lunedì 6 aprile 2015

La COOP finanziava anche Renzi, Bersani e - sorpresa - la Meloni!!!

Destra e sinistra ormai non esistono più. Non sono mai esistite, ma fino al 2011 almeno facevano finta di litigare tra di loro, c'era una parvenza di opposizione. Dal governo Monti in poi, assistiamo ad un'ammucchiata indecente... quindi non dovrebbe sorprenderci che ci siano anche persone e comitati vicini a Giorgia Meloni nell'elenco dei "finanziati" dalla COOP.

Ma se pensiamo a quanto veleno sputano i sostenitori delle destre verso le COOP (e spesso hanno ragione eh, sia chiaro!) Viene da spanciarsi dalle risate ad apprendere che anche la Meloni è finita nell'elenco pubblicato da Libero Quotidiano.

Sarebbe bello chiedere ai "duri e puri" di Fratelli d'Italia cosa ne pensano... del fatto che le "Coop rosse", le "cattivone" che "lucrano a destra e manca" fossero in buoni rapporti con la loro leader...

le risate... amare, ma sempre risate...

Staff nocensura.com



Non solo Massimo D’AlemaEmergono sempre nuovi particolari dalle carte dell'inchiesta di Napoli  sui finanziamenti della cooperativa Cpl Concordia. Secondo quanto riporta Il Fatto Quotidiano avrebbe finanziato una cena elettorale di Matteo Renzi, ha versato 17.000 euro al Pd di Roma e ha dato contributi elettorali un po’ a tutti: a Ugo Sposetti ed Eugenio Patané del Pd, al comitato "Per Ignazio Marino sindaco di Roma", alla lista civica Zingaretti e al Pd marchigiano. Ma le elargizioni erano bipartisan perché dalle carte dell’inchiesta spunta il nome dell’esponente di Fratelli d' Italia Antonio Paravia e al comitato "Io sto con Giorgia Meloni" LEGGI TUTTO su Libero Quotidiano

Di seguito anche la replica di Giorgia Meloni: (clicca sull'immagine per ingrandire)





Nome

Email *

Messaggio *