Help

Help
Se apprezzi il nostro lavoro, aiutaci a rinnovare il blog

Post più popolari

Powered by Blogger.
*** Clicca su "follow" per iscriverti agli aggiornamenti Facebook di Alessandro Raffa, portavoce di nocensura.com: in caso di problemi o di censura, resterai in contatto con noi! Clicca QUI per iscriverti alla nostra pagina Facebook. Siamo presenti anche su twitter: http://twitter.com/nocensura e su Google Plus: http://plus.google.com/+nocensura

Cosa ti spaventa di più in questo momento?

giovedì 3 marzo 2011
Ieri sera "Le Iene" - uno dei migliori programmi che offre il panorama televisivo italiano - (anche se ovviamente, certi "poteri" non vanno a "toccarli") ha parlato dei nostri militari vittime dell'uranio impoverito: hanno intervistato i familiari dei ragazzi morti, giovani che hanno pagato la loro missione con la vita: tornati in patria, si sono ammalati, e la progressiva decadenza fisica li ha condotti, nella maggioranza dei casi, ad atroci sofferenze.

Quelli che non sono morti, perché "meno esposti", hanno comunque accusato gravi malattie con conseguente invalidità, e la necessità di terapie farmacologiche vita natural durante; spesso hanno dovuto subire l'asportazione della tiroide, e comunque soffrono di gravi disabilità.

Ieri sera, mentre guardavo il programma, per stimolare la discussione ho pubblicato questo post: (clicca per leggerlo e commentare). Sull'argomento, di cose da dire, ce ne sarebbero moltissime: in passato, abbiamo affrontato l'argomento con i seguenti post:

Vittime "made in USA": le foto dei neonati malformati da uranio impoverito (foto shock)
Basi militari americane: una storia di crimini e soprusi  (parla solo in parte dell'u.o)
La sindrome silenziosa (Sulla base in Sardegna)

Di seguito, vi propongo alcuni video, su vari argomenti correlati all'uranio impoverito: se volete approfondire la questione, vi suggerisco di visitare www.vittimeuranio.com.

Riepilogando in "parole povere":
  • Il fatto che l'uranio impoverito sia dannosissimo, è LAMPANTE: Tuttavia, gli Stati Uniti sostengono che non ci siano sufficienti prove, e rifiutano qualsiasi risoluzione che ne preveda limitazione negli usi, e tantomeno la messa al bando: ne hanno grandissime scorte, e certo non le butteranno via...
  • E' un'arma assai economica e potente: e permette - cosa non da poco - di riciclare gli scarti delle centrali nucleari... che in USA non sono certo poca cosa, vista la quantità di centrali nucleari.. 
  • Anche se "ufficialmente" gli USA negano che sia dannoso, sanno bene che lo è, come lo sappiamo noi cittadini "comuni"...  infatti in Somalia, (come documenta il primo video qua sotto, quello non perdetevelo) avevano protetto i LORO militari... ma NON SI SONO FATTI SCRUPOLI ad utilizzare gli armamenti all'uranio impoverito, in quantità massiccie, in zone dove sostavano (senza alcuna protezione e senza sapere niente) abitanti del luogo e militari di altre nazioni (tra cui italiani).
Eccovi una raccolta di 6 brevi video, che si integrano "l'uno con l'altro", per "farsi un'idea" circa l'uranio impoverito:

Un video molto breve, ma molto ben fatto, dice tutto... GUARDATELO!!!
*Consigliato*


Servizio de "Le Iene" sulla base militare che sta facendo ammalare migliaia di cittadini sardi...

Beppe Grillo parla dei tumori in Sardegna... ovviamente secondo le autorità
non sono collegati alle armi utilizzate nella base...

Le bugie della commissione Mandelli.. il video mostra la potenza radiottiva dei 
proitettili all'uranio impoverito, le cui radiazioni di raggi gamma attraversano
persino la schermatura di tre strati di piombo: il proiettile in oggetto,
era disperso nell'ambiente in Kosovo.

Documentario "Uranio Impoverito - la realtà"  PARTE 1

Documentario "Uranio Impoverito - la realtà"  PARTE 2

A cura dello staff di nocensura.com


Condividi su Facebook

0 commenti:

I migliori libri di contro-informazione. La verità ci renderà liberi

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti

cerca sul blog

Caricamento in corso...

Archivio articoli

Gli articoli sono ordinati in ordine cronologico; (i più recenti in cima) clicca sul titolo per aprire l'articolo

Blog Archive


Apprezzi il nostro lavoro? Aggiungi il nostro logo al tuo sito!

Lettori fissi