sabato 5 aprile 2014

Garante privacy multa Google di 1 milione per "Street View"

Google, multa da un milione di euro per il servizio Street View
Google ha dovuto mettere mano al portafoglio e pagare nei giorni scorsi al Garante della privacy italiano una sanzione da un milione di euro.
A finire nel mirino dell'Autorità della riservatezza erano state le Google cars, le vetture utilizzate dall'azienda statunitense per il servizio Street View, che prevede la pubblicazione online delle immagini registrate dalle telecamere poste sul tetto delle auto. Secondo l'Authority, i cittadini - che avevano inviato diverse proteste al Garante - non erano adeguatamente informati dello scopo delle Google cars. L'istruttoria risale al 2010, quando l'Autorità aveva imposto a Google di rendere le auto facilmente individuabili e di pubblicare sul proprio sito, tre giorni prima delle riprese, le località (e, nel caso dei grandi centri, le strade) che le vetture avrebbero percorso. Misure subito adottate da Google, ma che non hanno fatto venir meno la sanzione, anche perché nel frattempo erano comunque stati raccolti dati personali in violazione della privacy. Sanzione decisa a metà dicembre scorso e per il cui calcolo si è partiti dalla base di 250mila euro, importo con cui il codice della privacy (Dlgs 196/2033) punisce la tipologia di violazioni commesse da Google. Somma poi aumentata di quattro volte, secondo quanto previsto dal codice della privacy nel caso di grandi aziende, in virtù del fatturato dell'azienda informatica, che nel 2012 aveva un consolidato di oltre 36,4 miliardi di euro e utili per 7,8 miliardi di euro. Bilanci da cui Google non ha avuto difficoltà a trovare un milione di euro da pagare al Garante.


Fonte: italian.irib.ir

Nome

Email *

Messaggio *