lunedì 24 marzo 2014

Volo Malaysian: Un'altra cospirazione degli Stati Uniti ?

Il 13 marzo 2014 Veterans Today hanno detto che potevano dimostrare che il volo Malaysian Airlines 370 è "a terra". I media main stream avvistavano i relitti ma le famiglie dichiaravano di essere riusciti a chiamare e far squillare i cellulare dei loro cari, una circostanza quindi che esclude quella del "jet abbattuto".
Ora, siamo certi che si tratta di una "operazione occulta" (black op) al più alto livello. Questo fatto da solo non sorprende nessuno. La questione più importante è la ramificazione che una tale verità si porta dietro.

Oggi, nessuno dubita della disavventura del volo 370. Tuttavia, la vera storia è così grande che non può e non sarà mai detta, così come per misteri simili come l'11 Settembre 2001, possiamo aspettarci delle spiegazioni degli eventi inverosimili e  fiabeschi fino a quando queste versioni non riceveranno riconoscimento ufficiale.

Solo i morti conoscono la verità.

Il brano che segue è preso da un ex colonnello di volo della US Air Force che attualmente vola il Boeing 777/200 per una grande compagnia aerea:

"Solo un rapido aggiornamento con quello che so sulla vicenda del volo Malese 777 scomparso. Il Boeing 777 è il velivolo che io volo. E' un grande, sicuro aeroplano. Ha, per la maggior parte, una tripla ridondanza nella maggior parte dei sistemi, per cui se si rompe un sistema (non parti di un sistema), ci sono solitamente più 2 strumenti identici che possono reggere il carico. E' inoltre progettato per essere facile da essere usato per cui anche piloti provenienti dal terzo mondo possono correttamente manovrarlo. A volte, anche questo non funziona ...

Ci sono molti modi per il 777 di volare e ci sono livelli di sicurezza e di ridondanze  integrate nel velivolo. Ci sono tanti sistemi di comunicazione sul velivolo: 3 VHF, 2 sistemi SatCom, 2 impianti radio HF, oltre al transponder e attività di monitoraggio in 'tempo reale' attraverso il CPDLC (Controller Pilot Data Link Clearance), il ADSB (Data Service Air ), attraverso i sistemi SatCom e ACARS (Aircraft Communications Addressing e di reporting), attraverso il VHF,  i sistemi HF e il Satcom. I controllori del traffico aereo sanno dove siamo, la velocità,  l'altitudine, ecc così come tutto quello che viene mostrato sui nostri computer e sui sistema di guida del volo. Una sorta di Grande Fratello della sicurezza!Tuttavia, la maggior parte di queste cose possono essere spente.

Ma, ci sono alcuni sistemi che non possono essere spenti e uno è il sistema di controllo del motore. L'aereo della Malaysia, come il nostro 777-200, utilizza i motori Rolls Royce Trent. La Rolls Royce affitta questi motori  ma vengono monitorati da loro per tutto il tempo in cui sono in esecuzione. In realtà, qualche anno fa, uno dei nostri 777 aveva sviluppato una perdita di olio parziale nel motore. Non era male nulla di allarmante, tanto è vero che i nostri sistemi di allarme del velivolo non lo avevano segnalato, ma la Rolls Royce stava monitorando i suoi motori sul loro computer. Loro sono stanziati in Inghilterra, ma si sono messi subito in contatto con il nostro volo in (omissis), inviando un messaggio per l'equipaggio tramite il sistema SatCom nel Pacifico settentrionale, dicendogli di monitorare attentamente la pressione dell'olio e le temperature del motore di sinistra. 
L'equipaggio ha fatto tutto ciò che era stato indicato dalla RR ed il volo è atterrato senza complicazioni, Ottima tecnologia. Comunque, il punto è che RR controlla SEMPRE i motori, il 100% delle volte che i suoi motori operano."

Questo sistema è stato monitorato per almeno 5 ore dopo che l'aereo è stato inizialmente riferito come precipitato, una segnalazione errata che non è stata casuale.

Al fine di esaminare in questa storia nella maniera corretta, si deve rispondere alle domande giuste. A volte le domande giuste non sono le migliori domande, sono solo le uniche a cui si possa rispondere.

Il "mistero" del volo 370, sottoposto agli strumenti di analisi dei professionisti dell'intelligence dimostra l'esistenza di una cospirazione governativa che coinvolge più paesi. Questa è una dichiarazione molto generale, apparentemente anche una supposizione campata in aria. Ma non lo è.

L'incidente del volo "370" fornisce le basi per la comprensione non solo dell'11 Settembre, ma spiega il mosaico ad incastro delle  finte rivoluzioni colorate messe in scena, dei crolli economici, delle finte uccisioni di massa e del sistematico lavaggio del cervello che viene fatto a tutte le generazioni.

Vedete, far "scomparire", un aereo di linea oggi è al di là dell'impossibile, al di là di ogni trucco di magia. Quando l'impossibile è compiuto una volta, si accetta il fatto che possa essere già accaduto altre volte; una volta instaurato questo meccanismo, non ci sono più congetture.

Normalmente, i crimini comprendono tre componenti, "significato, movente e opportunità".

Non sapremo mai perché  il volo 370 è stato preso, perché i passeggeri e l'equipaggio sono stati uccisi. Chi conosce e chi decidesse di parlare sarebbe morto come quelle sull'aereo. Quello che dobbiamo accettare è che ci sono delle domande le cui risposte sono semplicemente inimmaginabili.

Dobbiamo ragionare su quello che sappiamo e su cosa significa. Sappiamo che un aereo di linea è stato preso, trasportato a migliaia di chilometri. Abbiamo ipotizzato che l'aereo è atterrato a Diego Garcia, i corpi rimossi ed eliminati. In quanto a ciò che l'aereo stava trasportando è inutile chiederselo...

Certamente non erano "batterie di litio"come viene segnalto oggi.

Sappiamo che queste cose per certo:
  • I responsabili sono terroristi completamente sanzionati dai governi con un ampio controllo sulla stampa internazionale
  • La volontà di fare qualcosa di così sfacciato è una prova molto reale che questa non è la prima volta che accade. Fa sorgere degli interrogativi per l'11/9/2001 riguardo le capacità e l'intenzione. Se "loro" l'hanno fatto adesso, lo hanno fatto anche allora e lo faranno di nuovo se lo"loro" desiderano.
  • Progetti recenti per attacchi terroristici contro strutture ucraine dell'aviazione, come indicato nella e-mail intercettate e pubblicate da "Anonymous Ucraina" avevano lo stesso intento e capacità quasi identica.
Gli aeromobili moderni non possono scomparire. Essi non possono essere dirottati o rubati, non senza il pieno coinvolgimento di un comando SOCOM o Operazioni speciali con la possibilità di controllare la segnalazione di notizie, sopprimere non solo il radar, ma i dati del sensore, così tanti dati che solo pochissimi hanno un'idea remota di quanto stravagante questa storia sia.

Abbiamo già sentito, di prima mano, come l'aereo possa essere ascoltato in modi che non possono essere spenti. Così, sappiamo che il team di Rolls Royce può dirci con una precisione di 30 metri dove sono i loro motori ( o quanto meno dove sono stati accesi l'ultima volta) eppure non hanno mai detto una parola.

Accetta questo come prova, sappiamo che un'agenzia di intelligence britannica è parte del destino del volo 370. Questo è ormai "un dato di fatto."

Quattro nazioni hanno la capacità di tracciare il volo malese  370. In realtà, la disattivazione delle comunicazioni aerei è una cosa impossibile.
 
Tracciare l'intracciabile.

Tutto su questo pianeta è soggetto a quello che viene chiamato "Layered ISR". ISR è l'acronimo di Intelligence, Surveillance e Reconnaissance. Per "strati" ci riferiamo ai satelliti, a partire da orbite geostazionaria fino al LEO, o "Low Earth Orbit".

Questi satelliti controllano l'intero spettro elettromagnetico e includono l'SAR (Synthetic Aperture Capability).

Tutto ciò che si muove, a terra o in mare, sotto il mare, anche sottoterra, è guardato e ascoltato.

Sotto questi vi sono dei nano-sensori che vengono sostenuti in atmosfera. Non voglio nemmeno cominciare a spiegare che cosa essi fanno, ma la loro funzione è "iperspaziale" piuttosto che "iperspettrale".

Quando parliamo "iperspaziale" facciamo rabbrividire i fisici.

Tutto ciò che si trova al di sotto di essi  è sorvegliata, monitorata o percepito. Dovete capire che non abbiamo davvero bisogno di radar. Tutta la nostra atmosfera è una zuppa elettromagnetica, un "mare" per così dire di segnali Wi-Fi, radio AM, emissioni di particelle, un milione di fonti, tutto si riflette, rallentato, assorbita o amplificato, dipingendo un quadro molto completo di tutto ciò che si muove. Tutto è percepito, registrato, esaminato da algoritmi complessi per i comportamenti anomali che rappresentano "minacce".

Gli aerei non scompaiono, un moscerino ha difficoltà a "scomparire".

Subito dopo l'aereo "scomparso", un gruppo di lavoro è stato messo insieme guidato dal tenente colonnello Stephen Avery, ex pilota USAF SOCOM e a capo della sicurezza per una grande compagnia aerea. Ad aiutare Steve vi è l'ex agente speciale Frederick Coward, che ha guidato le operazioni dell'FBI per l'Asia.

A coordinare la squadra con le agenzie di intelligence, un "ufficiale",  James Hanke,proveniente dal più efficace gruppo della difesa, la Adamus. Era a capo delle Operazioni G2 della Terza Armata, un ex ufficiale dei servizi segreti delle Forze Speciali.

Quello che abbiamo trovato è stupefacente. Per mettere tutto questo in un contesto, abbiamo guardato indietro all'11 Settembre, quando la CNN, sulla scena del Pentagono non era riuscita a trovare alcuna prova che un aereo fosse stato lì.Guardare per cerdere.

RISULTATI PRELIMINARI

I nostri risultati preliminari:
  • La cover-up (distorsione dei fatti) è iniziata non appena l'aereo è andato fuori rotta. Tutte le successive comunicazioni facevano parte di una cospirazione. La posizione, la velocità e la posizione dell'aereo per le 5 o più ore dopo che era "precipitato" erano note.
  • Se uno qualsiasi dei sistemi multipli dell'aereo fossero stati disattivati, di per se, avrebbero prodotto "informazioni" e dati. Quale sistema è stato spento per primo? Quanto tempo è passato tra lo spegnimento dei sistemi? Dov'era l'aereo quando i sistemi sono stati spenti?
  • Perché i controllori di terra non hanno tentato di contattare l'aereo quando i sistemi sono stati disattivati, in particolare ora che sappiamo per certo che gli altri sistemi erano attivi, oltretutto adesso sappiamo che l'aereo era in volo.
  • Una vera e propria indagine delineerebbe ciò che era conosciuto, chi lo conosceva, quando erano venuti a conoscenza di ciò e perché non sono riusciti a comportarsi in modo coerente con le procedure, in linea con il senso comune e in contrasto con la complicità criminale in un grande atto di terrorismo.

Fonte: fractionsofreality.blogspot.it

barbaranotav ha detto...

voi riuscite a mettere il link su FB?
Lo stesso art l'ho ripreso anche io e pubblicato alle 00.47 del lunedì ma FB mi ha fatto sparire il link dal blog. In verità da un pò di tempo a questa parte FB mi censura tutti i links dal mio blog.
Ve lo segnalo dato che vi occupate di divulgare quanto censurato, il blog è dietroalsipario.blogspot.it

Nome

Email *

Messaggio *