Help

Help
Se apprezzi il nostro lavoro, aiutaci a rinnovare il blog

Post più popolari

Contenuti (tag)

varie democrazia leggi lobby casta esteri governo economia editoriale scandali fatti e misfatti salute diritti civili mass media giustizia ambiente sanità USA crisi centrosinistra centrodestra diritti umani povertà sprechi libertà forze dell'ordine scienza censura lavoro cultura berlusconi infanzia animali chiesa centro energia internet mafie riceviamo e pubblichiamo giovani OMICIDI DI STATO notizie europa carceri satira scuola eurocrati immigrazione facebook banche euro grillo renzi manipolazione mediatica pensione bilderberg mondo alimentari signoraggio razzismo manifestazione finanza sovranità monetaria massoneria debito pubblico guerra travaglio Russia disoccupazione tasse militari poteri forti UE ucraina trilaterale geoingegneria germania parentopoli Grecia siria banchieri mario monti inquinamento enrico letta marijuana vaccini big pharma napolitano nwo obama Traditori al governo? agricoltura ogm Angela Merkel austerity sondaggio tecnologia bambini canapa cancro meritocrazia umberto veronesi vaticano armi fini suicidi BCE PD equitalia terrorismo clinica degli orrori privacy video nucleare prodi boston israele ministero della salute sovranità nazionale bancarotta eurogendfor fondatori del sito globalizzazione iene monsanto staminali INPS Putin droga acqua bufala marra matrimoni gay nigel farage nikola tesla politica anatocismo elezioni evasione fisco magdi allam moneta pedofilia troika usura FBI africa francia fukushima informatitalia.blogspot.it ricchi società Aspen Institute Auriti CIA Giappone adam kadmon attentati autismo bavaglio costituzione draghi federico aldrovandi fiscal compact fmi giuseppe uva golpe lega nord nsa petrolio sicilia stamina foundation terremoto Cina Onu assad controinformazione crimea frutta giovanardi goldman sachs imposimato mcdonald mes psichiatria rifiuti rockfeller rothschild sciopero servizi segreti slot machine spagna svendita terra torture turchia violenza Marco Della Luna aldo moro arsenico barnard bonino edward snowden famiglie fed forconi inciucio laura boldrini m5s magistratura nato no muos no tav palestina proteste storia suicidio università vegan virus 11 settembre 9 dicembre Fornero Ilva Muos NASA Svizzera Unione Europea aids alan friedman alimentazione antonio maria rinaldi borghezio carne chernobyl corruzione corte europea diritti uomo delocalizzazione diffamazione disabili ebola educazione elites esercito farmaci gesuiti gheddafi giuliano amato hiv illeciti bancari illuminati india influencer informazione iraq islam islanda latte legge elettorale marò microspia mmt paola musu precariato prelievi forzoso privilegi propaganda prostituzione radioattività salvini sardegna sigaretta elettronica sigonella sindacati sovranità individuale spread stati uniti stefano cucchi taranto ungheria veleni verdura Alzheimer Chomsky Consiglio dei Ministri ETA Enoch Thrive Nichi Vendola PNL aborto aborto forzato affidamento alluvione amato anonymous anoressia argentina armeni arrigo molinari asteroidi baschi bersani bettino craxi bill gates bin laden boicottaggio brevetto btp by cambiamento camorra cannabis capitalismo carabinieri casaleggio cervello chemioterapia cipro class action claudio morganti commercio di organi comunicazione contestazione controllo mentale corte dei conti cosmo cravattari crescita crocetta curiosità daniel estulin danilo calvani davide vannoni dell'utri denaro dentista dentisti denuncia disastro discriminazione diseguaglianza dittatura dogana domenico scilipoti donne dossier duilio poggiolini ebook egitto elettrosmog eroina eurexit europarlamento fallimento false flag fiat fido finanziaria fisica fisica quantistica follia fondi d'investimento genocidio ghiandola pineale giorgio gori girolamo archinà giustizia sociale gold hollande ignazio marino ilaria alpi illiceità bancarie impresentabili indagini infermieri insetti interessi iran istruzione le iene libia lucio chiavegato luna malattie maratona mariano ferro marine le pen mario draghi mastropasqua meccanica quantistica melanoma messaggi subliminali messico metalli pesanti meteorite microchip microonde mistero mk ultra mossad multe musica natura nuovo ordine mondiale obbligazioni ocse oligarchi omofobia oppt orban overdose papa francesco paradisi fiscali parkinson parma partito pirata patrimonio pena di morte pensiero positivo pesticidi pianeti extrasolari piero grasso pizzarotti plastica polonia polverini pomodori portogallo pregiudicati presidente della repubblica prostata pubblica amministrazione quantum r-fid recessione regno di gaia ricerca riformiamo le banche rigore riserva aurea risveglio coscienze saddam sangue satana schiavi scie chimiche scoperto secessione sert sfratto sisa snowden speculazione spionaggio studenti tabacco tasso d'interesse telefono cellulare teri terra dei fuochi tossicodipendenza trasfusioni trattato di velsen trust tsipras twitter universo uranio impoverito uruguay vati vegetariani vessazioni vulcano wikipedia yellowstone
Powered by Blogger.
*** Clicca su "follow" per iscriverti agli aggiornamenti Facebook di Alessandro Raffa, portavoce di nocensura.com: in caso di problemi o di censura, resterai in contatto con noi! Clicca QUI per iscriverti alla nostra pagina Facebook. Siamo presenti anche su twitter: http://twitter.com/nocensura e su Google Plus: http://plus.google.com/+nocensura

lunedì 9 gennaio 2012
L'Europa impone la smilitarizzazione della quarta forza armata e l'accorpamento dei Carabinieri alla Polizia di Stato. I Carabinieri in quanto tali resteranno con un’aliquota destinata a supportare le nostre missioni all’estero con compiti di polizia militare. La notizia - che farà senz'altro discutere - proviene da una fonte sicura: il blog del sindacato SUPU (Sindacato Unitario Personale in Uniforme) che rimanda a un articolo che non illustra i termini entro il quale sarà ultimata questa operazione, che probabilmente non è imminente, visto che governo e mass media non ne hanno ancora parlato. Con l'arma dei Carabinieri, che fu fondata dal Re nel lontano 1814, andrà in pensione un pezzo di storia italiana.

Saranno in molti a dispiacersi di questa decisione per motivi "affettivi": la maggioranza dei Carabinieri in servizio, ma anche gli "ex", le persone vicine agli uomini dell'Arma e i sostenitori non ne saranno felici. Ma cerchiamo di capire cosa potrà comportare questa decisione, valutando le cose da un punto di vista obiettivo, partendo dal presupposto che molto dipenderà da come sarà gestita l'operazione di accorpamento dalle istituzioni.
La presenza di diverse forze dell'ordine è da valutare positivamente dal punto di vista "democratico": l'una dovrebbe (almeno teoricamente) vigilare sull'altra, "controllarsi" a vicenda nell'ambito del rispetto delle regole e delle leggi. Facendo parte tutti di un unico corpo è più facile, per esempio, che ci sia "omertà" nei confronti di un collega scorretto. La presenza di due distinti corpi di pubblica sicurezza conferisce inoltre meno potere ai vertici di ciascuno, piuttosto che accentrare tutti i poteri a una unica persona. Gli aspetti positivi invece potranno essere un migliore coordinamento degli uomini, e - se l'accorpamento sarà gestito nel migliore dei modi (su questo punto nutriamo forti dubbi) - un considerevole risparmio di risorse, o meglio l'ottimizzazione delle stesse. Mentre alcune caserme cambieranno le insegne e resteranno operative, una parte potrebbero essere dismesse: in particolare quelle situate a breve distanza tra di loro, eventualità molto frequente. Anche il personale impiegatizio potrebbe essere ridotto: e questo potrebbe tradursi in un aumento del personale che pattuglia le strade per la sicurezza dei cittadini. Con un solo corpo di polizia, dovrebbe esser sufficiente un numero inferiore di alti graduati. La speranza è che l'accorpamento delle forze dell'ordine sia occasione di riordino in modo da aumentarne l'efficienza e ottimizzare le spese, garantendo ai cittadini un servizio migliore, che si tradurrebbe anche in un miglioramento delle condizioni di lavoro degli operatori.

staff nocensura.com



Condividi su Facebook

25 commenti:

Anonimo ha detto...

ma sciolgono l'Arma dei Carabinieri e continuiamo a tenerci la Guardia di Finanza? siamo gli unici ad avere un corpo militare per il controllo dei tributi e sciolgono i Carabinieri ???

Anonimo ha detto...

PRIMA O POI DOVEVA ACCADERE

Anonimo ha detto...

l'arma serve solo a chi la comanda.
eral'ora!!!

Anonimo ha detto...

ma sciogliere prima il Parlamento no?

Anonimo ha detto...

non cè propio un cazzo da rallegrarsi di questo,, lo "sciogliemento" o riduzione dei caramba esclusivamente a livello di missioni militari è la diretta conseguenza dell'arrivo sulle strade dell EUROGENDFOR,, l'inviolabile supergestapo europea, in italia gia fatta legge( senza una sillaba dai media) nel 4/2010

Anonimo ha detto...

ma non è meglio che accorporano la Polizia nell'Arma dei Carabinieri? senza nulla togliere alla Polizia secondo me è un fiore all'occhiello che abbiamo oltre a due secoli di presenza sarà un brutto colpo per l'Italia sioglierla

Luigi Chiavarelli ha detto...

Sarebbe una grossa porcata. L'Arma è il maggior punto di forza contro la malavita e soprattutto comtro chi vuol sovvertire lo Stato. La fedeltà democratica dell'Arma è indiscussa, la sua efficienza ci è invidiata in tutto il mondo. Mi auguro che sia una delle tante sciocchezze che ogni tanto circolano. Se non fosse così bisognerebbe attivare una mobilitazione nazionale.

Anonimo ha detto...

Nei Secoli Fedele
Ho avuto Onore di Indossare L'Uniforme dell'Arma...questo non lo devo fare!!!

Anonimo ha detto...

L'ennesima imposizione europea. Questa poi è davvero infame.
Certo, l'Europa riesce meglio a controllare le forze dell'ordine se sono riunite.
Mi chiedo davvero se l'Italia ottiene vantaggi o svantaggi partecipando alla UE.

Anonimo ha detto...

Vorrei rispondere a Luigi Chiavarelli: Caro Luigi, si vede che sei giovane e certe cose non le sai. Negli anni 70 il generale comandante De Lorenzo, unitamente ad alcuni massini e politici corrotti, stava preparando un colpo di stato, si, proprio un colpo di stato. Tutto ciò non si verificò grazie alla marina che si rifiutò di collaborare ed ad un maggiore della Polizia che denunciò il tutto. Che l'arma dei Carabinieri è una cosa seria nessun lo deve mettere in dubbio. Ma dopo Mussolini erano loro che stavano preparando un colpo di stato.

Anonimo ha detto...

Nei Secoli Fedele mai motto più indovinato ...
Fedele alla Monarchia
Fedele al Fascismo
Fedele alla Repubblica
insomma fedele alla pagnotta.

Paolo Valer ha detto...

Tecnicamente l'accorpamento é un'operazione corretta in quanto da sempre l'ordine e la sicurezza pubblica é una competenza del Ministero dell'Interno e sul territorio demandata ai Questori e quindi alla Polizia di Stato. E' Anacronistico e scorretto affidare ad un corpo militare competenze di ordineesicurezzapubblica quasi a significare una sorta di tutela militare alla Repubblica. La simpatia che nei media coinvolgel'arma é un bene indiscutibile. Certo é che la capillarità di risorse umane dell'arma sul territorio non sempre hanno rappresentato un elemento di efficacia alla lotta contro il crimine quindi una riforma in senso ampio, anche per questo motivo doveva essere fatta. Non dimentichiamo comunque la Guardia di Finanza realtà Militare settecentesca che andrebbe anch'essa accorpata. Paolo Valer

Pesce con le ali (Ettore Tangorra) ha detto...

Basta con le nostalgie di bandoliera e paensiamo agli interessi di noi cittadini e non alle solite corporazioni di parte.

Gianni ha detto...

Nei paesi, nelle frazioni, nelle piccole località, dove Noi Carabinieri siamo stati sempre presenti, dove conosciamo le persone, dove per loro siamo stati sempre un punto di riferimento, dove in alcuni casi abbiamo chiuso un occhio, perché non si può denunciare una persona di 70 anni per non aver denunciato la detenzione di un’arma nel più breve tempo possibile o, dove in qualche occasione facciamo ancora da mediatori di pace. Quando tutto questo succederà spero di essere in pensione. Tu dirai che sarebbe ora, ma io non sono interessato alle tue libertà di espressioni, comunque grazie per avere detto quello che pensi. Evviva la Benemerita

Anonimo ha detto...

l'UE non può imporci di sciogliere la nostra Arma..non può chiederci di rinunciare ad una parte della nostra storia scritta anche dell'Arma..da uomini diventati Eroi per noi,morti combattendo per la Patria. Dai reparti speciali al Maresciallo di paese..gente fra la gente come di famiglia..si conosce il prete, il farmacista e il Maresciallo..punti di riferimento ben certi per le tante persone che si sentono sicure solo vedendo la macchina che perlustra tranquillamente le vie..non può l'UE chiederci di rinunciare alla nostra storia cancellandola con un colpo di spugna...gli Eroi non si dimenticano nè si può permettere a qualcuno di cancellarli

Anonimo ha detto...

"14 gennaio 2012 18:34
Anonimo ha detto...
Nei Secoli Fedele mai motto più indovinato ...
Fedele alla Monarchia
Fedele al Fascismo
Fedele alla Repubblica
insomma fedele alla pagnotta.

"

Mi limito a rispondere al genio che ha lasciato questo commento. Di tutte le 5 parole che hai scritto, a mio parere non conosci il significato neanche di una. Vai a leggere la storia, e prima di commentare in certe maniere , impara l'educazione.

Anonimo ha detto...

Era ora che ciò avvenisse,personalmente credo che di polizia c'è ne deve essere solo una, chiamiamola come vogliamo... ma solo una come in tutti gli stati democratici, non vedo a cosa servono tutte ste forze di polzia che sono solo speco di denaro pubblico.

Anonimo ha detto...

1. Con regolamenti adottati, ai sensi dell’articolo 17, comma 1, della legge 23 agosto 1988, n. 400, entro tre anni dalla data di entrata in vigore della presente legge, il Governo definisce gli strumenti normativi e le procedure per la smilitarizzazione del Corpo della guardia di finanza e dell’Arma dei carabinieri e la loro trasformazione in Forze di polizia ad ordinamento civile.

2. Con i regolamenti di cui al comma 1, sono altresì dettate le disposizioni per l’assunzione delle funzioni di polizia militare da parte delle Forze armate.

Salvo 59 ha detto...

@ IL PAGNOTTARO
Anonimo del 14 gennaio ore 18.34
Mi riferisco a questo vergognoso commento scritto senza alcuna dignita' di uomo.Dire che l'Arma dei Carabinieri è fedele alla pagnotta,oltre ad essere offensivo è vergognoso.Voglio rammentare a questa specie di persona che la storia non siè inventata da sola,questa è l'occasione per questo d . . . . . .te di studiarla bene e capirla prima di offendere una delle poche Istituzioni sane che ancora il nostro PAESE puo' essere orgogliosa di avere.Gli eroi non si dimenticano nè si cancellano. L'Arma dei Carabinieri non si Tocca. A te consiglio di cambiare centro sociale.

Anonimo ha detto...

Speriamo non succeda... Da militare e da padre di un carabiniere, vedo con che dedizione i carabinieri, senza peraltro togliere nulla alla polizia, offrono i loro servigi alla popolazione. Fare il carabiniere non è un lavoro: è una missione! Sono il simbolo di un'Italia buona, di un'Italia che ha fiducia nel prossimo e non devono essere accorpati!!

enzod56 ha detto...

Una bella notizia aspettavo da ANNI; Quanto avviene il tutto mi bevo un
buon fragolino dolce hahahaha

Anonimo ha detto...

a ritardati tolgono una forza militare (per quanto discutibile) direttamente controllata dall'Italia italiano per cambiarla con una a controllo sovrannazionale ..... state festeggando la nostra capitolazione davanti all'n.w.o niente di piu' o di meno.

Anonimo ha detto...

Se sciolgono l'Arma è la fine del mondo. Dico, come si fa ha non aver rispetto per un'istituzione che da due secoli è sempre in prima linea contro la criminalità e ha scritto gran parte della nostra storia con il sacrificio di molti Carabinieri per il tricolore? Penso che le barzellette dei frustrati non avendo avuto successo a suo tempo, abbiano fatto meditare lo scioglimento.

Anonimo ha detto...

Se sciolgono l'Arma è la fine del mondo. Dico, come si fa ha non aver rispetto per un'istituzione che da due secoli è sempre in prima linea contro la criminalità e ha scritto gran parte della nostra storia con il sacrificio di molti Carabinieri per il tricolore? Penso che le barzellette dei frustrati non avendo avuto successo a suo tempo, abbiano fatto meditare lo scioglimento.

Anonimo ha detto...

ma accorpassero tutti gli altri corpi all'arma piuttosto che scioglierla! insieme agli alpini è l'unica forza di cui mi fido

I migliori libri di contro-informazione. La verità ci renderà liberi

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti

Seguici su Facebook

cerca sul blog

Caricamento in corso...

Archivio articoli

Gli articoli sono ordinati in ordine cronologico; (i più recenti in cima) clicca sul titolo per aprire l'articolo

Blog Archive


Apprezzi il nostro lavoro? Aggiungi il nostro logo al tuo sito!

Lettori fissi