domenica 4 gennaio 2015

Ad Andria incontro sulla sovranità monetaria e principio di autodeterminazione

http://youtu.be/4o9x1JaiRXw

Fonte: videoandria.com 


Si è parlato di sovranità monetaria, sovranità individuale e riflessioni sul sistema che nel corso degli ultimi anni ha portato la nostra società ad una profonda crisi economica, sociale e persino morale. Questo in sintesi dell’incontro – dibattito svoltosi ad Andria domenica 28 dicembre 2014 presso la sala convegni “Genius Loci” in via Cavallotti. Presenti durante l’incontro la giornalista Roberta AnconaLoris Mazzorato (Sindaco di Resana) con “Come staccare la spina del Governo con azioni legali per il bene della cittadinanza”, il dott. Paolo Tanga (Aziendalista Economista) con “Autodeterminazione, riflessioni e proposte”Cosimo Massaro (scrittore e referente pugliese della ” “Scuola Prof. G. Auriti”) con Vita, Tempo, Denaro. Chi è il proprietario della moneta?” L’evento è stato organizzato dalla Assemblee Popolari Delle Categorie Produttive E Sociali di Andria, nuovo gruppo sostenuto a livello locale da Vincenzo Caterino,  Sabino Cannone e Pino Convertini.  Noi di VideoAndria.com vi proponiamo il video integrale dell’incontro (interviste a cura del Prof. Riccardo Suriano).
ad-andria-incontro-sulla-sovranita-monetaria-e-individuale
“Questa nazione massacrata vituperata è arrivata al capolinea, quindi che fare? La risposta: instaurare un percorso p di autodeterminazione dei popoli attraverso il principio di autodeterminazione. Se si vuole recuperare la libertà popolare e la sovranità monetaria dobbiamo cominciare ad ignorare i governi succeduti non eletti dal popolo che ci hanno letteralmente schiavizzati. E’ arrivato il momento di organizzarci senza leader ma insieme con le varie categorie produttive e sociali aggregate ed autodeterminate” afferma la giornalista Roberta Ancona.
In effetti, questi burocrati a capo dei governi stanno cercando di farci credere che tutti noi siamo poveri. Il nostro invece è un paese “baciato dal Signore” strategicamente collocato in un territorio che custodisce ricchezze infinite. In questo momento però ci stanno facendo credere che siamo poveri attraverso la storia deldebito pubblico, che è una truffa contabile legalizzata. Paradossalmente ci hanno imposto la restrizione (non dobbiamo spendere troppo, l’austerity ecc), ma nonostante i tagli il debito pubblico aumenta sempre. E’ un sistema perverso che crea questo debito pubblico illegale a tal punto da creare l’emissione totale a debito, ovvero lo Stato non ha più la capacità di emettere moneta, la chiede in prestito a banche private afferma lo scrittore Cosimo Massaro, autore dei libri “Eurodisastro”, “La “Caduta dell’Ultimo Impero” e “La Moneta di Satana”.


Cosimo-Massaro
Cosimo Massaro
“Se i nostri riferimenti sono quelli di ieri le cose non cambiano. Qualcuno a volte, davanti alle mie proposte si spaventa, perchè i cittadini non sono abituati. Sono stato il primo a denunciare in Italia al Presidente Napolitano e al Ministro degli Interni ilracket e la mafia attorno a “Mare Nostrum” all’inizio tutti mi hanno irriso, poi quando lo scandalo è uscito fuori tutti si sono ricreduti. Stiamo attenti a non essere strumentalizzati dai giornali, dai media, dalla stampa, dall’opinione pubblica ma andiamo veramente ad informarci per scoprire la verità. Le conoscete le banche etiche? Sono quelle banche che chiedono interessi zero. Chi di voi lo ha mai fatto? Allora siamo noi che dobbiamo cambiare abitudini. C’è sempre stata la divarità Nord-Sud, queste sono cose che servono a dividerci, sono create ad arte! Non c’è di peggio che il “Dividi et Impera” cioè mettere il figlio contro il padre, il padre contro il figlio. Questo è un modo per mantenere noi cittadini schiavi dell’ignoranza, per tenerci divisi e farci credere che qualcuno può governare noi. Quindi la mattina, quando ci guardiamo allo specchio dovremmo dire “tu sei quello che deve cambiare!” Dobbiamo rinunciare a volere tanto: ai privilegi, a certe pensioni, alle raccomandazioni. Questa attuale non è una crisi economica, è una crisi di valori. Siamo noi i responsabili di quello che accade ogni giorno. Dobbiamo capireche ogni nostra gesta crea un pensiero e nell’universo fisico tutte queste azioni creano un peso, un valore. Se noi capiamo questo allora affronteremo la crisi in modo positivo. Io nel mio comune ho pagato tutti i debiti, siamo un comune a debito zero. Lo Stato invece costringe i comuni ad aumentare le tasse, non è solo Renzi il problema ma tutto il sistema creato attorno ad esso, Renzi può essere sostituito da un’altra persona, non cambia assolutamente niente. Siamo noi che dobbiamo cambiare” afferma Loris Mazzorato,Sindaco di Resana.
Loris-Mazzorato
Loris Mazzorato, Sindaco di Resana
“Il nostro paese è pieno di ricchezze, noi abbiamo delle potenzialità che non vengono utilizzate. Non riusciamo ad aumentare il nostro reddito nonostante altri paesi, con molto meno, riescono a farlo. L’euro è peggiore di tutte le monete già avute in Italia perchè trattasi di una moneta straniera dove i soldi se ne vanno dalla comunità.” ha affermato il dott. Paolo Tanga, aziendalista economista ed ex Direttore Principale di Succ. di Banca d’Italia.
PAOLO-TANGA
dott. Paolo Tanga, aziendalista economista
Fonte: videoandria.com 

Nome

Email *

Messaggio *