lunedì 26 gennaio 2015

COSPIRAZIONISTI? NO, REALISTI!


Una storia dimenticata?
 
Per chi ha la memoria corta ed ancora sostiene che le forze armate statunitensi (United States Armed Forces) della NATO, in specifico, siano lì per il bene dei cittadini e degli alleati.... forse non rammenta l'abominevole operazione Northwoods.
 
Il Pentagono aveva concepito un sistema di attacco a paesi nemici tramite la tecnica micidiale, affidata proprio ai servizi segreti ed a cellule paramilitari, documentata e datata 1962; attacchi terroristici programmati addirittura verso i propri cittadini per garantirsi, dunque, il pretesto assurdo di assalire paesi scomodi con poderose operazioni militari. 
 
Questo documento è da anni che cuce la bocca a tutti gli starnazzatori negazionisti: perfetto esempio di come agiscono e si diffondono, sotto l'influsso Nato, operazioni militari di auto-terrorismo per gestire la politica di dominio in campo nazionale ed estero.

Il terrificante documento, concepito da alti dirigenti del Ministero della Difesa Statunitense  e firmato dal capo degli stati  maggiori riuniti, Lyman Lemnitzer,  è stato da tempo declassificato, ma resta purtroppo ancora censurato nelle sue varie parti. 
 
Scopo dell’operazione era quello di indurre l'opinione pubblica statunitense a sostenere un attacco militare contro Cuba e Fidel Castro. Il piano prevedeva chiaramente, come si evince dalla lettura del testo in questione, anche attacchi terroristici contro obiettivi civili all'interno del territorio nazionale degli Stati Uniti. 
 
Ricordiamo, inoltre, che una parte dell'Operation Northwoods venne poi messa in atto proprio nei confronti del Vietnam del Nord con la provocazione nei confronti del golfo di Tonchino dell'agosto 1964, pretesto per il catastrofico evento americano nel Vietnam.
 
Sulla stessa linea di rotta, è stato rivelato ed accertato che le unità paramilitari stay-behind impiegate in azioni di sabotaggio, terrorismo e omicidi mirati, facenti capo a Nato e Cia negli anni 70, hanno operato attivamente contro i cittadini italiani (l'omicidio di Aldo Moro pilotato da Washington) ed interferito nella politica nazionale ed estera attraverso violenza, intimidazione e stragi impunite. 
 
Allora, 11 settembre 2001 e strage al Charlie Hebdo?

Riferimenti:
 




Nome

Email *

Messaggio *