martedì 22 marzo 2016

"Non ho paura delle parole dei violenti, ma del silenzio degli onesti"

Sapete BENISSIMO come gestiscono i nostri soldi, abbiamo assistito ad appalti truccati di tutti i tipi, con opere realizzate male e costi TRIPLI rispetto al normale. Abbiamo assistito ai freni delle metro romane pagati 4 volte di più, disinfettanti pagati 30 volte di più (solo per citare alcuni casi molto noti) e sapete benissimo che una legge sulla trasparenza come hanno le altre nazioni europee, FERMEREBBE il malaffare, e magari farebbe emergere il marciume.

"non ho paura delle parole dei violenti, ma del silenzio degli onesti"
Se fosse possibile farlo, numerosi blogger come noi, ma anche tantissimi cittadini, passerebbero al setaccio i dati della pubblica amministrazione, degli enti pubblici. Verificare quali aziende guadagnano, i costi sostenuti, facendo paragoni.

In Inghilterra un cittadino può "fare le pulci" a qualsiasi ente pubblico. Può verificare quanto spende un ospedale per le forniture, per i servizi e le manutenzioni, e molto altro.
Ma non solo. Trasparenza significa anche AVERE ACCESSO AI DATI sull'inquinamento, sugli esiti di una indagine ambientale, e molto altro.

Da alcuni giorni è partita una grande mobilitazione sul web, a sostegno di un'iniziativa per MODIFICARE la scandalosa legge sulla trasparenza proposta da Renzi, che di trasparente ha ben poco.
NONOSTANTE I MEDIA NON NE PARLINO, SI TRATTA DI UNA QUESTIONE MOLTO IMPORTANTE, in un paese "normale", che non è al 70' posto nella classifica della libertà di stampa nel mondo, la questione sarebbe al centro del dibattito, invece c'è il silenzio totale, come sui referendum e su tutte le questioni scomode.
L'iniziativa sta crescendo, siamo sulla soglia delle 70.000 firme, ma se consideriamo la visibilità che sta avendo la campagna, con il video di Lambrenedetto da solo che ha superato le 400.000 visualizzazioni, e che va a sommarsi ad altri video, articoli, slide e molto altro,

SOLO UNA MINORANZA DELLE PERSONE SOSTENGONO L'INIZIATIVA, pur sapendo che la questione è importante: in ballo ci sono le spese della pubblica amministrazione: ANZICHE' TAGLIARE I SERVIZI, TAGLIAMO IL MALAFFARE! Perché la trasparenza, signori, elimina automaticamente fatture gonfiate e simili, e al contrario, permette di valorizzare gli enti che fanno scelte virtuose. Potendo fare paragoni, per esempio, tra i vari ospedali, potremmo riconoscere chi li amministra bene e chi male, chiedendo spiegazioni su eventuali incongruenze. SAREBBE UNA SVOLTA EPOCALE.

Una legge, quella sul FOIA (Freedom Of Information Act) che è già in vigore in 90 paesi del mondo, e che l'Italia deve assolutamente fare.

Se non lo hai ancora fatto, firma l'iniziativa: http://goo.gl/LTakzm e fai girare questo post, invitando i tuoi amici a fare altrettanto. NON essere indifferente, non pensare che sia inutile, questa è una battaglia che porteremo avanti ad oltranza, il tuo aiuto e quello di tante altre persone è FONDAMENTALE e farà la differenza.

FIRMA E FAI GIRARE L'INIZIATIVA: http://goo.gl/LTakzm <--- p="">
Staff nocensura.com

Nome

Email *

Messaggio *