martedì 7 ottobre 2014

Ecco perché l'ISIS è una psy-op orchestrata secondo un copione

isisDi Bernie Suarez  - Activist Post 

Si sono leggermente placate le acque attorno alla psyop (operazione psicologica n.d.t) che riguarda l'ISIS? Prima che la questione si estingua del tutto esaminiamo alcune ironie e stranezze incredibili che che riguardano l'ISIS, creatura della CIA. Dopo tutto, la psyop ISIS merita un'analisi approfondita da ogni angolazione, perciò ho ritenuto opportuno fare un quadro della situazione per il bene dell'umanità. Speriamo che l'umanità possa utilizzare la psyop ISIS come strumento per una definitiva o ulteriore consapevolezza. Potrebbe essere una pia illusione, ma vale la pena di esporre ogni crepa e angolo più nascosto di questa psyop e lasciare che il governo sappia che non sposeremo le sue decisioni questa volta. 

Il sottoscritto ritiene l'umanità troppo sagace per prendere per buona questa psyop e se tutto va bene avrò ragione. Così, poiché la maggioranza del pubblico televisivo, cioè la comunità dei credenti nei media tradizionali, si beve le fandonie governative, cerchiamo di iniziare sottolineando alcune lampanti osservazioni per quanto riguarda la psyop ISIS.

Gettando uno sguardo più approfondito, i ragazzi dell'ISIS hanno competenze in materie che richiedono di possedere un'istruzione, moderne conoscenze tecniche, un po' di senso morale, una struttura, la conformità alle norme sociali e una connessione in qualche modo trasparente con il mondo esterno. Quali sono queste capacità e quali sono alcune delle stranezze surreali che ruotano attorno all'ISIS? Esaminiamole:

Una telecamera professionale, un software di editing video e capacità
   
Incredibilmente, pur essendo dei selvaggi che vogliono solo uccidere apparentemente senza un urgente motivo specifico se non per l'unica motivazione di non voler sposare la loro causa, l'ISIS possiede almeno un qualche tipo di reparto di produzione che può abilmente fornire quello che potrebbe essere considerato il montaggio in stile Hollywoodiano (del presunto video della decapitazione) con più angolazioni di ripresa, una costante luce del giorno sui loro prigionieri e una corretta esposizione video in modalità diurna. Hanno chiaramente le competenze per la configurazione di più telecamere e utilizzare tali specifiche angolazioni per il loro reparto di produzione. Al fine di mettere in circolazione questi video delle presunte decapitazioni, dovevano anche fare in modo che l'audio fosse di buona qualità e che non vi fosse lo scuotimento della telecamera.


Qualcuno poi ha dovuto prendere le inquadrature da varie angolazioni e montare correttamente il filmato in modo da farlo sembrare professionale. Il tecnico del montaggio, apparentemente un uomo competente e con un certo senso morale, è perciò attento a non mostrare alcuna esecuzione e il sangue. I feroci killer che sono anche rispettosi ed eleganti per non risultare troppo inquietanti con i loro video. Invece con una certa sensibilità (seppur con trascuratezza) tagliano le scene che vanno dall'azione iniziale della mano del loro presunto uomo al comando dall'accento inglese, alla scena successiva alla decapitazione con un'inquadratura incredibilmente pulita di una testa appoggiata su un cadavere con il classico effetto ombreggiatura di Photoshop. In stile hollywoodiano, ricordandosi dei film di Alfred Hitchcock, il tecnico del montaggio lascia sostanzialmente il momento dell'esecuzione alla fantasia dello spettatore. Anche se questo film sulla decapitazione girato dall'ISIS non verrà presentato ad alcun festival cinematografico, loro si attengono accuratamente alle tecniche che renderebbero questo film pienamente accettabile in quasi tutti i festival del cinema splatter.

Per coloro che vogliono far notare agli spettatori la sorprendente mancanza di sangue durante quelle prime fatali coltellate alla gola del collo di James Foley, mi dispiace, ma esporre questa mancanza di sangue è di per sé apparentemente troppo grottesco per gli standard di YouTube, e se si dovesse pubblicare un tale video, verrebbe opportunamente rimosso.

Un software per il montaggio video professionale e la capacità di utilizzarlo

Come per ciò che riguarda il software del montaggio video, il team di produzione ISIS mette in mostra le proprie abilità con il programma di foto ritocco delle immagini Photoshop, che richiede spesso un lungo periodo di apprendimento, risorse e pratica. Nonostante qualche imperfezione, il reparto di produzione dell'ISIS sembra conoscere come tagliare e unire le sezioni di immagini per produrre l'effetto desiderato di staccare una testa dal corpo. Anche se ottenere ed usare il software è un'ipotesi realistica, ricordiamoci che stiamo parlando di selvaggi "terroristi" che vengono ritenuti dei barbari. In altre parole, questi sono clinicamente degli psicopatici, ed è documentato dai fatti, e non la nostra persona media, come vorrebbe la leggenda del governo. Cerchiamo di tenere questo a mente (che sono degli psicopatici) quando si parla di ISIS.

Connessione ad Internet, capacità di caricare i video in rete, account sui social media

Secondo i portavoce delle fonti di intelligence degli Stati Uniti, l'ISIS ha tutte le funzionalità sopra elencate compresa quella di sfruttare i social media. Sorprendentemente, questi assassini dal volto coperto hanno svelato il segreto di come superare in astuzia ogni potenza mondiale, compreso l'impero degli Stati Uniti, per quanto riguarda ogni forma di comunicazione. Hanno ripetutamente umiliato i militari degli Stati Uniti, NSA, CIA, NATO, ONU e l'intelligence di Israele, Regno Unito e di ogni altra nazione che li circonda. Si può pensare che non accada tutti i giorni che un piccolo gruppo di giovani ragazzi dal volto coperto sia in grado di superare in astuzia il mondo, ma ciò potrebbe essere attribuito ad un puro caso se si  ritiene plausibile la psyop dell'ISIS. Solo per il fatto di essere in grado di dire che hai superato in astuzia l'impero USA 13 anni dopo che hanno accelerato i loro piani per dominare il mondo delineati nel "The Project for the New American Century" ("Progetto per il Nuovo Secolo Americano" n.d.t) nella sezione intitolata “Rebuilding America's Defense” ("Ricostruire le difese dell'America." n.d.t). In merito alla psyop dell'ISIS, il raggiungimento di quel risultato da solo, è meritevole di un riconoscimento storico.

Qui abbiamo un gruppo di giovani ragazzi con il volto coperto che posseggono account su Internet senza aver subito controlli in passato, ed hanno account senza restrizioni sui social media (Facebook? YouTube? Twitter?) che sono anche apparentemente ben curati. Devono per forza capire ed essere persone per bene nel seguire le regole di questi account sui social media. Ma aspettate un momento, se hanno un account su social media, non significa che i fornitori dei social media sono anch'essi terroristi? A meno che questi geni chiamati ISIS non stiano sbeffeggiando anche loro. Suppongo che questo sarebbe realistico secondo il racconto del governo dal momento che l'ISIS ha apparentemente superato in astuzia tutti gli altri.

Va bene, lasciamo da parte i social media, com'è in grado l'ISIS di accedere a Internet? Hanno i propri hacker dell'ISIS?? A chi è che pagano il loro conto di Internet? Senza Internet non sono perduti? Non avrebbero alcun social media e non potrebbero avere modo di sapere cosa sta succedendo, giusto? Dubito che posseggano la TV analogica nei loro convogli. Ciò non rappresenta un problema di comunicazione? L'ISIS ha superato di nuovo tranquillamente questo ostacolo in maniera impeccabile e misteriosa.

Le operazioni di intelligence dell'ISIS sembrerebbero di gran lunga superiori a quelle di CIA e Mossad

Sorprendentemente questo gruppo di geni che hanno superato in astuzia l'intera comunità globale di intelligence sembra avere tutte le capacità per mettere in imbarazzo i servizi dell'impero USA, la CIA, e quelli del loro partner globalista di Israele, il Mossad. Quelli dell'ISIS hanno messo su una clinica e hanno ufficialmente consegnato i loro culi a Stati Uniti e Israele nelle mani del dipartimento di intelligence. Non solo si sono formati proprio sotto il loro naso, ma lo hanno fatto in modo rapido, hanno compreso in modo unanime quale sarebbe stata la loro missione e tutti erano d'accordo. Le squadre di calcio e di tutti gli sport di squadra in tutto il mondo potrebbero imparare dall'ISIS in questo campo. L'ISIS sta apparentemente insegnando al mondo come una squadra lavora insieme. Immaginate, i media mainstream della CIA vorrebbero farci credere che l'ISIS è potente ed è composta da molte persone. Davvero? Come si riesce ad ottenere che molte persone concordino in merito a qualsiasi questione? Ogni allenatore di NCAA (National Collegiate Athletic Association n.d.t) potrebbe imparare molto dall'ISIS. Questo è un gruppo di giovani uomini a volto coperto che in realtà va d'accordo su tutto. Sono anche tutti concordi a non attaccare Israele per nessuna ragione al mondo.

La grande rapidità con cui l'ISIS ha raggiunto la fama e il potere e il loro modo di operare con una tale unità dovrebbe risultare a tutti molto strano, tuttavia la narrazione della psyop ISIS continua senza perdere un colpo in merito a questi tecnicismi e alle questioni più sottili. In qualsiasi modo la analizziamo, le narrazioni della psyop ISIS vedono protagonisti un gruppo di ragazzi con le facce nascoste, che hanno rivoluzionato il concetto di operazione di "intelligence". Hanno ovviato il problema CIA, Mossad e NSA e ora stanno ridendo in faccia alla comunità di intelligence globale. Lo hanno fatto in un momento, tra l'altro, in cui dei prigionieri innocenti non accusati di nulla si trovano rinchiusi a vita nella prigione illegale di Guantanamo voluta da George W. Bush. Potete immaginare che cosa sta succedendo nella mente degli uomini di Guantanamo che ascoltano i racconti sull'ISIS?

I Database super segreti che custodiscono i nomi segreti e le identità dei loro membri

Avete notato che nessuno sa da chi è composto l'ISIS? Quali sono i loro nomi? Perché non prendere uno o due di loro e lasciare che le identità vengano fuori? Nessuno, neanche un membro dell'ISIS è catturabile o riconoscibile al mondo. E' come se non fossero mai esistiti. Nessuna moglie, sorella, fratello, padre, cugino, nipote, zia o zio, sta parlando pubblicamente. A quanto pare non hanno mai vissuto in nessun luogo e non hanno mai detto ai loro amici che stavano per unirsi all'ISIS. Nessuno di loro ha una fidanzata o una moglie, che a questo punto avrebbero parlato. Non è saltato fuori nessuno a testimoniare che l'ISIS abbia provato a reclutarlo. Stranamente, non abbiamo mai sentito parlare di una ex fidanzata arrabbiata che raccontasse della prima chiamata ricevuta, di iniziative di reclutamento o alcunché. Ma senza un potente sforzo per il reclutamento, come hanno fatto a reclutare persone? In qualche maniera hanno eluso anche questo problema. Nessuno sa come abbiano fatto. Hanno semplicemente avuto origine in qualche modo. Andiamo ancor più in profondità su questo argomento.

Tecnologie contro la sorveglianza – In grado di evitare ogni tipo di sorveglianza esistente

Nell'era della sorveglianza biometrica super-avanzata da parte del governo, del tracciamento dei dati e dello spionaggio, l'ISIS ha un problema in meno di chiunque altro in America. A differenza dei cittadini americani che sono costantemente sotto la minaccia di essere sorvegliati e spiati dall'impero USA, l'ISIS vive libero della minaccia di una sorveglianza tecnologica di qualsiasi tipo. Per qualche ragione, le loro immagini, i volti, le voci e le azioni non sono sorvegliate, seguite o registrate da coloro che possono farlo.

Le "fonti di intelligence", sono impotenti di fronte all'ISIS. Tutte le tecnologie e le attrezzature statunitensi della NASA, dell'NSA e dell'USAF non fanno la differenza quando si tratta dell'ISIS. Nonostante tutto questo, incredibilmente non abbiamo notizie da parte dell'esercito americano o della NSA riguardo al tentativo di rubare o decodificare la tecnologia anti sorveglianza dell'ISIS. Stranamente, il tema della straordinaria capacità tecnologica di controspionaggio dell'ISIS non viene trattato da nessuno nei media o a Washington.

Inesauribili scorte segrete di acqua, cibo, prodotti agricoli e pasti

Chiunque abbia prestato servizio militare sa che essere un soldato fa venire fame. I combattenti dell'ISIS sicuramente necessitano di molto cibo e bevande per mantenere alte le loro energie. Non si può andare in giro ad ammazzare la gente per il solo motivo di non voler sposare la causa dell'ISIS, senza avere una gran quantità di energia e un sacco di acqua e bevande. Anche in campo militare, lavorare in sala mensa per alcuni ha costituito una carriera. Per quale motivo? Perché qualcuno deve pur farlo.

Quando ero nell'esercito mi ricordo gli specialisti degli approvvigionamenti; il loro lavoro a tempo pieno era quello di accompagnarci nelle nostre spedizioni sul campo, assicurandosi che l'unità avesse abbastanza cibo e acqua. Quando era necessario, i ragazzi degli approvvigionamenti dovevano andare a lavorare per assicurarsi che tutto fosse andato liscio. Quindi, dove sta ottenendo le provviste l'ISIS? Chi li sta alimentando con cibo e acqua? Posseggono anche delle fattorie? Allevano e coltivano il proprio cibo? Sorprendentemente, stando al copione della psyop ISIS, lo fanno. O forse i loro fornitori di cibo e acqua sono tutti parte di un'operazione segreta tenuta nascosta dal nuovo leader mondiale del controspionaggio, l'ISIS. E a proposito di approvvigionamenti, chi sta fornendo loro i proiettili al momento? E le munizioni? Armi da fuoco senza munizioni sono inutili, quindi la domanda è: da dove stanno prendendo le munizioni?

Il tempismo americano! Nemici comuni, regalo fortunato

l'ISIS è un gruppo unico nel suo genere, nel quale quasi tutti i loro obiettivi, si integrano perfettamente con i piani dei Neocon di Bush al fine di controllare militarmente il mondo. Ho trattato questo argomento in un recente articolo. Incredibilmente, l'ISIS al momento odia anche la Russia, proprio come gli Stati Uniti. Quante probabilità esistono? I Neocon di Bush che controllano Obama e i globalisti, traggono un vantaggio maggiore da una più massiccia presenza del terrorismo, piuttosto che da una sua minor presenza. La fine della Guerra al Terrore, potrebbe lasciare gli Stati Uniti senza la conquista pianificata di Siria e Iran e la riconquista dell'Iraq. Senza un incubo mostruoso come l'ISIS a fornire il pretesto per invadere questi paesi (in alcuni casi, nuovamente) il progetto non ha le basi. Che l'ISIS si integri perfettamente con i piani dei Neocon di Bush è solo una coincidenza secondo il racconto della psyop ISIS. Proprio come accaduto al fortunato Larry Silverstein che si è preso il giorno libero guarda caso l'11 Settembre 2001 per andare ad un appuntamento dopo non essere mai mancato dal lavoro per anni, se non da sempre. La fortuna, vorrebbero farvi credere i narratori della psyop ISIS, è qualcosa che a volte capita e dovrebbe essere accettata senza porsi domande.

Ma aspetta un attimo, l'ISIS è così vicino a Israele che potrebbe attaccare Israele ogni santo giorno. Constatato quanto si muovono velocemente, quanto lavorano bene insieme, il loro sapiente mix di tecnologia e forza bruta, sicuramente avrebbero potuto provocare una strage di proporzioni storiche in Israele da un momento all'altro e lasciare la loro scia di sangue in larga parte delle regioni israeliane. Non è quello l'obiettivo dichiarato dell'ISIS? Le Forze di Difesa Israeliane e il Mossad hanno già fallito nell'individuare o fermare l'ISIS con qualsiasi forma o modalità, quindi non mi aspetterei che possano rappresentare una grande sfida per il migliore tra i gruppi terroristici, l'ISIS. Visto il coraggio che li contraddistingue, immagino che non avrebbero alcun problema ad arruolare i giovani per il grande attacco nei confronti di Israele.

Il grande attacco contro Israele farebbe loro ottenere tutte le relazioni pubbliche e il Marketing di cui hanno bisogno. Non è quello l'obiettivo quando qualcuno apre un account su un social media? L'ISIS non ha dimostrato nei presunti video della decapitazione che fanno sul serio, che vogliono che tutti sappiano chi sono e che hanno determinate richieste? Un attacco contro Israele gli permetterebbe di ottenere tutto ciò che desiderano; tuttavia, per un altra fortunata ragione (per fortuna di Stati Uniti e Israele), l'ISIS non sembra motivata a sfoderare un attacco a basso costo che produrrebbe molti danni contro Israele.

Il paradosso diventa ancora più appariscente qui. Secondo i politici americani che danno impulso alla narrazione della psyop dell'ISIS, questi non solo non hanno intenzione di attaccare Israele, cosa che potrebbero fare in un giorno o due, ma preferiscono, al contrario, pianificare di percorrere tutta la strada verso l'altro lato del mondo per attaccare l'impero più potente del mondo di ogni epoca. Sì, preferirebbero correre il rischio di essere catturati, imprigionati o uccisi durante il viaggio verso l'altra parte del mondo, piuttosto che optare per un attacco rapido e facile in Israele. E, per essere sicuri, come se volessero ostentare le loro capacità di super controspionaggio, sono disposti ad annunciare in anticipo i loro progetti di volare dall'altra parte del mondo per attaccare le città americane.

Dunque, questa incredibile organizzazione di intelligence che finora ha superato in astuzia tutte le agenzie di intelligence del mondo in una sola volta, adesso sta rivelando i propri piani prima ancora che debbano accadere. Ciò non suona come un enorme cambio di strategia di intelligence da parte di una straordinaria organizzazione violenta così qualificata nel controspionaggio? A quanto pare, la "nuova" filosofia dell'ISIS è adesso quella di svelare i propri piani in anticipo, pur sapendo che non rivelare i propri piani ha funzionato abbastanza bene durante la loro ascesa rapida e misteriosa al potere sotto il naso di tutti. Tenete a mente che i guerriglieri dell'ISIS utilizzano attrezzatura militare che hanno accidentalmente "trovato" in Iraq. I mezzi militari - tra cui carri armati, armi di artiglieria e fucili ad alta potenza - sembra che funzionino tutti alla perfezione, e inoltre sono forniti di tutte le munizioni adatte a queste armi.

Ma aspettate, voi potreste obiettare, come può l'ISIS trasportare enormi attrezzature militari negli Stati Uniti per un attacco? Nessuna "fonte di intelligence" degli Stati Uniti sembra conoscere la risposta. Apparentemente i ragazzi dell'ISIS non sono soltanto fortunata come il fortunato Larry, ma hanno anche un sacco di soldi (di cui nessuno sembra conoscere l'origine) e sono molto versatili. Gli ingegneri dell'ISIS sono apparentemente al lavoro su armi nuove più piccole e facili da nascondere che non sono rilevabili da scanner aeroportuali o telecamere di sorveglianza. Allora, non inizia a somigliare a James Bond l'organizzazione dell'ISIS?

Completa e perenne immunità e identità nascoste

Straordinariamente, l'ISIS è sconosciuta a tutti (come indicato al punto 6). Anche se il loro database non è mai stato scoperto, l'ISIS è abile nel sapere quando indossare le proprie maschere. Intendo dire, non si vorrebbe essere colti senza maschera, giusto? E se si viene sorpresi senza la maschera e qualcuno ti registra, significa che ti uccidono? Non è un problema enorme questo? Come si risolve? Una cosa che sappiamo è che l'ISIS, finora (e sono in giro da pochi anni secondo quanto viene riportato), è stata perfetta a nascondere i loro volti. Non esiste neanche un video o una foto in cui un membro del l'ISIS abbia mostrato il suo volto. Incredibile? Sì, per un gruppo che ha regolarmente accesso ai social media e a Internet. Dove sono le immagini di questi uomini che appartengono all'ISIS e perché nascondere i loro volti in ogni caso? Questo incredibile colpo di fortuna di non avere nemmeno un membro che abbia mostrato la sua faccia o che abbia un'identità nota al mondo è un risultato sorprendente vista tutta la tecnologia e i media disponibili, come accennato prima.

Con questo continuo nascondersi la faccia recitando alla perfezione, ancora una volta l'ISIS sta insegnando al mondo come essere un criminale di fronte allo stato di polizia globale e farla franca. Ti rendi conto che qualcuno che conosci o qualcuno che loro conoscono potrebbe far parte dell'ISIS senza che nessuno lo sappia? L'ISIS è davvero la Blackwater? O l'Academi? Sapete, l'organizzazione di mercenari privata degli Stati Uniti che ama cambiare il suo nome tutte le volte. È questo il motivo per cui quelli dell'"ISIS" coprono i loro volti? Anche James Bond non ha potuto nascondere la sua identità con successo per molto tempo e lui è solo una persona. Ricordate, stiamo parlando apparentemente di migliaia, se non decine di migliaia di giovani uomini che lavorano come un tutt'uno, senza che nessuno di questi uomini commetta un errore. Provate a immaginare quanto sembri veramente ridicolo. In definitiva, fino a quando il segreto dei volti dell'ISIS verrà mantenuto, non sapremo mai con certezza da chi sia composto in realtà l'ISIS. Sappiamo che cosa il governo federale vorrebbe farci pensare, ma l'umanità intera si sta ora allontanando da questo tipo di soluzione del passato per l'ottenimento di informazioni fondate.

Fondi irrintracciabili e spese senza sosta

Sì, secondo alcuni portavoce del governo "esperti", come il Colonnello Anthony Shaffer e altri, noi (le "fonti di intelligence" degli USA) sappiamo molto sull'ISIS. Hanno fondi, sono organizzati, ecc. Ma pensateci, come mai "sanno" tanto delle capacità finanziarie dell'ISIS, ma non "sanno" chi l'ha finanziato o quali siano i loro attuali conti bancari?? L'intelligence degli Stati Uniti e dei suoi alleati "conosce" solo ciò che basta a spaventare voi con l'ISIS, ma non abbastanza per agire e fermare effettivamente la loro attività bancaria. Questo fermerebbe realmente l'ISIS sul nascere o non sarebbe vero? Ma no, non vogliamo che l'ISIS esca di scena troppo in fretta. Il racconto deve essere portato a termine, non è così?

Questo racconto si sta senza dubbio portando fino in fondo, e l'America e il mondo sono il pubblico che guarda lo spettacolo. Quelli che si sono risvegliati restano sgomenti di fronte al livello di propaganda che stiamo vedendo e si chiedono, quale sarà la prossima ridicola narrazione da parte dei globalisti per entrare in Siria e poi continuare in Iran? Altri che hanno voluto credere alle notizie dei mainstream media, ma forse sono abbastanza intuitivi da non essere ingannati ancora una volta si stanno grattando il capo. E' ciò che definiamo il momento WTF ("What the Fuck" - "cosa cazzo succede?" n.d.t)

Mentre altri purtroppo hanno visto questo racconto in passato e per qualche ragione gli era quasi piaciuto. Forse amano la sensazione del dopo 11/9 di credere nel governo e guardare ad esso per una protezione dal terrorismo. Forse amano lo stato di polizia e forse si sentono a loro agio ad essere sorvegliati 24/7. Forse sanno che l'unico modo per mantenere la loro sanità mentale e il loro paradigma permanente di vita per il quale hanno duramente combattuto, è il credere semplicemente a qualunque cosa dicano i tradizionali mezzi di informazione. Questo terzo gruppo accetterà a braccia aperte il racconto della CIA.

E' questo gruppo (quelli che accolgono la sceneggiatura dei media mainstream) che rende questa prossima (guerra dell'informazione) partita a scacchi tra la parte dell'umanità che si è risvegliato e la parte al governo dell'umanità molto interessante. Questa terza (addormentata) parte dell'umanità sta esaurendo l'ultimo bit di fantasia rimasta nei suoi paradigmi personali. Alcuni di loro probabilmente preferirebbero morire piuttosto che affrontare la realtà. Alcuni di loro pensano che stanno "salvando" se stessi dalla realtà. La realtà, per alcune di queste persone assume così il ruolo di peccato, perciò vogliono sottrarsi stessi da questa consapevolezza. Per altri la stessa realtà sfida la "pazzia". L'obiettivo diventa così quello di "preservare" la loro coscienza da questa "pazzia" che riguarda queste folli, lunatiche, "teorie della cospirazione" – in questo modo otteniamo un quadro completo delle categorie.

Questo è il modo in cui la psyop ISIS tende a dividersi sull'umanità. Distinguere le tre forme primarie di consapevolezza ci aiuterà a raggiungere un consenso di opinioni su come procedere per risolvere questo problema. Speriamo che noi (l'umanità) saremo in grado di capirlo in fretta questa volta e con il minor numero di vite perdute. Preghiamo per il genere umano e per la sopravvivenza della razza umana. Ricordiamo che tutti i loghi, bandiere, ideologie e le concezioni dei governi sono solo accordi fasulli. Cerchiamo tutti di vedere il quadro più grande, cioè che siamo tutti parte di una specie (l'umanità) che in realtà sta tentando di estinguersi. Non lasciamo che minuscoli singoli campioni della nostra specie la mandino in rovina per tutti noi. Hanno già provato a utilizzare tutti i metodi a loro disposizione, perciò devono cominciare a ripetere le loro tattiche. Stanno rendendo la sceneggiatura più facile per tutti noi. Approfittiamo di questa debolezza che stanno mostrando. La debolezza della mancanza di creatività. Questa mancanza di creatività è lampante a tutti noi adesso. I globalisti non sono molto creativi e gli piace ripetere le loro tattiche. Questo è il motivo per cui la storia è un grande strumento per mettere in luce i globalisti e il loro nuovo ordine mondiale.

E' già stato detto, e lo dichiaro ancora una volta, che coloro che ignorano le lezioni della storia sono destinati a ripeterla; ciò non è mai stato più vero che al giorno d'oggi. Questo è un messaggio di avvertimento per coloro che ancora credono alla guerra al terrorismo senza sosta da parte del governo. Volgiamo lo sguardo al passato, guardate gli attacchi del 11 Settembre 2001, non siete d'accordo sul fatto che non sia andata poi così bene per noi? E per di più ci hanno sottratto tutte le nostre libertà. Questa è una politica fallimentare. Avete intenzione di fidarvi di loro in un gioco in cui voi siete sempre i perdenti? Chiedetevi, in che modo la loro guerra fasulla al terrore ha migliorato la vostra vita l'ultima volta? Perché da questa successiva fase dell'ISIS ci si dovrebbe attendere un risultato diverso? Non volete fare del vostro meglio mentre siete in vita? E allora lasciate stare le bugie e le narrazioni create ad arte dal governo e adesso guardate gli obiettivi più grandi dell'agenda governativa. Poi condividete questo messaggio con qualcuno.

Bernie Suarez è un attivista, pensatore critico, conduttore radiofonico, musicista, dottore in medicina, veterano, amante della libertà e della Costituzione, e creatore del progetto "Truth and art TV". Ha anche un background in psicologia e raccomanda vivamente che tutti guardino un documentario dal titolo "The Century of the Self". Bernie è giunto alla conclusione che il modo per sconfiggere il Nuovo Ordine Mondiale è di essere veramente il cambiamento che si vorrebbe vedere. Rendere manifesta la soluzione e mettere in azione la verità è la cosa che veramente sconfiggerà i globalisti.



Fonte originale: activistpost.com

Fonte: comedonchisciotte.org - Traduzione a cura di Matteo Santini


Nome

Email *

Messaggio *