martedì 19 agosto 2014

M5s contrario a invio armi ai curdi: ma hanno capito la situazione?

Siamo ALLIBITI dalla contrarietà del M5s all'invio di armi ai Peshmerga!
Clicca sulle immagini per ingrandirle

Vedi anche: LE SCHIAVE DEL SESSO DELL'ISIS - di Panorama

NON DOVREMMO SEMPLICEMENTE MANDARE ARMI AI CURDI: MA FERMARE IL CALIFFO; COSA CHE DOVEVA ESSERE FATTA UN ANNO FA, PRIMA CHE DILAGASSE CONQUISTANDO UN TERRITORIO GRANDE COME L'ITALIA, METTENDO LE MANI SU DEPOSITI MILITARI E SACCHEGGIANDO I CAVEAU DELLE BANCHE DELLE CITTA' CONQUISTATE OTTENENDO UNA DISPONIBILITA' DI 2 MILIARDI DI DOLLARI, CHE AUMENTA OGNI GIORNO, VISTO CHE CONTROLLANO GIACIMENTI DI GAS E PETROLIO! ISIS HA GIA' MESSO LE MANI SU ARMI CHIMICHE E 40KG DI MATERIALE NUCLEARE (vedi link di seguito) ED è UN PROBLEMA CHE PRIMA O POI CI TROVEREMO AD AFFRONTARE: QUELLI NON SI FERMERANNO MAI, SE NON SARANNO FERMATI. IL LORO OBIETTIVO (almeno quello dei miliziani che credono ad Al Baghdadi, che sembra essere una marionetta della CIA) è SOTTOMETTERE IL MONDO ALLA SHARIA... SE NON LI FERMIAMO SUBITO, CI PORTERANNO ALLA 3° GUERRA MONDIALE, COME HA DETTO DAVID ICKE: 



Tornando alla contrarietà del m5s agli aiuti al popolo curdo:

- Ma hanno capito la gravità della situazione?
- Hanno capito che ci troviamo dinnanzi ad un esercito di fondamentalisti forsennati che non ha delle recriminazioni legittime - come quelle dei palestinesi, che da decenni subiscono un'occupazione e si vedono calpestare i diritti umani - MA CHE L'OBIETTIVO DI AL BAGHDADI ED I SUOI è QUELLO DI SOTTOMETTERE ALL'ISLAM E ALLA SHARIA I PAESI ISLAMICI PRIMA E IL MONDO INTERO POI?

E che per farlo, sono disposti a morire. Morire per la jihad, o compiere attentati kamikaze non gli fa nessuna paura, visto che sono convinti che saranno accolti in paradiso da un nutrito harem di vergini (vedi: http://bit.ly/1qnk3ma)

Il movimento 5 stelle in aula porta avanti la posizione espressa con l'articolo di Di Battista, che pur proponendo alcune riflessioni giuste, SBAGLIA - e sbaglia di grosso! - quando generalizza in materia di "terrorismo", tema che Di Battista affronta in modo superficiale, per i motivi che ho evidenziato in questo articolo: http://www.nocensura.com/2014/08/considerazioni-circa-larticolo-di-di.html

La tesi di Di Battista che il terrorismo sia la conseguenza dei soprusi subiti, dei "bombardamenti al proprio villaggio" non è valida nel caso del terrorismo di matrice fondamentalista.

Se - per esempio - nel caso di un palestinese che si fa saltare in aria in un pullman israeliano, dopo aver perso il figlio in un bombardamento, sono validi i ragionamenti proposti da Di Battista - ovvero che questo è il frutto dei soprusi subiti per anni, decenni, e conseguenza della disparità della forza militare delle parti, NEL CASO DEL FONDAMENTALISMO, NON è COSI!



I fondamentalisti islamici applicano ad litteram i versetti del Corano - non è un caso che quando uccidono, decapitano, crocifiggono, come vediamo nei video, gridino "Allah Akbar", convinti di farlo nel nome di Dio.

Per loro uccidere "gli infedeli" che non accettano di convertirsi all'Islam o di pagare la Gizya (la tassa che pagano i non-islamici) e di vivere nel rispetto della legge coranica è normale; lo è anche rendere schiave, anche sessuali le donne che non sono islamiche-sunnite. (vedi: http://bit.ly/1uTinaT)

Quali soprusi avrebbe subito, Giuliano Del Nevo, il giovane genovese che è morto in Siria, dove era andato per combattere "la jihad" ? (vedi http://huff.to/1pYxTxX)

I 2.300 jihadisti che dall'Europa sono andati in Siria o in Iraq per unirsi all'ISIS, molti dei quali sono nati in Europa, sono immigrati di 2° o persino 3° generazione, spesso di famiglie islamiche moderate (vedi: http://bit.ly/1pIHYQx) hanno visto bombardare le loro case? Hanno forse subito soprusi?

NO! HANNO SUBITO IL LAVAGGIO DEL CERVELLO, CHE è BEN ALTRA COSA.

E NELLA STORIA, SCENE COSì NON SONO NUOVE.

ISIS si ispira, sia negli obiettivi che nei metodi barbari, al califfato ottomano, sorto nel 1517 e decaduto nel 1924; la propaganda ISIS parla di "stato islamico ristabilito", perché il califfato ottomano è il loro "modello", e nella loro propaganda lo dipingono come una sorta di paradiso;
Esattamente come ISIS, decapitavano i nemici, uccidevano senza alcuna pietà gli infedeli, si resero responsabili dell'olocausto armeno (o genocidio armeno) dove persero la vita PIU' DI 2 MILIONI DI ARMENI: (vedi: http://it.wikipedia.org/wiki/Genocidio_armeno - http://bit.ly/YvZ1LF

Il califfato ottomano si proponeva di sottomettere il mondo all'Islam, eppure a quei tempi gli USA non esistevano nemmeno.
Poi che gli USA abbiano commesso numerose nefandezze, crimini contro l'umanità, alimentando tensioni e guerre in base alle loro convenienze, è innegabile. Come lo è il fatto che gli USA strumentalizzino e persino fomentino il terrorismo islamico; molti gruppi jihadisti sono stati finanziati e armati dagli USA o dai loro alleati mediorientali: (come ISIS, Al Nusra, FSA ed i qaedisti di Al Zawahiri in Siria, armati in chiave anti-Assad da Turchia, Qatar, Arabia Saudita) ma il fenomeno del fondamentalismo, non è stato creato dagli USA.

L'ISIS è un problema che prima o poi, ci troveremo ad affrontare.
Quelli NON SI FERMANO, con loro è IMPOSSIBILE DIALOGARE, e la comunità internazionale sarebbe dovuta intervenire per fermarli e reprimerli GIA' UN ANNO FA: prima che assumessero il controllo di buona parte dell'Iraq e della Siria, mettendo le mani su grandi depositi di armi, ma anche sui milioni e milioni in contanti ed in oro, svuotando i caveau delle principali banche di Raqqa, Aleppo, Tikrit, Mosul e altre città irachene e siriane dei territori conquistati. Si stima che ISIS abbia una disponibilità di ben 2 miliardi di dollari, e controllando giacimenti di petrolio e gas, queste risorse sono destinate ad aumentare.

HANNO GIA' ASSUNTO IL CONTROLLO DI UNA FABBRICA DI ARMI CHIMICHE IN IRAQ: anche se le autorità minimizzano, si sono impossessati di diverse tonnellate di aggressivi chimici: http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/mediooriente/2014/06/19/iraq-isis-occupa-sito-armi-chimiche_f75310c2-3e71-4603-8fa5-6585336a46d1.html

E DI 40KG DI MATERIALE NUCLEARE: http://it.ibtimes.com/articles/68308/20140710/iraq-stato-islamico-jihadisti-isis-nucleari-armi-mosul.htm CON I QUALI POTREBBERO CREARE "BOMBE SPORCHE" CAPACI DI CONTAMINARE ALMENO 5 GRANDI CITTA' !!!

Ma gli USA e il mondo fingono di non capire la gravità della situazione, e anziché fermarli, sono intervenuti solo per evitare che possano conquistare Erbil e il Kurdistan iracheno, fedeli alleati degli USA. Ma è ovvio che i peshmerga curdi da soli potranno al massimo difendere il loro territorio, ma non sconfiggere ISIS. E l'occidente gli permette di dilagare sugli altri fronti...

A Giugno, quando hanno condotto l'offensiva che gli ha consentito di assumere il controllo di larga parte dell'Iraq (già controllavano ampi territori in Siria e alcuni territori iracheni) avevano un esercito di 15.000 uomini;

Dopo la proclamazione del califfato, a Luglio, questi sono diventati 30.000;

Un mese dopo, a metà agosto, i miliziani sono triplicati: ora sono 100.000; questo perché da tutto il mondo migliaia di fondamentalisti si sono trasferiti nei territori ISIS, inoltre hanno reclutato jihadisti tra le popolazioni conquistate, e si sono uniti a loro i militanti di altri gruppi jihadisti minori. La grande disponibilità di soldi e mezzi gli hanno reso facili le cose.

IL MONDO HA UNA SCELTA: AFFRONTARE IMMEDIATAMENTE ISIS, OPPURE FARLO TRA QUALCHE ANNO, QUANDO SARANNO ANCORA PIU' FORTI E POTENTI; quando avranno un esercito ancora più numeroso, maggiori armi e senza dubbio, UNA RETE DI JIHADISTI IN OCCIDENTE, DOVE COLPIRANNO CON ATTENTATI... come il califfo ha già minacciato di fare, e come l'ex vice presidente USA, Dick Cheney ha previsto ci saranno in USA: http://www.nocensura.com/2014/07/cheney-e-baghdadi-minacciosi-compagni.html

Ma non solo negli USA; loro hanno contatti ovunque...

Guardate questo breve documentario sul "Belgistan", i fondamentalisti in Belgio, con un Imam che illustra i propositi di sottomettere il Belgio e il mondo alla sharia:


E un mese fa in Olanda, fondamentalisti hanno manifestato in favore dell'ISIS:


FARE FINTA DI NIENTE, O MINIMIZZARE NON RISOLVERA' IL PROBLEMA, MA ANZI CI COSTRINGERA' AD AFFRONTARLO IN SEGUITO, E SARA' MOLTO PIU' GRAVE LA SITUAZIONE... forse da 3° guerra mondiale, se le tensioni con la Russia dovessero acuirsi come sembra...

Per maggiori info, leggi gli articoli di nocensura.com su ISIS:
http://www.nocensura.com/search/label/califfo

Leggete questa intervista dell'Arcivescovo di Mosul:
http://www.tempi.it/i-jihadisti-sono-un-pericolo-per-tutti-per-voi-occidentali-ancor-piu-di-noi-un-giorno-vi-pentirete-della-vostra-politica#.U_O2ZsV_tDI


Staff nocensura.com




Nome

Email *

Messaggio *