giovedì 27 febbraio 2014

Roma, fancazzisti in comune: nulla è cambiato!


Dopo il servizio delle settimane scorse, Le Iene sono tornate a controllare se qualcosa fosse cambiato, dopo che il sindaco Marino aveva promesso che avrebbe assunto i provvedimenti del caso, pur minimizzando la portata del caso, definendo "2, 3, 5 mele marce" quello che sembra essere un fenomeno di massa, con le dovute eccezioni.

Ebbene, non è cambiato NIENTE! Guardate il servizio

Fa pensare il caso di una dipendente del Comune di Roma che si sfoga al microfono dell'inviato: "da tre anni mi tengono senza far niente, devo fare le parole crociate e leggere per passare il tempo". L'impiegata ha cercato di parlare con la sua responsabile, senza ottenere nemmeno udienza...

Mentre i cittadini romani che si rivolgono agli sportelli comunali che erogano servizi devono sostenere lunghe file, molti dipendenti non lavorano: timbrano e vanno a fare la spesa, fanno conversazione al bar, fanno tutto meno che il loro lavoro.

Non è il caso che ci sia un intervento, da parte del sindaco e delle autorità?!? Anche per rispetto di quei cittadini che con grande sacrificio pagano le tasse, oltretutto ogni anno i governi devono elargire al Comune di Roma svariate centinaia di milioni di euro, per salvare il bilancio, il cosiddetto "decreto Salva Roma"...


Staff nocensura.com

Nome

Email *

Messaggio *