Finti poveri incastrati con le foto pubblicate su Facebook



Nell'epoca dei social network, accade anche questo. Le fiamme gialle hanno incastrato dei "falsi poveri", che vivevano grazie ai contributi economici del Comune, grazie alle foto delle vacanze pubblicate su Facebook. 

Ricevevano contributi economici dal Comune di Sestu, in provincia di Cagliari, a causa della dichiarata situazione di indigenza, sostenevano di non riuscire nemmeno a comprare da mangiare, ma poi pubblicavano sui social le foto delle vacanze in camper.

Il Comune di Sestu adesso ha dichiarato di aver siglato un accordo con la Guardia di Finanza per effettuare "controlli incrociati" su quanti chiedono sussidi per situazioni di indigenza



Staff nocensura.com

Commenti

Post popolari in questo blog

DOSSIER: La famiglia più potente del mondo: i ROTHSCHILD

Le proprietà poco conosciute dell'acqua ossigenata

Non si può pensare ai migranti come ad un problema di "degrado" o di spesa!