domenica 15 settembre 2013

Italia: Strage di Ustica, spunta superteste

Italia: Strage di Ustica, spunta superteste Si aprono nuovi e inediti scenari per la strage di Ustica. A rivelarli in esclusiva è 'la Repubblica' che ha parlato con un ex pilota Alitalia sentito nei giorni scorsi dalla procura capitolina, che passò con due voli di linea sopra la zona della tragedia il giorno prima ed il giorno stesso della sciagura, avvenuta il 27 giugno 1980 nella quale morirono 81 persone.
Il pilota, un ex militare, vide vicino alla zona dell'esplosione una flottiglia di navi, nello specifico una portaerei ed altre tre-quattro imbarcazioni di supporto. Parole che sono un riscontro inedito alle dichiarazioni che nel 2008 rilasciò Francesco Cossiga, che nel 1980 era primo ministro, secondo cui ad abbattere il Dc-9 sarebbe stato un missile a risonanza lanciato dalla portaerei francese Clemenceau. Non ci sarebbe quindi stata nessuna battaglia tra mig libici e mirage francesi nei cieli di Ustica all'origine della tragedia, ma un missile partito dal mare che colpì per errore il Dc-9 Itavia, inseguendo il mig di Tripoli. Ma perché parla solo ora questo pilota Alitalia? "Sono stato chiamato dalla procura, nel 1981 provai a dire ciò che sapevo ma non fu ritenuto interessante, ora invece interessa ciò che so" spiega il comandante. Che anche sul mig libico schiantatosi sulla Sila il 18 luglio 1980, e da molti collegato alla strage di Ustica perché dimostrerebbe come i velivoli di Tripoli solcavano abitualmente i nostri cieli, il comandante spiega che quel mig non sarebbe potuto partire dalla Libia per i suoi limiti di autonomia legati al consumo di carburante. Come arrivò lì allora? Mistero, o forse no, perché potrebbe essere partito da una base in Sardegna, che secondo molti il nostro Governo concesse a Tripoli. Un'ipotesi mai provata e non confermata dal capitano Alitalia sentito dalla procura.

Fonte: http://italian.irib.ir/notizie/mondo/item/123528-italia-strage-di-ustica,-spunta-superteste

CIRCA USTICA LEGGI ANCHE:


Nome

Email *

Messaggio *