venerdì 7 marzo 2014

Ucraina, a chi fa comodo una "crisi del gas" Russia-UE?

La mappa dei gasdotti russi
Di Francesco Filini

La Francia dice che se la Crimea diverrà russa ci sarà la terza guerra mondiale. E' interessante vedere come i gasdotti russi non giungano nel territorio transalpino, dove ci sono centrali nucleari le cui scorie vengono interrate in luoghi come la terra dei fuochi in Campania. E' di tutta evidenza che a beneficiare di una crisi energetica italiana e tedesca in primis, dovuta magari alle sanzioni atlantiste, sia proprio la Francia...

Gli USA fanno sapere che in caso di crisi energetica con la Russia sono pronti a sostituire la gazprom con delle forniture del loro gas liquido. È ovvio che non lo regalano, lo vendono e ci rendono ancora più dipendenti da loro. E possono stare tranquilli che troveranno un premier super-accondiscendente: gli hanno promesso investimenti in Italia, e Renzy oggi ha già affinato la sua lingua lunga con il membro di Skull & Bones John Keery. Chissà a chi giova questa crisi Russa, chissà...


Nome

Email *

Messaggio *