martedì 6 maggio 2014

Ecco chi sono i capi ultras delle tifoserie italiane. E cosa c'è dietro

Quei 10 padroni delle curve d'Italia tra camorra, affari e politica
A cura di nocensura.com

Oggi La Repubblica ha pubblicato un articolo dedicato ai controversi leader delle curve:

Vedi l'articolo:  "Quei 10 padroni delle curve d'Italia tra camorra, affari e politica"

Politici e media "improvvisamente" scoprono che le principali curve sono in mano a personaggi spesso legati alla malavita, se non alle cosche; ma questi figuri sono utili in primis proprio allo Stato.

Le curve sono SERBATOI di voti non indifferenti: muovono centinaia di voti, e le tanto agognate PREFERENZE, necessarie per essere eletti nei Consigli comunali; e se il "leader" dice "votiamo tizio", gli ultras lo fanno.

Spesso i capi tifoseria sono invischiati in storie di traffico di droga: rifornire una intera curva di marijuana, ma anche di coca e pastiglie è un bel business, che lo Stato lascia CONSAPEVOLMENTE nelle mani dei clan.

Tramite i capi ultras vengono "gestiti" migliaia di tifosi, e magari qualcuno si assicura che le masse non protestino per qualcosa di diverso dal calcio; le rivalità tra tifoserie sono una "valvola di sfogo", evitano che queste "energie" siano spese in altre cause...


A.R. - nocensura.com

Nome

Email *

Messaggio *