Help

Help
Se apprezzi il nostro lavoro, aiutaci a rinnovare il blog

Post più popolari

Powered by Blogger.
*** Clicca su "follow" per iscriverti agli aggiornamenti Facebook di Alessandro Raffa, portavoce di nocensura.com: in caso di problemi o di censura, resterai in contatto con noi! Clicca QUI per iscriverti alla nostra pagina Facebook. Siamo presenti anche su twitter: http://twitter.com/nocensura e su Google Plus: http://plus.google.com/+nocensura

Cosa ti spaventa di più in questo momento?

giovedì 22 settembre 2011

Non c'è manifestazione che non finisca con la Polizia che "carica" i dimostranti. Che si tratti di un evento socio-politico, la contestazione di una "grande opera", un corteo studentesco, o di lavoratori, la musica è sempre la stessa. Pochi giorni fa a Catanzaro i lavoratori che difendevano il proprio posto di lavoro dalla prospettiva di licenziamento hanno subito il medesimo trattamento; come avevano subito, del resto, i pastori sardi davanti alla Regione (uno è rimasto gravemente ferito a un occhio, al quale ha perduto la vista) etc, senza pensare ai molti casi di cui non veniamo a conoscenza... (per maggiori info visita la sezione "forze dell'ordine" e "omicidi di stato" del blog)


Staff nocensura.com


«Caricati dalla polizia i lavoratori della Irisbus in protesta davanti al ministero dello Sviluppo economico. Sale la tensione a poche ore dal nuovo incontro sul futuro dello stabilimento della società Fiat Iveco che segue l'annuncio della chiusura dello sito in provincia di Avellino da parte del Lingotto». È quanto fa sapere la Cgil che, attraverso il segretario confederale, Vincenzo Scudiere, denuncia «il comportamento inaccettabile con cui sono trattati i lavoratori davanti al Ministero». Per il dirigente sindacale, infatti, «i lavoratori non si toccano ed è assurdo che il governo, sotto una propria sede, lasci che siano caricati dalla polizia mentre stanno soltanto testimoniando la voglia di lavorare e di salvare la propria azienda», conclude Scudiere

fonte: Adnkronos




Qualche decina di operai della Iris bus di Avellino è stata letteralmente sequestrata da decine di agenti in assetto antisommossa che gli volevano impedire di raggiungere piazza Montecitorio. Gli operai, senza stipendio da 3 mesi, si erano radunati davanti al ministero dello Sviluppo Economico. A nulla sono serviti gli appelli del deputato Idv Franco Barbato, che per aver impedito agli operai di manifestare, ha annunciato di denunciare il questore di Roma e il ministro dell'Interno Roberto Maroni.





Condividi su Facebook

1 commenti:

Anonimo ha detto...

Non e' che per forza sia colpa delle Forze dell'Ordiene! Visti gli ultimi periodi e visto quello che guadagnano fossi in loro mi licenzierei! Chi glielo fa fare a stare in mezzo a degli scalmanati che con la scusa di "difendere i loro diritti" senza per altro parlare mai di doveri fanno casino, provocano e attaccano i poliziotti! Ovviamente non me ne voglia la gente che e' li pacificamente e cerca pacificamente di portare l'attenzione su un loro vero problema, bensi' ce l'ho con quei violenti (e spesso anche i sindacati ci squazzano) che usano questo tipo di situazioni per dare il meglio di loro!

Al giorno d'oggi se vogliamo difendere veramente i nostri diritti bisogna inanzittutto emarginare i violenti altrimenti tutti perdiamo credibilita'!

I migliori libri di contro-informazione. La verità ci renderà liberi

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti

cerca sul blog

Caricamento in corso...

Archivio articoli

Gli articoli sono ordinati in ordine cronologico; (i più recenti in cima) clicca sul titolo per aprire l'articolo

Blog Archive


Apprezzi il nostro lavoro? Aggiungi il nostro logo al tuo sito!

Lettori fissi