mercoledì 22 ottobre 2014

Mentre Renzi fa i selfie continua la mattanza dei suicidi per crisi

Mentre Renzi si fa i selfie con Barbara D'Urso, continua il dramma dei molti italiani che non riescono più ad andare avanti. Un imprenditore colpito dalla crisi si è dato fuoco a Catania. In estate nell'arco di un mese si sono date fuoco sette persone: ovviamente il numero dei sucidi è più alto...

Renzi in TV alcuni mesi fa invitò gli italiani ad "andare in vacanza sereni", nei giorni scorsi ha affermato che gli italiani "hanno i soldi ma hanno paura a spendere" (vedi post di seguito) in pratica IGNORA TOTALMENTE i 4,5 milioni di italiani che hanno serie difficoltà a mangiare, e quando parla si rivolge al suo elettorato, composto in primis da dipendenti pubblici e pensionati, e all'italiano "medio": infatti la maggioranza degli italiani sono nella situazione di cui parla Renzi: hanno problemi di reddito, i figli disoccupati, ma hanno nella loro disponibilità dei risparmi, accantonati quando era possibile risparmiare. Si tratta di una tecnica di comunicazione: molti infatti vivendo la situazione di cui parla Renzi, NON RIESCONO A PERCEPIRE che la situazione per 4,5 milioni di italiani è ben differente: ma 4,5 milioni di persone su 61 sono una esigua minoranza...






Staff nocensura.com
- - -
Foto "di repertorio" relativa a un altro caso
Si’ e’ dato fuoco come un bonzo, suicidandosi in aperta campagna: alla base del gesto di un imprenditore di 54 anni di Caltagirone, ci sarebbe, tra gli altri fattori, anche il peso debiti, ritenuto insostenibile, dovuti ad alcuni investimenti sbagliati e a un’attivita’ lavorativa che, complice la crisi, aveva preso una brutta piega. La tragedia, come ricostruisce il quotidiano La Sicilia, e’ avvenuta ieri. L’uomo si e’ suicidato nelle campagne a pochi chilometri di distanza dal centro abitato. Si e’ cosparso il corpo di benzina e poi si e’ dato fuoco utilizzando un accendino. L’ambulanza, chiamata da due braccianti agricoli al lavoro nei campi della zona, richiamati dal fumo acre sprigionatosi dal rogo e accorsi pochi minuti dopo, e’ arrivata sul posto, ma l’imprenditore era gia’ deceduto. I familiari nei mesi scorsi ne avevano piu’ volte denunciato l’allontanamento da casa, ma poi era ritornato. Secondo i carabinieri della compagnia di Caltagirone, l’ipotesi del suicidio per problemi economici e’ la pista privilegiata. La Procura ha disposto l’autopsia.


Fonte: strettoweb.com




Nome

Email *

Messaggio *