sabato 10 gennaio 2015

Pagine Facebook di proselitismo islamista in italiano






Queste nagscreen provengono da una pagina che come foto del profilo ha il "sigillo del profeta" alias la bandiera ISIS... e che molto spesso sostiene il califfato, relegando a "bufala" le crocifissioni e altre nefandezze, e descrivendo il califfato come un paradiso, con un forte stato sociale...

Propaganda che PUO' FAR BRECCIA su persone sole, povere e disagiate, propaganda ovviamente ben distante dalla REALTA' dove in realtà gli uomini che si sono recati nel califfato si sono trovati costretti ad imbracciare il kalashnikov o svolgere altri servizi per le milizie dell'ISIS: molti sono morti nel giro di pochi mesi. E CHI SI è PENTITO E VOLEVA TORNARE INDIETRO è STATO UCCISO...

Isis uccide 120 suoi militanti "foreign fighters" in 3 mesi: volevano tornare a casa.
http://www.huffingtonpost.it/2014/12/30/isis-uccide-120-suoi-militanti_n_6394800.html

Stesso discorso per le ragazze: il califfato alcuni mesi fa ha fatto una campagna sui social media per invitare le donne a recarsi nel territorio dell'ISIS per sposare gli jihadisti. Una visione "romantica" che ha attratto anche alcune ragazzine immature nate in Europa da genitori immigrati: due ragazzine austriache si sono AMARAMENTE PENTITE dopo che si sono ritrovate chiuse in casa, ma ora non possono tornare indietro: http://www.ilgiornale.it/news/mondo/due-ragazze-austriache-arruolatesi-nellisis-vogliono-tornare-1058903.html

IN MOLTE NAZIONI EUROPEE I "FOREIGN FIGHTERS" (ovvero i cittadini europei che si recano a combattere la jihad) RISCHIANO IL CARCERE: in Italia invece NO!!! Da noi è un reato fare proseliti ma non arruolarsi in milizie straniere, e quindi molti combattenti - una cinquantina secondo i dati ufficiali - sono tornati a casa e sono liberi (seppure monitorati, almeno sulla carta)

Alfano 2 giorni fa ha affermato che la legge per contrastare il fenomeno dei "foreign fighters" è pronta: (vedi: http://www.ilmessaggero.it/PRIMOPIANO/CRONACA/alfano_sicurezza_italia_foreign_fighters_obiettivi_sensibili/notizie/1107960.shtml) ma siamo in Italia, e chissà quando sarà approvata, se lo sarà mai...


Fonte: ISIS: il califfato degli orrori - news e approfondimenti

Nome

Email *

Messaggio *