Help

Help
Se apprezzi il nostro lavoro, aiutaci a rinnovare il blog

Post più popolari

Powered by Blogger.
*** Clicca su "follow" per iscriverti agli aggiornamenti Facebook di Alessandro Raffa, portavoce di nocensura.com: in caso di problemi o di censura, resterai in contatto con noi! Clicca QUI per iscriverti alla nostra pagina Facebook. Siamo presenti anche su twitter: http://twitter.com/nocensura e su Google Plus: http://plus.google.com/+nocensura

mercoledì 19 gennaio 2011

Un altro caso di molestie sessuali scuote la diocesi di Ratisbona. Dopo gli abusi avvenuti nel coro della cattedrale di Ratisbona emersi  nel marzo 2010 ora si sono verificati abusi sessuali nei confronti dei pazienti ricoverati in un ospedale per disabili gestito dall’ordine ospedaliero dei fratelli di San Giovanni. Un frate ha confessato di aver molestato tre ricoverati nella struttura di Reichenbach, città situata nell’ Alto Palatinato della Baviera. Il ricovero è gestito dall’ordine monastico, responsabile di altri centri di assistenza della regione.

CONFESSIONE DEL MOLESTATORE
Il caso è stato scoperto grazie alla denuncia di una delle vittime, che ad inizio anno si è rivolta ad un infermiere laico. La direzione dell’ordine è stata subito informata del caso, e si è successivamente confrontata con il frate. Il comunicato stampa dell’ordine ospedaliero dei fratelli di San Giovanni rivela come i fatti siano stati confermati dalle loro indagini interne, e il religioso molestatore si è  autodenunciato il tre gennaio presso la procura di Ratisbona. Attualmente sono in corso le indagini sui casi di abuso, e il frate rischia una pena massima di cinque anni di carcere. L’avvocato dell’ordine Klaus Luckow ha spiegato come le molestie abbiano avuto un diverso sviluppo temporale. Il caso che ha permesso di individuare il religioso si è verificato a fine anno, mentre gli altri abusi sono accaduti molto tempo fa, all’inizio degli anni novanta, ed erano rimasti coperti dal silenzio delle povere vittime. La persona disabile recentemente molestata è stata assistita con grande attenzione nella struttura dopo la scoperta delle violenze subite, mentre le altre vittime non sono più da tempo ricoverate a Reichenbach.

CASO SCONVELGENTE
Il frate colpevole degli abusi è stato immediatamente spostato dal convento vicino all’ospedale, e ora vive in un luogo non rivelato, rimosso da ogni funzione lavorativa, rimanendo a disposizione della magistratura tedesca. Il religioso avrebbe un’età avanzata. Frate Emerich Steigerwald, responsabile provinciale dell’ordine ospedaliero, si è detto profondamente colpito dalla vicenda, e ha chiesto scusa a tutte le persone coinvolte nella vicenda, in primo luogo le vittime. All’interno della struttura gestita dai frati vivono circa 430 persone con problemi di handicap, assistiti da circa 600 dipendenti, prevalentemente laici. Dopo l’espulsione del religioso reo confesso al convento di Reichenbach risiedono solo 4 appartenenti all’ordine ospedaliero dei fratelli di San Giovanni, che conta quaranta membri in tutta la Baviera.

fonte

Condividi su Facebook

1 commenti:

vitariello ha detto...

Preti o non preti,chiunque abusi di un minore,o fà violenza sessuale sulle donne,l'unico rimedio e tagliargli il pene,punto e basta.SIETE DACCORDO ?

I migliori libri di contro-informazione. La verità ci renderà liberi

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti

cerca sul blog

Caricamento in corso...

Archivio articoli

Gli articoli sono ordinati in ordine cronologico; (i più recenti in cima) clicca sul titolo per aprire l'articolo

Blog Archive


Apprezzi il nostro lavoro? Aggiungi il nostro logo al tuo sito!

Lettori fissi