venerdì 28 novembre 2014

Carabiniere morto in caserma: le domande a cui nessuno vuole rispondere

A cura di nocensura.com

Che idea vi siete fatti su questa vicenda?
Il fatto che nessun giornale e nessuna TV "di sistema" - ne abbia parlato è molto strano... alla signora D'Urso non interessa questo caso? Eh si che attirerebbe moltissimo l'opinione pubblica, certamente più degli pseudo-amanti della povera Elena Ceste... ma una professionista come lei questo di certo lo sa bene, e allora PERCHE' NON FA UN BEL SERVIZIO? Perché non intervista i familiari e gli amici del ragazzo? Perché non cerca di far luce???

Gli interrogativi da chiarire sono davvero molti. Gliene suggerisco qualcuno:

- Era un semplice Carabiniere, o lavorava per altre agenzie?
- Ha avuto contatti di qualche natura con i servizi segreti?
- Dove prestava servizio quale mansione aveva?
- A giudicare da alcune foto, sembra che appartenesse ad Eurogendfor; ne faceva parte?
- I suoi amici e parenti sono a conoscenza delle mansioni svolte dal Carabiniere?
- Ha mai fatto discorsi "strani" ai suoi amici? Confidenze particolari o altro?

- Si è suicidato davvero? O si tratta di omicidio?
- Secondo amici e parenti, si tratta di suicidio? Perché leggendo i commenti su FB di una parente, di alcuni amici ed ex colleghi con i quali aveva fatto corsi insieme, non era un tipo che si poteva suicidare.

- Perché scrivere quel lungo post per poi suicidarsi?!? Che senso ha?
- Cosa ne pensano di questo amici e parenti?
- Perché spararsi al cuore e non alla testa, come "classico" e "consigliabile", visto che il decesso è più immediato e provoca minori sofferenze?

Solitamente un caso come questo avrebbe avuto molta risonanza, e questo nella fattispecie ne avrebbe dovuta avere ancora di più.

NESSUN DEPUTATO RITIENE DI FARE DELLE INTERROGAZIONI IN MERITO?

LA MAGISTRATURA STA INDAGANDO A 360°?

NESSUN GIORNALISTA RITIENE DI PARLARE CON I FAMILIARI???


A.R. -  nocensura.com



Nome

Email *

Messaggio *