giovedì 26 settembre 2013

Spiagge bianche (Rosignano Solvay) fare il bagno in una discarica chimica



Il video è stato girato alle famose "spiagge bianche" di Rosignano Solvay (LI) il 29 Luglio 2013. In questo tratto di costa la sabbia è bianca e il mare è turchese: ma non siamo in paradiso esotico. Ciò è dovuto agli scarichi industriali della multinazionale Solvay, che da oltre un secolo scarica migliaia di litri al minuto di acqua bianca. Le "spiagge bianche" si estendono tra Rosignano Solvay (LI) e Vada (LI)
Per capire qual è la situazione dal punto di vista ambientale, rimando a questo ottimo articolo del giornalista d'inchiesta Gianni Lannes. Come potete leggere, in questo tratto di mare sono state scaricate - tra le varie sostanze chimiche - almeno 400 tonnellate di MERCURIO, che Solvay ha scaricato per decenni, anche se da alcuni anni fortunatamente ha eliminato il mercurio dal ciclo produttivo.

Come si evince molto chiaramente dall'articolo di Gianni Lannes, la quantità di sostanze nocive scaricate in queste acque è tale che anziché "spiaggie bianche" dovrebbero essere chiamate più appropriatamente "Discariche chimiche bianche";

Tuttavia, come potete osservare nel video, nel periodo estivo migliaia di persone, tra cui molte famiglie con bambini piccoli al seguito, vengono a fare il mare qui, come se nulla fosse. Non viene rispettato nemmeno il "divieto di balneazione" e di stazionamento, che comunque riguarda una zona limitata a 100 metri a destra e sinistra dello scarico.

Le acque bianche dello scarico Solvay fanno assumere alle acque un colore cristallino molto bello. Questo, unito alla scarsa consapevolezza circa la situazione ambientale (anche grazie alla poca informazione in proposito) non fa percepire alla gente la pericolosità delle acque dove decidono di fare il bagno.

La cosa che reputo però GRAVE, che alcuni anni fa è stata oggetto anche di una interrogazione parlamentare che non mi è dato sapere se ha ottenuto risposta (citata nell'articolo di Gianni Lannes) è il fatto che la cartellonistica installata nel comprensorio di Rosignano Solvay e Vada che indica le "spiagge bianche" sia "a fondo marrone": un tipo di cartello che solitamente viene utilizzato per le più rinomate zone di interesse turistico: fatto che certo non aiuta le persone a capire di trovarsi in un luogo profondamente inquinato.

Inquinamento alle spiagge bianche di Rosignano Solvay:

I cartelli stradali che indicano le spiagge bianche: sono a "fondo marrone", quelli tipicamente utilizzati per le rinomate località turistiche. 
Gli affollatissimi parcheggi delle spiagge bianche di Vada






Nome

Email *

Messaggio *