Help

Help
Se apprezzi il nostro lavoro, aiutaci a rinnovare il blog

Post più popolari

Powered by Blogger.
*** Clicca su "follow" per iscriverti agli aggiornamenti Facebook di Alessandro Raffa, portavoce di nocensura.com: in caso di problemi o di censura, resterai in contatto con noi! Clicca QUI per iscriverti alla nostra pagina Facebook. Siamo presenti anche su twitter: http://twitter.com/nocensura e su Google Plus: http://plus.google.com/+nocensura

sabato 17 dicembre 2011



Questo è uno spot che in Italia contro il fumo che in Italia non vedremo mai; le immagini sono fortissime, come lo è l'effetto dissuasivo nei confronti dei giovani. In USA la politica restrittiva contro il fumo ha convinto a smettere (e a non iniziare) moltissime persone, mentre in Italia il governo non aumenta le accise delle sigarette, "perché siamo vicini alla soglia dei 5€ e se il prezzo aumenta ancora diminuiscono i consumi". Quello che "colpisce" è che non rinunciano ad aumentare ulteriormente le accise per una questione di "giustizia", ma perché i consumi diminuirebbero... bellissima mentalità, non c'è che dire!

Condividi su Facebook

4 commenti:

Io mi voglio bene ha detto...

E meno male, che non lo vedremo mai, almeno in questo siamo civili e coerenti.

Io mi voglio bene ha detto...

Siamo felici che in Italia non si usino questo spot violenti e insulsi per il libero arbitrio dell'uomo su un "vizio" legalmente riconosciuto...allora mettiamolo al bando come la droga...e questo spot avrebbe senso...ricordiamoci che in USA esiste ancora la pena di morte.

Anonimo ha detto...

http://www.airc.it/tumori/tumore-alla-bocca.asp

Anonimo ha detto...

Lo spot dice soltanto la verità, quella che a buona parte di voi fumatori non interessa. Poi sicuramente, ognuno ha diritto di fare ciò che vuole nel rispetto delle leggi. Non è né violento, né insulso dice solo le cose come stanno e che sono scomode da sentire. Oltretutto il fatto che alcuni Stati degli USA applichino ancora la pena di morte non é una giustificazione del fatto che fumare faccia male alla salute e non è in alcun modo correlato al problema del fumo. Bisognerebbe invece prendere esempio dal livello di civiltà degli stati che diffondono messaggi come questo.

I migliori libri di contro-informazione. La verità ci renderà liberi

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti

cerca sul blog

Caricamento in corso...

Archivio articoli

Gli articoli sono ordinati in ordine cronologico; (i più recenti in cima) clicca sul titolo per aprire l'articolo

Blog Archive


Apprezzi il nostro lavoro? Aggiungi il nostro logo al tuo sito!

Lettori fissi