lunedì 10 novembre 2014

Gas: mega accordo Cina e Russia: Europa sempre piu' isolata con embargo boomerang

Gas: mega accordo Cina e Russia: Europa sempre piu' isolata con embargo boomerang
Pechino - Un nuovo accordo tra China National Petroleum Corporation e Gazprom portera' trenta miliardi di metri cubi di gas in Cina attraverso la linea occidentale che passera' attraverso i monti Altai.
Il nuovo accordo, siglato ieri, arriva a margine del vertice dei leader Apec, al termine di un summit tra il presidente cinese Xi Jinping e il presidente russo Vladimir Putin, al loro decimo incontro ufficiale in meno di due anni. In base ai termini del nuovo contratto, Cnpc entrera' anche con una quota del 10% in Vankorneft, controllata di Rosneft, il maggiore gruppo del petrolio russo, che opera i giacimenti di Vankor, tra i piu' grandi di tutta la Russia, con riserve stimate in 500 milioni di tonnellate di greggio e 182 miliardi di metri cubi di gas. Cnpc e Gazprom avevano firmato il mese scorso a Mosca un primo accordo per l'acquisto di un supplemento di gas dalla Russia, oltre al maxi-accordo di maggio scorso, quello tra Cnpc e Gazprom per una fornitura trentennale di gas alla Cina a partire dal 2018, del valore di 400 miliardi di dollari.

L'ennesima intesa Russia-Cina dimostra come le due economie continuino a unire le loro forze e come nello scacchiere geopolitico ed economico internazionale l'Europa rimanga sempre più isolata dopo le sanzioni imposte a Mosca, in primis l'embargo. Si rafforzano i rapporti commerciali tra i due paesi. E' delle ultime ore l'annuncio del secondo mega accordo sulle forniture di gas firmato dalle controparti, durante il forum sulla Cooperazione economica dell'Asia-Pacifico svolto a Pechino, in Cina. In totale, la Russia e la Cina hanno firmato 17 documenti. La fornitura di gas naturale dalla Russia alla Cina sarà di 30 miliardi di metri cubi l'anno per un periodo di 30 anni e avverrà attraverso la cosiddetta rotta "occidentale" o di Altaj.
Sei mesi il primo mega affare tra le controparti, del valore di 400 miliardi di dollari, per costruire il gasdotto Potenza della Siberia, che fornirà 38 miliardi di metri cubi di gas alla Cina. Considerando i due accordi, la Cina diventerà l'acquirente numero uno del gas russo, superando i 40 miliardi di metri cubi che la Russia fornisce alla Germania ogni anno.


Fonte: italian.irib.ir

Nome

Email *

Messaggio *