lunedì 6 ottobre 2014

La BUFALA dell'arresto degli scafisti


Redazione Informatitalia

Anche oggi il governo ha reso noto di aver ARRESTATO 4 SCAFISTI: 
"Quattro presunti scafisti sono stati fermati dalla polizia al termine delle indagini avviate in seguito allo sbarco di 210 migranti, avvenuto sabato scorso nel porto di Pozzallo, nel ragusano. In manette sono finiti due somali e due ghanesi che erano al timone di due gommoni. Gli indagati devono rispondere di favoreggiamento dell'immigrazione clandestina." Fonte

Dall'inizio dell'anno hanno sbandierato di averne arrestati un centinaio... 

Peccato che NONOSTANTE LA LEGGE PREVEDA MOLTI ANNI DI RECLUSIONE, DOPO 2 GIORNI VENGONO RILASCIATI E TORNANO AL LORO LAVORO...

Ne abbiamo parlato alcune settimane fa con l'articolo "Altro che "legge dura"... gli scafisti se la ridono impuniti!"





Praticamente dopo il rischioso e stressante viaggio viene concesso loro alcuni giorni di "ospitalità" per fare una doccia, visite mediche, mangiare e riposarsi prima di tornare in Libia a fare un nuovo viaggio.

C'è da dire che gli scafisti in questione sono "pesci piccoli", giovani che a loro volta rischiano la vita (e in teoria la galera... ma solo in teoria) per guadagnare, per ciascuna traversata, ciò che lavorando nei loro paesi di origine guadagnerebbero in almeno 1-2 ANNI di lavoro...
Ma in un certo senso sono tempi duri anche per gli scafisti... il fatto che vengono soccorsi dalla Marina ha ridotto i rischi e di conseguenza le "tariffe" degli scafisti, che si sono dimezzate.

Inoltre essere soccorsi impedisce di trasportare droga, sigarette di contrabbando e talvolta persino armi.
Quando dall'Albania partivano barconi destinati alle coste pugliesi e gli scafisti agivano nell'ombra, pronti a darsi alla fuga quando venivano scoperti dalla GdF o dalla Marina, approfittavano del viaggio per trasportare ingenti quantitativi di marijuana o persino armi destinate ai clan; era difficilissimo che venissero fermati, anche perché quando venivano intercettati dalle fiamme gialle o dalla Marina gettavano in acqua un passeggero, in modo da costringere gli inseguitori a fermarsi per prestare soccorso; oggi invece appena entrano nelle acque territoriali italiane vengono soccorsi dalla Marina, quando la vedono non scappano, ma ne sono felici... tuttavia in questo modo non possono trasportare altro che persone...
Staff nocensura.com
(A proposito di marijiuana albanese: avete visto i servizi de "Le Iene" a Lazarat? Primo servizio: http://bit.ly/1q3j360 - secondo:http://bit.ly/1vIEQ8M)


Redazione Informatitalia


Fonte:  http://informatitalia.blogspot.com/2014/10/la-bufala-dellarresto-degli-scafisti.html


Nome

Email *

Messaggio *