lunedì 23 settembre 2013

Borghezio: Albania consente produzione cannabis a livello industriale

L'On. Borghezio richiama l'attenzione della Commissione Europea con un'interrogazione indirizzata alla stessa segnalando che "al termine di una missione finalizzata alla localizzazione delle piantagioni di cannabis in Albania si evidenzia che la coltivazione di marijuana in Albania è  una vera e propria industria da miliardi di euro, dove solo nel villaggio di Lazarat, nel sud del paese, a ridosso del confine con la Grecia, il prodotto finito frutterebbe 4,5 miliardi di euro l'anno, poco meno del 50 per cento del Pil nazionale albanese.

Lazarat è un'unica estesa area di produzione che da sola ha 319 ettari di terreno coltivati di cannabis che producono oltre 900 tonnellate di prodotto finito che immessi sul mercato europeo, al prezzo di dettaglio pari a 5 euro al grammo, equivalgono a circa 4,5 miliardi di euro".

Inoltre, "il direttore generale della polizia albanese ha dichiarato che le forze dell'ordine albanesi sono intervenute distruggendo le coltivazioni in 108 piantagioni e che sono state arrestate 23 persone".

L'On. Borghezio chiede quindi alla Commissione:

"La Commissione Europea come valuta questa situazione in relazione al traffico di droga che coinvolge altri Stati membri dell'UE?
Visto che l'Albania potrebbe ottenere lo stato di Paese candidato ufficiale all'UE entro il prossimo mese di dicembre, la Commissione Europea come intende intervenire?"


Nome

Email *

Messaggio *