domenica 9 marzo 2014

L'ultima minchiata di Monti: la crisi internazionale? Colpa dall'Italia!

La faccia tosta del massone bilderberghino-trilateralista è davvero sconfinata. Dopo aver imposto tasse su tasse ai cittadini, scatenando un'ondata di suicidi, dopo aver smantellato lo stato sociale (basti pensare allo scandalo dei 380.000 esodati e ai farmaci salvavita disponibili solo a pagamento) devastando consapevolmente l'economia italiana, come ha ammesso alla CNN, per compiacere la Merkel e aver contestualmente dispensato regali di ogni tipo alle lobby, ora Monti scarica la colpa della crisi internazionale sugli italiani!

Proprio così: secondo Monti la crisi è stata provocata da chi ha "sforato il patto di stabilità", ovvero Italia, Germania e Francia. Peccato che dalla crisi dell'euro i tedeschi abbiano guadagnato, la Germania non ha mai esportato tanto come in questo periodo, con una bilancia commerciale in attivo di addirittura 200 miliardi di euro! In pratica si sono impadroniti delle quote di mercato perse dall'Italia. E anche la Francia, pur colpita dalla crisi, certamente se la passa meglio dell'Italia e degli altri Piigs. 

Una colpa comunque gli italiani ce l'hanno: aver permesso ad una casta di traditori di governare il paese!!! Questa è l'unica colpa che possiamo attribuire agli italiani...


Staff nocensura.com

Di seguito l'articolo de ilgiornale.it:
- - - - -
L'ultima teoria di Monti: la crisi economica causata dall'Italia
Secondo il senatore a vita, la crisi economica risalirebbe al 2003 quando la Germania e la Francia - con la complicità dell'Italia - sono stati lasciati in libertà di sfondare il patto di stabilità



Di Franco Grilli

L'ultima teoria di Mario Monti sulla crisi economica? L'ha sciorinata in una conferenza organizzata dal governo maltese in collaborazione con The Economist.
Secondo il senatore a vita, gli artefici della crisi economica in Europa sono stati "la Germania e la Francia, con la complicità dell'Italia". L'ex premier ha poi spiegato che non si trattava di una questione del sud Europa, come la Grecia, ma che sono stati proprio questi paesi la causa di tutto. Infatti, secondo il bocconiano i problemi economici inEuropa risalirebbero al 2003 quando la Germania e la Francia sono stati lasciati in libertà di sfondare il patto di stabilità. Infine Monti ha criticato i governi europei che hanno protestato contro la fornitura di statistiche all’Eurostat per controllare i fondi pubblici. 


Fonte: ilgiornale.it

Nome

Email *

Messaggio *