martedì 1 ottobre 2013

Vespe killer in Calabria: 3 morti nel reggino per punture di vespa


Ancora un morto per una puntura di vespa
A San Lorenzo nel Reggino è il terzo caso Tre morti nel giro di pochi giorni. Le vespe in Calabria stanno diventando insetti killer. La morte per shock anafilattico è un evento raro che avviene in casi estremi ma ultimamente in Calabria il caso si è verificato già tre volte portando alla morte tre uomini tutti sulla cinquantina. Pomeriggio i funerali della terza vittima

Di Maria Manti

SAN LORENZO - Punto da una vespa muore per shock anafilattico. Il terzo caso in Calabria nel giro di pochi giorni. Casi analoghi si sono verificati a Bagnara e Praia a Mare. Fatale la puntura di una vespa. La vicenda è accaduta  intorno alle nove, a San Pantaleone, quando la vittima, Pasquale Gurnari di 53 anni, mentre si trovava a svolgere dei lavori nell'orto di casa sua, veniva punto, presumibilmente sul viso, da una vespa. Inutili sono stati i soccorsi della guardia medica e degli operatori del 118, che tempestivamente sono giunti sul posto ed hanno fatto di tutto per rianimarlo, ma per Pasquale non c'è stato nulla da fare. Dopo il dolore iniziale, l'uomo, è tornato a casa ed è gonfiato subito. Ha fatto in tempo a raccontare alla moglie di essere stato punto da una vespa e poi, subito dopo è gonfiato, si è accasciato al suolo con l'immediata perdita di coscienza.  Nell'attesa che arrivasse l'ambulanza, il medico di guardia medica gli ha somministrato dell'adrelanila. Successivamente gli operatori del 118, hanno cercato di rianimarlo, effettuando il massaggio cardiaco per un'ora circa, ma è stato tutto inutile. Probabilmente, l'uomo era allergico e nonostante tutti i tentativi possibili e ripetuti, i medici presenti non hanno potuto che constatare l’avvenuto decesso. I funerali dell'uomo si svolgeranno oggi pomeriggio alle 15 nella Chiesa di San Pantaleone.  

Fonte: ilquotidianodellacalabria.it

Nome

Email *

Messaggio *