domenica 30 marzo 2014

Continua lo sciopero della fame di Davide Battistini per proteggere i cani

sciopero fame per proteggere gli animali "Mi lascerò morire, fino a quando la legge che impedisce l'utilizzo delle catene agli animali non verrà resa operativa"

di Chiara Autiero

Continua lo sciopero della fame di Davide Battistini, iniziato il 20 gennaio. “Non smetterò di scioperare, e mi lascerò morire, fino a quando la legge che impedisce l’utilizzo delle catene agli animali non verrà resa operativa”.
Un uomo che tiene a cuore la difesa dei diritti degli animali, da alcuni definito un pazzo perché, come si può morire per amore degli animali? Per Davide invece, non è solo una questione di amore, “ma di rispetto”. Per gli oppressi, per chi i diritti non li ha e non può difenderli. “Se ci si pensa è stato sempre così: ogni lotta, prima di essere sfociata in una conquista, è spesso stata derisa, da quelle delle femministe a quelle dei lavoratori, tutte lotte che io ho fatto”.

Davide Battistini, chiede l’approvazione del regolamento di attuazione della Legge che vieta di tenere i cani alla catena, varata dalla Regione Emilia-Romagna un anno fa, ha scritto a Vasco Errani. La lettera è stata inviata dalla Redazione di Restiamo Umani.

Lettera: “Davide Battistini è in sciopero della fame dal 20 gennaio. Non mangia per chiedere che la legge che vieta di detenere cani alla catena, normativa varata circa un anno fa dalla regione Emilia Romagna, sia dotata del regolamento di attuazione che la renda effettivamente operativa. Regolamento che, Le ricordiamo, è stato votato all’unanimità al culmine di una analoga protesta del Battistini e che noi, redazione di Restiamo Animali, abbiamo fortemente condiviso e sostenuto. Inutile dirLe che tale ritardo vanifica gli effetti della legge salutata, dodici mesi fa, come rivoluzionaria e apripista rispetto alla legiferazione delle altre regioni.


Fonte: http://www.emiliaromagna24news.it/continua-lo-sciopero-della-fame-di-davide-battistini-per-proteggere-i-cani-62787

- - - - -
Su Facebook è stata pubblicata una foto che evidenzia il dimagrimento dello scioperante:



Nome

Email *

Messaggio *