. Sulla base della relazione della Commissione europea, il Consiglio di Amministrazione decide, di comune accordo, circa l'erogazione delle tranche del l'assistenza finanziaria a seguito della prima tranche. 8. Il Consiglio di Amministrazione adotta le linee guida dettagliate che si applicano al erogazioni di assistenza finanziaria. ARTICOLO 14 ESM sostenere la stabilità 1. Il consiglio dei governatori può decidere di concedere il sostegno alla stabilità a breve o medio termine la forma di un prestito a un membro di ESM l'assistenza finanziaria, ai sensi dell'articolo 12. 2. I termini tecnici e le condizioni di ciascun credito devono essere specificati in una assistenza finanziaria accordo, che sarà firmato dall'Amministratore Delegato.
Pagina 29
T / ESM / it 29 3. La stabilità dei prezzi ESM sostegno per compensare i costi di finanziamento ESM più un margine addizionale determinato dal Consiglio dei governatori. La struttura dei prezzi è dettagliata nella politica dei prezzi in L'allegato III. La politica dei prezzi è regolarmente riesaminata dal Consiglio dei governatori. 4. Il consiglio dei governatori può decidere di modificare la struttura dei prezzi e politica dei prezzi e modificare l'allegato III di conseguenza. ARTICOLO 15 Mercato primario strumento di sostegno 1. Il consiglio dei governatori può decidere, in deroga, di organizzare per l'acquisto di obbligazioni di un membro ESM sul mercato primario, ai sensi dell'articolo 12 e con l'obiettivo di massimizzando l'efficienza dei costi dell'assistenza finanziaria. 2. I termini tecnici e le condizioni in cui si svolge l'acquisto di obbligazioni deve essere specificato nel contratto di assistenza finanziaria, sarà firmato dall'Amministratore Delegato. 3. Il Consiglio di Amministrazione adotta le linee guida dettagliate sulle modalità di attuazione il principale strumento di sostegno del mercato.
Pagina 30
T / ESM / IT 30 ARTICOLO 16 Revisione dell'elenco degli strumenti di assistenza finanziaria Il consiglio dei governatori può rivedere l'elenco degli strumenti di assistenza finanziaria di cui Articoli 14 e 15 e decidere di apportare modifiche ad esso. ARTICOLO 17 Prendendo in prestito le operazioni 1. L'ESM è abilitata a contrarre prestiti sui mercati dei capitali dalle banche, finanziarie istituzioni o altre persone o istituzioni per lo svolgimento del suo scopo. 2. Le modalità delle operazioni di prestito sono determinate dal Direttore Generale, in secondo le linee guida dettagliate che saranno adottate dal Consiglio di Amministrazione. 3. L'ESM è utilizzare strumenti adeguati di gestione del rischio, che devono essere riviste regolarmente da il Consiglio di Amministrazione.
Pagina 31
T / ESM / it 31 CAPITOLO 5 GESTIONE FINANZIARIA ARTICOLO 18 Politica degli investimenti L'amministratore delegato attua una politica di investimento prudente per l'ESM, in modo da garantire suo più alto merito di credito, in conformità alle direttive che saranno adottate e rivedute regolarmente da il Consiglio di Amministrazione. L'ESM è autorizzata ad utilizzare parte del rendimento del proprio investimento portafoglio per coprire i suoi costi operativi e amministrativi. ARTICOLO 19 Politica dei dividendi 1. Finché l'ESM non ha fornito assistenza finanziaria a uno dei suoi membri, i proventi dall'investimento del MSE capitale versato devono essere restituiti ai membri ESM secondo rispettive quote, al netto di costi operativi, a condizione che l'effettiva mirati capacità di prestito è completamente disponibile.
Pagina 32
T / ESM / 32 in 2. Il Consiglio di Amministrazione può decidere, a maggioranza semplice, di distribuire un dividendo per il Membri ESM se l'importo del capitale versato e il fondo di riserva è superiore al livello richiesto per mantenere la capacità di prestito del MSE e dei proventi degli investimenti non sono tenuti a evitare un deficit di pagamento ai creditori. I dividendi sono distribuiti in proporzione alle azioni. 3. L'amministratore delegato attua la politica dei dividendi per l'ESM in conformità con linee guida che saranno adottate dal Consiglio di Amministrazione. ARTICOLO 20 Riserva e altri fondi 1. Il consiglio dei governatori stabilisce un fondo di riserva e, se del caso, altri fondi. 2. Fatto salvo l'articolo 19, l'utile netto generato dalle operazioni ESM e la proventi delle sanzioni finanziarie ricevute dai membri ESM sotto la multilaterale procedura di sorveglianza, la procedura per i disavanzi eccessivi e il squilibri macroeconomici procedura istituiti nell'ambito del TFUE deve essere messo da parte in un fondo di riserva.
Pagina 33
T / ESM / 33 in 3. Le risorse del fondo di riserva è investito in conformità con le linee guida da adottati dal Consiglio di Amministrazione. 4. Il Consiglio di Amministrazione adotta le norme che potranno essere richiesti per l'istituzione, amministrazione e l'utilizzo di altri fondi. ARTICOLO 21 Copertura delle perdite 1. Perdite derivanti da operazioni ESM sono a carico: (A) in primo luogo, dal fondo di riserva; (B) in secondo luogo, contro il capitale versato e (C) infine, a fronte di una quantità appropriata del capitale sociale non retribuito, che saranno chiamati a ai sensi dell'articolo 9 (3).
Pagina 34
T / ESM / 34 in 2. Se un membro ESM non riesce a soddisfare il pagamento richiesto in una chiamata di capitale effettuati ai sensi del Articolo 9 (2) o (3), una chiamata rivisto aumento di capitale è effettuata a tutti i membri ESM con vista a garantire che la ESM riceve l'importo totale di capitale versato necessario. Il Consiglio di Governatori decide le linee di azione per garantire che gli Stati ESM interessato deposita il suo debito verso il ESM entro un ragionevole periodo di tempo. Il Consiglio dei governatori ha il diritto di richiedere il pagamento di interessi di mora sulla somma dovuta. 3. Quando un membro ESM deposita il proprio debito alla ESM, di cui al paragrafo 2, l'eccesso capitale devono essere restituiti ai membri ESM altri secondo modalità adottate dalla Consiglio dei governatori. ARTICOLO 22 Bilancio Il Consiglio di Amministrazione approva il bilancio annuale ESM.
Pagina 35
T / ESM / 35 in ARTICOLO 23 Conti annuali 1. Il consiglio di amministrazione approva i conti annuali del MSE. 2. L'ESM pubblica un rapporto annuale sulla situazione verificata dei suoi conti e trasmette ai membri ESM un estratto trimestrale sintesi della sua posizione finanziaria e un utile e perdite che mostra i risultati delle sue operazioni. ARTICOLO 24 Auditing interno consiglio 1. Il Consiglio di Internal Auditing (il "IAB") è composto di tre membri nominati dal Consiglio di amministrazione per la loro competenza in materia finanziaria e di revisione. 2. I membri dello IAB sono indipendenti. Essi non sollecitano né accettano istruzioni da l'ESM organi di governo, i membri ESM o qualsiasi altro organismo pubblico o privato.
Pagina 36
T / ESM / 36 in 3. Il catetere deve controllare la contabilità ESM e verificare che i conti operativi e di equilibrio foglio sono in ordine. Essa deve avere pieno accesso a qualsiasi documento del MSE necessari per la realizzazione dei suoi compiti. 4. Il catetere deve inviare una relazione annuale al Consiglio dei governatori in cui si accerta se: (A) i conti di bilancio e operative sono conformi con i libri, e (B) il bilancio e conti operativi dare un quadro preciso e vero della finanziaria posizione del MSE per la sua attività e le passività, i risultati delle sue operazioni e la sua flusso di cassa per l'esercizio in esame. 5. Il funzionamento del MSE devono essere conformi ai principi di sana gestione finanziaria e gestione del rischio. ARTICOLO 25 Di revisione esterna I conti del MSE viene verificata da revisori esterni indipendenti, approvati dal Consiglio dei governatori. I revisori hanno pieni poteri per esaminare tutti i libri e documenti contabili del MSE e essere pienamente informati circa le sue operazioni.
Pagina 37
T / ESM / 37 in CAPITOLO 6 DISPOSIZIONI GENERALI ARTICOLO 26 Posizione 1. L'ESM ha sede e sede principale in Lussemburgo. 2. L'ESM può istituire un ufficio di collegamento a Bruxelles. ARTICOLO 27 Status giuridico, privilegi e immunità 1. Per consentire l'ESM di raggiungere il suo scopo, lo status giuridico ei privilegi e le immunità di nel presente articolo devono essere accordate alla ESM nel territorio di ciascuno Stato membro ESM. L'ESM si adopera per ottenere il riconoscimento del suo status giuridico e dei suoi privilegi e le immunità negli altri territori in cui svolge funzioni o possiede beni.
Pagina 38
T / ESM / 38 in 2. L'ESM ha piena personalità giuridica, ma deve avere piena capacità giuridica di: (A) acquistare e alienare beni mobili e immobili; (B) del contratto; (C) stare in giudizio, e (D) stipulare un accordo di sede e / o protocolli necessaria per garantire che il suo legale lo stato ei suoi privilegi e le immunità sono riconosciute ed eseguite. 3. La ESM, i suoi beni, finanziamenti e risorse, ovunque si trovino e chiunque li detenga, godono dell'immunità da ogni forma di processo giudiziario se non nella misura che l'ESM espressamente rinuncia all'immunità ai fini di eventuali procedimenti o dalle condizioni di un contratto, tra cui la documentazione degli strumenti di finanziamento. 4. La proprietà, il finanziamento e le attività del MSE è, ovunque si trovino e da chiunque ha dichiarato, esenti da perquisizione, requisizione, confisca, espropriazione o qualunque altra forma di sequestro, prendendo o preclusione dal potere esecutivo, giudiziario, amministrativo o legislativo. 5. Gli archivi del MSE e tutti i documenti appartenenti alla ESM o detenuti da essa, sono inviolabili.
Pagina 39
T / ESM / 39 in 6. I locali del MSE sono inviolabili. 7. Le comunicazioni ufficiali del MSE è concessa da ciascuno Stato membro e da ESM ogni Stato che ha riconosciuto lo status giuridico ei privilegi e le immunità del MSE, l' stesso trattamento che si accorda alle comunicazioni ufficiali di un membro ESM. 8. Nella misura necessaria per svolgere le attività previste dal presente trattato, tutti i beni, finanziamento e le attività del MSE sono esenti da restrizioni, regolamentazioni, controlli e moratorie di qualsiasi natura. 9. L'ESM sono esentati da qualsiasi obbligo di essere autorizzate o riconosciute come credito istituzione, fornitore di servizi di investimento o di altro ente autorizzato licenza o regolate dalla legislazione di ciascuno Stato membro ESM . ARTICOLO 28 Il personale del MSE Il Consiglio di Amministrazione stabilisce le condizioni di impiego dei Amministratore Delegato e altro personale del MSE.
Pagina 40
T / ESM / 40 in ARTICOLO 29 Segreto professionale I membri o ex membri del consiglio di amministrazione e del consiglio di amministrazione e qualsiasi altre persone che lavorano o hanno lavorato per o in relazione con l'ESM non divulga informazioni che sono coperte dal segreto professionale. Essi sono tenuti, anche dopo la cessazione hanno cessato, a non divulgare informazioni coperte dall'obbligo del segreto professionale. ARTICOLO 30 Immunità delle persone 1. Nell'interesse del MSE, il Presidente del Consiglio dei governatori, governatori, si alternano Governatori, registi, ai direttori si alternano, così come l'Amministratore Delegato e altri membri dello staff sono immuni da procedimenti legali in relazione ad atti da essi compiuti nella loro ufficiali capacità e godono dell'inviolabilità per le loro carte e documenti ufficiali.
Pagina 41
T / ESM / 41 in 2. Il consiglio dei governatori può rinunciare, nella misura e alle condizioni quali determina nessuna delle immunità conferita ai sensi del presente articolo nei confronti del presidente del Consiglio di Governatori, un governatore, un governatore alternativo, un direttore, un direttore supplente o la Amministratore Delegato. 3. L'Amministratore Delegato può rinunciare all'immunità tale nei confronti di qualsiasi membro dello staff del MSE diverso da se stesso. 4. Ogni membro ESM procede tempestivamente i provvedimenti necessari ai fini di dare effetto del presente articolo nei termini di legge, e ne informano la ESM conseguenza. ARTICOLO 31 Esenzione dalle imposte 1. Nell'ambito delle sue attività ufficiali, l'ESM, il suo patrimonio, reddito, proprietà e il suo operazioni e transazioni autorizzate dal presente Trattato sono esenti dalle imposte dirette. 2. I membri ESM, per quanto possibile, adottare le misure appropriate per l'abbuono o il rimborso l'ammontare delle imposte indirette o tasse sulla vendita compresi nel prezzo di beni mobili o immobili dove l'ESM fa, per suo uso ufficiale, acquisti considerevoli, il cui prezzo include tasse di questo tipo.
Pagina 42
T / ESM / 42 in 3. Nessuna esenzione è concessa per quanto riguarda tasse e diritti che costituiscono mera rimunerazione per i servizi di pubblica utilità. 4. Le merci importate dalla ESM e necessari per l'esercizio delle sue attività ufficiali sono esente da ogni dazio e tasse all'importazione e da tutte le proibizioni o restrizioni all'importazione. 5. Il personale del MSE sono soggetti ad un'imposta interna a beneficio del MSE su stipendi e emolumenti versati dalle ESM, soggetti a norme che saranno adottate dal Consiglio dei governatori. Dal data in cui questa tassa è applicata, questi stipendi e salari sono esenti da nazionale imposta sul reddito. 6. Niente tasse di alcun genere viene riscosso alcun obbligo o di sicurezza rilasciato dal ESM inclusi gli interessi oi relativi dividendi chiunque li detenga: (A) che discrimina tale obbligo o la sicurezza unicamente a causa della sua origine, o (B) se la sola base giurisdizionale per tale tassazione è il luogo o la valuta in cui viene rilasciato, intestati o pagati, o la posizione di qualsiasi ufficio o luogo di lavoro gestiti da l'ESM.
Pagina 43
T / ESM / 43 in ARTICOLO 32 Interpretazione e di risoluzione delle controversie 1. Ogni questione di interpretazione o di applicazione delle disposizioni del presente Trattato e dallo Statuto del MSE porsi tra un membro e l'ESM ESM, o tra i membri ESM, sono presentato al Consiglio di Amministrazione per la sua decisione. 2. Il consiglio di amministrazione decide in merito a qualsiasi controversia che dovesse insorgere tra un membro e ESM l'ESM, o tra i membri ESM, in relazione all'interpretazione e all'applicazione del presente Trattato, comprese le eventuali controversie circa la compatibilità delle decisioni adottate dal ESM con questo Trattato. I voti del membro (s) del consiglio dei governatori degli Stati ESM (s) interessati è sospeso quando il Consiglio di amministrazione voti su tale decisione e la soglia di voto necessari per l'adozione di tale decisione deve essere ricalcolato. 3. In caso di concorsi ESM membri la decisione di cui al paragrafo 2, la controversia sarà presentato alla Corte di giustizia dell'Unione europea. La sentenza della Corte di giustizia delle l'Unione europea sono vincolanti per le parti nella procedura, che prendono le necessarie misure per conformarsi alla sentenza entro un periodo di tempo stabilito da detta Corte.
Pagina 44
T / ESM / 44 in ARTICOLO 33 Cooperazione internazionale L'ESM è autorizzato, per il perseguimento dei suoi obiettivi, a collaborare, nei termini del presente Trattato, con l'FMI, qualsiasi non appartenenti all'area dell'euro Stato membro che fornisce assistenza finanziaria in ad hoc base e organizzazioni internazionali o entità con responsabilità specializzata nellacampi correlati. CAPITOLO 7 DISPOSIZIONI TRANSITORIE ARTICOLO 34 Relazione con prestiti EFSF Durante la fase di transizione che attraversa il periodo che va dal giugno 2013 fino alla completa run-down di dell'EFSF, l'ESM consolidato EFSF e il prestito non può superare 500 000 EUR milioni di euro, senza salva la revisione periodica dell'adeguatezza del volume di prestito massimo secondo Articolo 10. Il Consiglio di Amministrazione adotta le linee guida dettagliate sul calcolo del avanti capacità di impegno per garantire che il limite del credito consolidato non è violato.
Pagina 45
T / ESM / 45 in ARTICOLO 35 Trasferimento di EFSF supporti 1. In deroga al disposto dell'articolo 13, il consiglio dei governatori può decidere che il EFSF impegni a fornire assistenza finanziaria a un membro di ESM sotto il suo accordo con quella membro deve essere assunta dal ESM quanto tali impegni riguardano non erogati e parti non finanziati dei prestiti. 2. L'ESM può, se autorizzato dal suo consiglio dei governatori, acquisire i diritti e assume gli obblighi del EFSF, in particolare nei confronti di tutti o parte dei propri diritti in sospeso e obblighi previsti, e relativo alla, le sue strutture di finanziamento in essere. 3. Il consiglio di amministrazione adotta le modalità dettagliate necessarie per dare effetto ai trasferimento degli obblighi dal EFSF alla ESM, di cui al paragrafo 1 e il trasferimento dei diritti e degli obblighi di cui al paragrafo 2.
Pagina 46
T / ESM / 46 in ARTICOLO 36 Il pagamento del capitale iniziale 1. Senza pagamento salvo il paragrafo 2, del versamento delle quote dell'importo inizialmente sottoscritto da ciascun membro ESM sono messi in cinque rate annuali del 20% ciascuna del totale importo E. La prima rata deve essere pagata da ciascuno Stato membro ESM entro quindici giorni dalla data di entrata in vigore del presente trattato, ma non prima del 2 gennaio 2013. I restanti quattro rate ciascuna deve essere pagabile al primo, secondo anniversario, terzo e quarto della data di pagamento della prima rata. 2. Durante i cinque anni di versamento in conto capitale a rate, membri ESM fornisce, in modo tempestivo prima della data di emissione, gli strumenti adeguati al fine di mantenere un rapporto minimo del 15% tra capitale versato e l'ammontare di emissioni ESM.
Pagina 47
T / ESM / 47 in ARTICOLO 37 Correzione temporanea del tasto contributo 1. Alla nascita, i membri ESM sottoscrive lo stock di capitale autorizzato sulla base di la chiave di contributo iniziale come specificato nell'allegato I. La correzione temporanea inclusi in questa prima fondamentale contributo si applica per un periodo di dodici anni dalla data di adozione dell'euro da parte della ESM membro interessato. 2. Se il prodotto interno lordo di uno nuovo membro ESM (PIL) pro capite ai prezzi di mercato in euro un anno prima della sua adesione alla ESM è inferiore al 75% dell'Unione europea PIL medio pro capite ai prezzi di mercato, allora il suo contributo fondamentale per la sottoscrizione di ESM capitale sociale autorizzato, determinato ai sensi dell'articolo 10, beneficiano di una temporanea correzione e uguale alla somma di: a) 25% della quota percentuale del capitale della BCE della banca centrale nazionale che ESM membri, determinato ai sensi dell'articolo 29 dello statuto del SEBC e b) 75% di quota percentuale che gli ESM nel reddito nazionale lordo (RNL) al mercato prezzi in euro della zona euro nel corso dell'anno immediatamente precedente la sua adesione alla ESM.
Pagina 48
T / ESM / 48 in Le percentuali di cui alle lettere (a) e (b) deve essere arrotondato per eccesso o per difetto al multiplo più vicino di 0,0001 punti percentuali. I termini statistici saranno quelli pubblicati da Eurostat. 3. La correzione temporanea di cui al paragrafo 2 si applica per un periodo di dodici anni dalla data di adozione dell'euro da parte degli interessati ESM. 4. Come risultato della correzione temporanea della chiave, la quota rilevante di azioni assegnate a un membro di ESM ai sensi del paragrafo 2 è ridistribuita tra i deputati non ESM che beneficiano di una temporanea correzione sulla base della loro partecipazione nella BCE, determinato in conformemente all'articolo 29 dello statuto del SEBC, sussistente immediatamente prima della emissione di azioni agli Stati aderenti ESM. ARTICOLO 38 Prime nomine 1. Ogni membro ESM nomina il suo Governatore e Governatore supplente entro le due settimane dall'entrata in vigore del presente Trattato. 2. Il consiglio dei governatori nomina l'Amministratore Delegato ed ogni governatore nomina un direttore e da un direttore supplente entro due mesi dall'entrata in vigore del presente trattato.
Pagina 49
T / ESM / 49 in CAPITOLO 8 DISPOSIZIONI FINALI ARTICOLO 39 Adesione Il presente Trattato è aperto all'adesione di altri Stati membri dell'Unione europea in ai sensi dell'articolo 2, su richiesta di adesione che ogni Stato membro in questione del Unione europea si file con l'ESM dopo l'adozione da parte del Consiglio dell'Unione europea la decisione di abrogare la deroga che adottano l'euro, ai sensi dell'articolo 140 (2) TFUE. Il Consiglio dei governatori approverà la richiesta di adesione dei nuovi membri ESM e dettagliate sui termini tecnici ad esso correlati, come pure gli adeguamenti da apportare al presente trattato come diretta conseguenza dell'adesione. Dopo l'approvazione della domanda di adesione dal Consiglio dei governatori, membri ESM nuovi aderiranno dopo il deposito degli strumenti di adesione presso il depositario, che ne informa gli altri membri ESM della stessa.
Pagina 50
T / ESM / 50 in ARTICOLO 40 Allegati I seguenti allegati al presente trattato ne costituiscono parte integrante: 1) Allegato I: fondamentale contributo del MSE; 2) Allegato II: L'abbonamento al capitale sociale autorizzato, e 3) Allegato III: politica dei prezzi. Articolo 41 Deposito Il presente Trattato sarà depositato presso il Segretariato generale del Consiglio dell'Unione europea ("Il Depositario"), che ne comunicherà copia certificata conforme del presente trattato a tutti i firmatari.
Pagina 51
T / ESM / 51 in ARTICOLO 42 Ratifica, approvazione o accettazione 1. Il presente Trattato sarà sottoposto alla ratifica, di approvazione o di accettazione da parte dei firmatari. Gli strumenti di ratifica, di approvazione o di accettazione saranno depositati presso il depositario entro e non oltre il 31 dicembre 2012. 2. Il depositario notifica agli altri firmatari di ogni deposito e la data della stessa. ARTICOLO 43 Entrata in vigore 1. Il presente trattato entra in vigore il primo giorno del secondo mese successivo alla data in cui strumenti di ratifica, di approvazione o di accettazione sono stati depositati dai firmatari la cui iniziale abbonamenti rappresentano non meno del 95% del totale delle sottoscrizioni di cui all'allegato II. Colomba caso, l'elenco dei membri ESM sono adeguati, la chiave di cui all'allegato I è quindi ricalcolato e lo stock totale di capitale sociale di cui all'articolo 8 (1) e nell'allegato II e il totale iniziale aggregato del valore nominale di azioni interamente liberate all'articolo 8 (2) è ridotto di conseguenza.
Pagina 52
T / ESM / 52 in 2. Per ogni firmatario che deposita poi il suo strumento di ratifica, approvazione o accettazione, il presente trattato entra in vigore il ventesimo giorno successivo alla data del deposito. 3. Per ogni Stato che aderisce al presente Trattato, a norma dell'articolo 39, del presente trattato entra in vigore il ventesimo giorno successivo al deposito del suo strumento di adesione. Fatto a Bruxelles, l'undicesimo giorno di luglio dell'anno 2011 in un unico originale, il cui olandese, inglese, estone, finlandese, francese, tedesco, greco, irlandese, italiana, maltese, Portoghese, slovacca, slovena, spagnola e svedese sono ugualmente fede, che deve essere depositato negli archivi del Depositario che ne trasmetterà una copia certificata conforme a ciascuno dei Parti contraenti.
Pagina 53
T / ESM / Allegato I / it 1 ALLEGATO I Chiave contributo del MSE ESM membri ESM chiave (%) Regno del Belgio 3,4771 Repubblica federale di Germania 27,1464 Repubblica di Estonia 0,1860 Irlanda 1,5922 Repubblica ellenica 2,8167 Regno di Spagna 11,9037 Repubblica francese 20,3859 Repubblica italiana 17,9137 Repubblica di Cipro 0,1962 Granducato di Lussemburgo 0,2504 Malta 0,0731 Regno dei Paesi Bassi 5,7170 Repubblica d'Austria 2,7834 Repubblica portoghese 2,5092 Repubblica di Slovenia 0,4276 Repubblica Slovacca 0,8240 Repubblica di Finlandia 1,7974 Totale 100,0 ________________________
Pagina 54
T / ESM / dell'allegato II / 1 in ALLEGATO II Abbonamenti per lo stock di capitale autorizzato ESM membri Numero di azioni Sottoscrizione del capitale (EUR) Regno del Belgio 243 397 24 339 700 000 Repubblica federale di Germania 1 900 248 190 024 800 000 Repubblica di Estonia 13 020 1 302 000 000 Irlanda 111 454 11 145 400 000 Repubblica ellenica 197 169 19 716 900 000 Regno di Spagna 833 259 83 325 900 000 Repubblica francese 1 427 013 142 701 300 000 Repubblica italiana 1 253 959 125 395 900 000 Repubblica di Cipro 13 734 1 373 400 000 Granducato di Lussemburgo 17 528 1 752 800 000 Malta 5 117 511 700 000 Regno dei Paesi Bassi 400 190 40 019 000 000 Repubblica d'Austria 194 838 19 483 800 000 Repubblica portoghese 175 644 17 564 400 000 Repubblica di Slovenia 29 932 2 993 200 000 Repubblica Slovacca 57 680 5 768 000 000 Repubblica di Finlandia 125 818 12 581 800 000 Totale 7 000 000 700 000 000 000 ________________________
Pagina 55
T / ESM / Allegato III / 1 in ALLEGATO III Politica dei prezzi La stabilità ESM struttura di sostegno dei prezzi è il seguente: ESM costi di finanziamento, più un margine consistente in: 1) Una carica di 200 bps applicati sul prestito intero; 2) Un supplemento di 100 bps per importi prestito dopo 3 anni. Per i prestiti a tasso fisso con scadenza superiore a 3 anni, il margine sarà una media ponderata delle carica di 200 bps per i primi 3 anni e 200 bps più 100 bps per gli anni successivi. ______________________

- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - 


staff nocensura.com


Condividi su Facebook

0 commenti:

I migliori libri di contro-informazione. La verità ci renderà liberi

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti

cerca sul blog

Caricamento in corso...

Archivio articoli

Gli articoli sono ordinati in ordine cronologico; (i più recenti in cima) clicca sul titolo per aprire l'articolo

Blog Archive


Apprezzi il nostro lavoro? Aggiungi il nostro logo al tuo sito!

Lettori fissi