sabato 15 marzo 2014

Ecco come si comporta il "dittatore" Putin...

Vladimir #Putin viene messo a conoscenza del fatto che migliaia di operai, che non ricevevano stipendio da mesi, stanno per essere licenziati e la loro fabbrica chiusa da quegli stessi dirigenti che ne avevano tratto profitti milionari. (*le happy merchant*)
Il Presidente russo saputo della cosa va ad occuparsi personalmente della faccenda: convoca immediatamente Padroni e Oligarchi responsabili dell’ondata di licenziamenti, che con la loro avidità ed incompetenza, stavano per mandare in mezzo ad una strada migliaia di famiglie e li affronta uno per uno, facendogli un cazziatone memorabile! Esigendo le loro dimissioni immediate e concludendo il discorso con la frase: “Il termine ultimo per il pagamento degli stipendi arretrati, È OGGI !”.
Nelle successive 4 ore vengono pagati 40 milioni di dollari di stipendi arretrati e gli unici licenziamenti sono quelli dei padroni.



Fonte: Vladimir Putin Italian Fan Club (FB)

Primo ha detto...

Se questo è un dittatore alla faccia dei diritti civili, io lo vorrei come capo, ma noi non lo meritiamo un capo cosi. Svegliamoci basta portare il cervello all'ammasso dei media nostrani.

Alessandro Ambrosia ha detto...

Fantastico!
C'era tutta la stampa, le telecamere, sicuramente stiamo parlando di una diversa forma di propaganda governativa, comunque sia devo ammettere di essermi commosso, all'inizio non ho compreso bene quello che stava succedendo in quella stanza, poi l'ho riguardato, tutti quei miliardari che guardavano basso, come a scuola, messi in riga immediatamente perché prima vengono le famiglie, mi ha lasciato senza parole.
Da noi, che siamo gli occidentali evoluti, avviene il contrario, noi siamo democratici, siamo migliori, possiamo tranquillamente lasciare a casa migliaia di padri e madri di famiglia, non ci facciamo mica problemi, l'importante è rispettare il 3%!!!

Nome

Email *

Messaggio *