lunedì 28 luglio 2014

Centinaia di kg di pasta nel cestino. La grillina: “Fanno bene, non è nella loro tradizione”

I clandestini buttano via la pasta. La grillina: “Fanno bene, non è nella loro tradizione”

In Italia sono ancora molto accese le polemiche sui clandestini ospiti del centro accoglienza di Pozzallo che hanno buttato via centinaia di chili di cibo senza consumarlo. Uno spreco che fa gridare allo scandalo, quando sono milioni i cittadini che faticano ad arrivare alla fine del mese e che denota una certa mancanza di rispetto da parte dei migranti.

Anche perché oltre allo spreco di risorse alimentari si parla anche di spreco di soldi: il comune di Pozzallo paga infatti per ogni pasto ben 15 euro a persona. Basta fare due rapidi conti per capire che la situazione è semplicemente inaccettabile.

Eppure la parlamentare del Movimento 5 Stelle Marialucia Lorefice non solo difende i migranti, ma se la prende con la scarsa sensibilità delle autorità, che non viene abbastanza incontro ai gusti degli ‘ospiti’: “Sebbene quelli offerti rispondono alle caratteristiche dieta mediterranea, la migliore, i migranti provengono da zone in cui sono abituati a nutrirsi di cose ben diverse. Questo significa che anche la semplice pasta diventa per loro un problema. Non riescono a digerirla. Non si può obbligare loro a mangiare la pasta”.


Fonte: mattinonline.ch 23/07/2014 



Nome

Email *

Messaggio *