mercoledì 6 agosto 2014

PENSIONATI ALLA FAME: POTREBBERO RISOLVERE IMMEDIATAMENTE!


A cura di Alessandro Raffa per nocensura.com

Ne abbiamo parlato più volte, e continueremo a farlo, affinché un numero più alto possibile di persone SIANO CONSAPEVOLI di ciò che accadrà, e facciano caso al SILENZIO dei politici e dei mass media... parlarne oggi, costringerebbe i politici ad affrontare la questione: POTREBBERO SALVARE L'ENTE tagliando, per esempio, le MEGA PENSIONI: cosa che permetterebbe di SANARE IL BILANCIO e di aumentare le "minime"!!! POTREBBERO FARLO IMMEDIATAMENTE, NEL TEMPO DI PRESENTARE UN DECRETO (che sarebbe ammissibile, vista la situazione di EMERGENZA!) e poi discuterne con calma in aula... 

MEGA PENSIONI SULLE QUALI C'è DISINFORMAZIONE: molte volte vengono quantificate come una spesa da "qualche miliardo di euro" all'anno, perché vengono prese in esame solo le pensioni da decine di migliaia di euro:  SE PRENDIAMO IN ESAME LE PENSIONI SUPERIORI A 3.000€ AL MESE, CI COSTANO 45 MILIARDI DI EURO!!! A DIRLO è L'ISTAT, NON IL "BLOG COMPLOTTISTA" DE NOARTI... leggete l'articolo in merito de LA STAMPA e di TG COM !!!

Chi percepisce una mega pensione solitamente ha guadagnato cifre cospicue nell'arco della vita lavorativa, e ha accantonato una bella somma e quasi sempre delle RENDITE: quasi sempre IMMOBILI che vengono affittati, ma anche fondi d'investimento, azioni, etc. Redditi che si sommano al cospicuo assegno pensionistico. 

Se è giusto e sacrosanto che chi ha versato molti contributi percepisca un assegno ad essi commisurato, lo è ancora di più (giusto e sacrosanto) che la pensione consenta di VIVERE a tutti! In passato il lavoro nero dilagava, e sono in tanti che pur avendo lavorato una vita, specie in ambito agricolo, percepiscono un assegno risibile, INSUFFICIENTE PER VIVERE! 

Noi crediamo che sia NECESSARIO istituire un TETTO alle pensioni, che secondo noi dovrebbe essere di 5/6.000€ netti al mese: una somma di tutto rispetto. Ma in questo periodo di EMERGENZA SOCIALE, provvisoriamente, il tetto dovrebbe essere ridotto a 3.000€ al mese, fino a quando la situazione economica non migliora, o almeno fino a quando non viene fatta una riforma che consenta di garantire a tutti una pensione dignitosa. Gli sprechi che sarebbe possibile eliminare per questo scopo sono moltissimi. 

INTRODUCENDO UN TETTO PROVVISIORIO DI 3.000€ MENSILI, POTREMMO SANARE I CONTI CHE SONO AL DISSESTO E GARANTIRE IMMEDIATAMENTE A TUTTI I PENSIONATI UN ASSEGNO DI 1.000€ AL MESE, che permetterebbe loro di vivere quasi dignitosamente, e SMUOVEREBBE L'ECONOMIA, FACENDO RIPRENDERE I CONSUMI, visto che mentre i mega-pensionati aumentano il loro patrimonio, i loro investimenti, le loro proprietà, accantonando somme e quindi non facendo girare l'economia, i pensionati che percepiscono meno di 1.000€ spenderebbero i soldi per VIVERE, potrebbero finalmente permettersi le cure dentistiche a cui hanno dovuto rinunciare (senza allargarsi troppo), mangiare più decentemente e magari comprarsi un paio di scarpe nuove quando ne hanno bisogno. 

TORNIAMO ALL'IMMINENTE COLLASSO DELL'INPS:

I conti parlano chiaro, non sono opinabili, se "come sembra", la matematica non è un'opinione!

I CONTI INPS CI DICONO, IN MODO INEQUIVOCABILE, CHE L'ENTE FARA' "CRACK": per la gioia delle banche, che guadagneranno fior di interessi sui debiti dell'ente, che da quando c'è stato l'accorpamento voluto da Monti-Fornero, l'INPS incassa MOLTO MENO di quanto EROGA: ed il collasso è INEVITABILE! Lo sappiamo dal 2011, lo abbiamo evidenziato più volte, ma POLITICA & MEDIA CONTINUANO A FARE FINTA DI NIENTE: evidentemente aspettano di arrivare all'emergenza, in modo da poter giustificare TAGLI ALLE PENSIONI... con una operazione di terrorismo mediatico circa le "PENSIONI A RISCHIO", quando i pensionati avranno paura di non veder arrivare il bonifico o l'assegno che gli permette di soprav-vivere, ACCETTERANNO DI VEDERSI TAGLIARE L'IMPORTO...

ECCO GLI ARTICOLI PER COMPRENDERE BENE LA SITUAZIONE:
Alessandro Raffa per nocensura.com


Nome

Email *

Messaggio *