lunedì 17 marzo 2014

Referendum Crimea, come previsto il popolo sceglie la Russia

CRIMEA, IL POPOLO (come previsto) SCEGLIE LA RUSSIA, A DISPETTO DELL'UE CHE VORREBBE DECIDERE PER LORO
 
Con un risultato che non lascia adito a dubbi circa la volontà del popolo, la #Crimea ha deciso per l'annessione alla #Russia di #Putin; così si sono espressi il 93% dei cittadini, e che #USA e #UE non si azzardino a dire che il risultato è truccato, probabilmente non si spingeranno a tanto, perché che i cittadini di quei territori siano tutti filo-russi lo sanno anche i sassi...

#Renzi e soci hanno detto che il #referendum è incostituzionale: evidentemente secondo loro sono costituzionali solo quando gli fa comodo, come nel caso della #Serbia...

Staff nocensura.com
- - - - -
IPOCRISIE "DEMOCRATICHE"

Di Silvestro Montanaro

La gente di Crimea ha scelto di far parte della Russia. In Ucraina non si sentiva piu' a casa dopo il golpe "democratico" in Ucraina,portato avanti da ipernazionalisti e squadracce naziste foraggiate da una politica estera d'avventura di settori della finanza e della politica americani ed europei. A Washington e Bruxelles minacciano sfracelli, si giura che mai e poi mai riconosceranno i risultati di questo referendum figlio di un'azione illegale ed antidemocratica.
Mi chiedo di che democrazia e legalita' si parli.
In democrazia i governi si cambiano con il voto nelle urne. La gente ucraina aveva tutte le ragioni di protestare contro il governo, ma le squadracce armate filonaziste che mettono a ferro e a fuoco una capitale e prendono il potere, sono altra cosa e quello scontento hanno cavalcato solo per i loro torbidi interessi. Sarebbe interessante andare fino in fondo sui finanziamenti a questa strana "rivoluzione ucraina.
In questa situazione eccezionale e drammatica, la gente di Crimea, a maggioranza russa, si e' vista in pericolo e ne ha avuto tutte le ragioni visti i primi atti tutti antirussi del nuovo "democratico" governo dell'Ucraina e ha accellerato i tempi di un referendum gia' previsto per decidere del proprio destino.
E' ovvio che semplifico. Ma sono democratiche le squadracce golpiste ed invece antidemocratico un referendum vinto a maggioranza e con la gente in piazza a festeggiare? Ma via, siamo alla follia, all'ipocrisia piu' pura.


Nata Natali ha detto...

Lo Stato delle guardie di confine Servizio di Ucraina..................Ieri uno dei punti all"ordine del confine di Stato di Ucraina una cittadina russa ha chiesto asilo politico.La donna si stava dirigendo verso l"Ucraina. Mentre il controllo delle frontiere si voltò e disse alle guardie, che richiede asilo politico. Ha inoltre spiegato che lei è un residente di Mosca, e ha anche aggiunto che vuole ottenere lo status di rifugiato, come i timori di persecuzione in Russia.Questo fatto guardie hanno detto gli impiegati servizio di migrazione.Inoltre, come riportato in precedenza, le guardie riferiscono che al confine con l"Unione Europea dall"inizio del 2014 ha aumentato le detenzioni di cittadini della Federazione Russa, che ha cercato di violare del confine di Stato dell"Ucraina. Il numero di russi che hanno cercato di entrare nella UE ha quest"anno aumentato di 3 volte. In genere, le persone con passaporti russi scelgono regione Transcarpazia, dove il confine tra l"Ucraina , l"Ungheria e la Slovacchia

roberto iavarone ha detto...

strano...ancora nessun commento...penso sia perche sei tu che moderi anche tutte le critiche che ti saranno arrivate!!!prima di dire cose davvero inutili e dannose(bugie)cerca di appurare i fatti....in crimea(la mia ragazza vive la)il referendum è stato tutto fuorche legale!!!i seggi vuoti...a sabastopoli hanno votato il 123%degli aventi diritto....senza parlare che all'interno dei seggi erano presenti soldati miliziani russi armati e che la scheda veniva inserita aperta in una teca di vetro trasparente!!!se vuoi essere credibile cerca di essere una voce fuori dal coro dei pennaioli venduti italiani(la maggior parte)...ciao

Nome

Email *

Messaggio *