venerdì 2 maggio 2014

Ecco quello che siamo diventati: SPETTATORI. Anche delle nostre vite

In merito al video che riprende le reazioni dei bambini coreani quando hanno appreso che la nave stava affondando e stavano morendo (GUARDA IL VIDEO)

A cura di Alessandro  Raffa per nocensura.com

Mi ha colpito molto questo video, che mostra la reazione dei bambini passeggeri della nave coreana affondata; i bambini hanno capito che sarebbero morti, che la nave stava colando a picco:  "Davvero stiamo morendo?". "Dovrei chiamare la mia mamma e dirle che sta arrivando la mia fine?". "Stiamo affondando come il Titanic?"...  le reazioni sono state quasi "incredule", incoscienti: come se stessero vivendo le scene di un film: in modo passivo.

Difficile trovare le parole far capire in poche parole il concetto che vorrei esprimere:

Questo secondo me è esattamente l'atteggiamento che hanno molte persone, che da una parte CAPISCONO bene che il sistema sulla quale è fondata la società odierna è una truffa: il signoraggio, il debito, etc: ma dall'altra lo vivono come se non li riguardasse, come se fosse "un film" irreale, come se ciò non condizionasse la propria vita e quella della collettività.

Persone che criticano la globalizzazione, sanno quanto sia distruttiva e quello che sta comportando, capiscono bene l'importanza di sostenere il made in italy, e magari sui social condividono articoli in questa direzione, ma poi non rinunciano a comprare le "Nike" ultimo modello, acquistano merci cinesi, magari in quei "bazar" tuttocina e si comportano come se tutti i discorsi sopracitati, di cui l'individuo conosce l'importanza, non esistessero: come se fossero qualcosa di "teorico", non qualcosa di "pratico", da fare...
Un fotogramma del film "Arancia Meccanica"

Siamo passivi, incapaci di reagire, tra i pensieri e gli ideali ed il comportamento delle persone c'è un abisso; viviamo questa società come se ne fossimo SPETTATORI e non PROTAGONISTI, nell'insieme. Assistiamo agli eventi che ci riguardano esattamente come telespettatori degli stessi.

Mi è capitato di parlare con persone che conoscono il tema del signoraggio e lo trattano come se fosse un problema di quart'ordine...

Secondo me questa "lobotomia" è frutto della televisione, che "inconsciamente" ci ha trasformato in SPETTATORI: ANCHE DELLA NOSTRA VITA



Alessandro  Raffa per nocensura.com

Nome

Email *

Messaggio *