lunedì 5 maggio 2014

LA TECNICA USA-UE PER SPAVENTARE IL PORCOSPINO

Free Image Hosting at www.ImageShack.usThe Saker - vineyardsaker.blogspot.it
"Oggi la Russia sta cercando di cambiare il panorama della sicurezza dell'Europa centrale e orientale , dobbiamo dire al Cremlino, in modo assolutamente chiaro, che il territorio NATO è inviolabile e che saremo pronti a difendere ogni suo centimetro." - John Kerry

  • La Cina ha ufficialmente criticato fortemente le sanzioni dicendo che sarebbero inutili.

  • Altre sei città della parte orientale dell'Ucraina si sono ribellate.

  • Dmitryi Olegovich Rogozin, Ambasciatore straordinario e plenipotenziario della Russia e Vice Primo Ministro responsabile del settore della difesa ha dichiarato che la Russia risponderà alle parole con le parole e alle azioni con le azioni. Ad esempio, ha detto, se gli Stati Uniti dovessero tentare di colpire l'industria aerospaziale russa, allora dovrebbero anche portarsi da soli i propri astronauti sulla Stazione
  • Oleg Tsarev, uno dei più popolari personaggi politici della parte orientale dell'Ucraina ha ufficialmente rinunciato alla corsa presidenziale spiegando che per lui è impossibile partecipare.
  • Mikhail Dobkin, figura di spicco del Partito delle Regioni e amico intimo del Sindaco di Kharkov Gennadi Kermes - che è stato ferito ed è ricoverato in condizioni critiche in un ospedale israeliano, ha dichiarato che anche lui sta pensando di abbandonare la corsa presidenziale.
  • Piloti russi hanno riferito che il segnale GPS sull'Ucraina sembra essere stato degradato dagli USA. Gli Stati Uniti lo fecero anche in Libia e in Ossezia durante la crisi del 08.08.08. Fortunatamente, il segnale della costellazione di satelliti russi GLONASS lavora a piena capacità (24), e si può ricevere facilmente.
  • Il Segretario di Stato americano John Kerry: "Oggi la Russia sta cercando di cambiare il panorama della sicurezza dell'Europa centrale e orientale , dobbiamo dire al Cremlino, in modo assolutamente chiaro, che il territorio NATO è inviolabile e saremo pronti a difenderne ogni centimetro. "
  • A Kiev il Settore Destro e le Maidanites si sono messi a combattere tra di loro. Turchinov ha ammesso che la sua operazione non è riuscita:   "Vorrei dire francamente che al momento le strutture di sicurezza non sono in grado di riportare rapidamente la situazione delle regioni di Donetsk e di Luhansk sotto il controllo ed il personale di sicurezza incaricato della protezione dei cittadini è impotente. Inoltre alcune di queste unità aiutano o co- operarano con i gruppi terroristici. Il nostro compito è fermare la diffusione della minaccia terroristica prima di tutto nelle regioni Kharkiv e Odessa."
  • E 'stato annunciato dalle autorità militari in Russia che alla sfilata di Mosca del prossimo 9 maggio ( il "Giorno della Vittoria") ​​potranno partecipare anche gli ultimi due arrivi: una unità Spetsnaz con le nuove uniformi da combattimento antiproiettile e i fucili silenziati ed una unità navale del Mar Nero che sfilerà battendo la bandiera della Repubblica russa di Crimea. Posso solo immaginare la rabbia dell’attaché della NATO invitato ad assistere alla sfilata (come avviene sempre ogni anno).
  • Boris Nemtsov, un attivista liberal pro-USA, ha fatto il possibile per commettere un suicidio politico, quando è andato alla TV - UKIE ed ha paragonato Putin a Stalin. Non che avesse ancora molto da perdere, visto che il suo partito "Parnas " è saldamente ancorato a proiezioni elettorali ad una sola cifra.
  • Ormai Nemtsov, Khodorkovsky, Kasparov e Navalnyi e pochi altri sono diventati dei cadaveri politici.
  • Sullo stesso programma della TV UKIE che ha ospitato Nemtsov, un noto nazionalista ucraino, Iurii Lutsenko, ha dichiarato, parlando seriamente, che il "codice genetico del popolo ucraino dà loro la possibilità di vivere senza mentire,contrariamente al codice genetico degli eredi di Gengis Khan che li predispone a vivere nella menzogna e a diffondere la sifilide tra i patrioti". I suoi commenti sulla composizione genetica è risultata particolarmente comica per il fatto che il nostro eroe era seduto accanto a un Ebreo (Nemtsov), in uno show televisivo in casa di un Ebreo (Savik Shuster) e che egli stesso aveva organizzato la conferenza, invitando a Kiev sia Nemtsoy che un altro famoso Ebreo (Khodorkovsky). Mi chiedo perché questi ebrei che di solito sono iper-sensibili alle questioni "genetiche" sono rimasti in silenzio e sorridenti mentre un nazionalista neo-nazista stava discutendo, come se fosse un argomento serio, di come i geni asiatici dei russi li rendessero diversi e meno capaci di contrastare le menzogne ​​di quanto potessero fare gli ucraini di "razza-pura".
  • Gli USA e la UE hanno messo ulteriori sanzioni simboliche alla Russia che servono solo ad uno scopo: convincere i russi che l'Occidente non può e non prenderà nessuna misura punitiva reale contro la Russia.
  • Infine, gli Stati Uniti stanno allegramente raccontando che le sanzioni stanno danneggiando la Russia che ora, infatti, sta soffrendo per una emoralgia di capitali. Questo è parzialmente vero, ci sono segni di un deflusso di capitali, ma questo è comunque capitale speculativo che, come durante la crisi dell’ 08.08.08 si muove per mano dei plutocrati occidentali che agiscono come risposta alla campagna anti-russa e che rientrerà molto presto. Finora, non ci sono assolutamente segni di disinvestimento per il semplice motivo che i plutocrati occidentali non sono disposti a pagare le conseguenze di certe mosse.
Potrei già averlo detto, ma c'è un vecchio modo di dire russo sulle minacce a vuoto e fa così: "Non cercare di spaventare un porcospino a culo nudo". Questo è proprio quello che stanno facendo Stati Uniti e Unione Europea in questo momento: stanno cercando di spaventare la Russia con sanzioni che faranno male a loro stessi infinitamente più di quanto potrebbero far male alla Russia. Non solo, ma è la stessa idea che fa ridere, perché prendere a schiaffi 15 o 30 persone, vietando loro di viaggiare per sei mesi nella zona euro, andrà a cozzare contro la forza di un popolo che è stato capace di resistere a eventi come i 900 giorni del blocco di Leningrado dell'esercito tedesco (quando sopportarono ogni giorno fame, bombardamenti, freddo, fuoco dell'artiglieria e raid della Luftwaffe).
La buona notizia di oggi è l'ammissione, che ha fatto Turchinov, di aver perso la Lugansk e Donetsk Oblast e che quello che resta da fare adesso è evitare che questi eventi si diffondano in altre parti dell'Ucraina come le regioni Odessa e di Kharkov (vedi mappa sopra). La mia sensazione personale è che Kharkov sia già andata, mentre per Odessa potrebbe essere più complicato. A Dnepropetrovsk la situazione è ancora più complessa.
Quello che potrebbe accadere è una disintegrazione in due fasi dell'Ucraina. Nella prima fase il Lugansk e le regioni di Donetsk e di Kharkov si staccherebbero per formare una propria repubblica indipendente. Poi ci sarebbe un momento di calma relativa nel periodo tra le prossime elezioni presidenziali (ammesso che ci saranno), il pagamento delle pensioni, l'aumento dei prezzi e la chiusura totale delle forniture di gas russo all' Ucraina. Poi, a fine estate-inizio autunno il resto dell'Ucraina esploderà per le proteste sociali che spingeranno le regioni come Odessa o come Zaporozhie a rompere, mentre gli oligarchi e i neo- nazisti combatteranno tra di loro per il controllo di Kiev. Il fattore più potente che contribuirà al processo di disintegrazione dell’Ucraina sarà il boom economico che avverrà in Crimea. Se l'anno scorso gli ucraini misuravano la propria situazione con la prosperità economica dei russi e dei paesi della UE, quest'anno paragoneranno la situazione economica della giunta che controlla l’Ucraina (che io chiamo " Banderastan") con quella della Crimea. Per quanto riguarda la Repubblica popolare di Donetsk, prima o poi si unirà alla Russia, se non altro per motivi di sicurezza .

Poi , posso solo esprimere il mio divertito stupore per l’ultima uscita di Kerry che vende aria fritta. Che cosa significa "dobbiamo dire al Cremlino, in modo assolutamente chiaro, che il territorio NATO è inviolabile e che noi saremo pronti a difenderne ogni singolo centimetro"? ! Ma è possibile che Kerry ritenga che qualcuno - non importa quello che pensano i russi - possa seriamente credere che i carri armati russi stiano per attaccare la NATO? Questo solleva anche la questione di come la NATO vorrebbe esattamente combattere la Russia se quest'ultima dovesse occupare gli Stati baltici (che la Russia non vuole occupare e di cui non ha nessun bisogno).

Kerry sta diventando un buffone a tempo pieno, tanto che Hillary sembra una persona razionale.

Un'ultima cosa: ho sentito che qualcosa come il 70 % degli americani sono insoddisfatti di Obama e della sua gestione della crisi ucraina, mentre la popolarità di Putin è ancorata a circa l'80 % di gradimento.

Sembra che io, come il popolo russo e quello americano, abbiamo un punto di vista molto simile. Peccato che una plutocrazia parassitaria formata dall’1 % abbia messo una non-entità come Obama al potere .


The Saker


Nome

Email *

Messaggio *