domenica 29 marzo 2015

Boom di donne italiane che si prostituiscono in Ticino. Lo rivela la TV svizzera

A cura di nocensura.com

Poche settimane fa, un'emittente televisiva svizzera ha dedicato un servizio ad un fenomeno nuovo a cui stanno assistendo i ticinesi: un vero e proprio boom di prostitute italiane, che varcano la frontiera per poter esercitare questa professione in modo regolare e sicuro, al riparo di sguardi indiscreti (anche se il numero dei clienti italiani è elevato...)

Proprio così. 

Se fino a qualche anno fa in Italia giungevano prostitute da tutti gli angoli del pianeta (in alcuni casi "volontarie", in altre costrette dal racketci stiamo trasformando, lentamente ma inesorabilmente, in un paese che esporta prostitute. Anche nel mercato italiano sono aumentate notevolmente le prostitute autoctone, che lavorano illegalmente in abitazioni.


La crisi, la mancanza di lavoro, la povertà dilagante, unite ad una cultura sempre più disinibita e disposta a tutto per soldi, stanno inducendo molte ragazze italiane a prostituirsi, cosa che permette loro di guadagnare in un giorno o due ciò che lavorando guadagnerebbero in un mese, sempre che riescano a trovarlo, un lavoro.

Da alcuni anni gli italiani sono tornati a migrare: i primi a farlo sono stati i giovani laureati ai quali l'ex Belpaese ha saputo offrire solo precariato e disoccupazione, ma con l'aggravarsi della crisi sono molti gli italiani che hanno scelto di recarsi in Germania, Inghilterra, Australia, etc. anche per fare lavori di manovalanza. 


Il servizio sulle prostitute italiane in Ticino potete guardarlo qui


Staff nocensura.com

Nome

Email *

Messaggio *