Magdi Allam all'europarlamento: "denuncio lo spionaggio fiscale degli italiani"

"Denuncio lo spionaggio fiscale degli italiani" (Magdi Cristiano Allam, Intervento al Parlamento Europeo, Strasburgo 2/7/2013)

"Signor Presidente, onorevoli colleghi, vorrei concentrare l'attenzione sui diritti di libertà e privacy dei cittadini, che dovrebbero essere sempre rispettati nell'ambito della lotta alle frodi.

Denuncio che in Italia dal 24 giugno tutti i cittadini sono ufficialmente spiati dal fisco, in seguito all'adozione del SID (sistema di interscambio dei dati). In nome della lotta all'evasione sarà consentito l'accesso del fisco a dati sensibili anche in assenza di ipotesi di reato, instaurando di fatto una sorta di Stato di polizia. La lotta all'evasione si è trasformata nel controllo di ogni dettaglio della nostra vita, dove tutti siamo sospettati di essere potenziali evasori.

Tuttavia, l'evasione spesso non è il problema, ma la conseguenza del problema. Uno dei problemi è l'eccessiva pressione fiscale applicata dagli Stati che comporta l'uccisione delle imprese, perdita del lavoro, disperazione nelle famiglie, aumento dell'evasione e suicidi. Per poter promuovere una più efficace lotta contro le frodi è necessario applicare regimi fiscali sostenibili, in modo che l'evasione non sia fisiologica per la sopravvivenza della gente."


Commenti

Post popolari in questo blog

Emanuela Orlandi mori’ in un festino pedofilo in Vaticano, lo rivela Padre Amorth

DOSSIER: La famiglia più potente del mondo: i ROTHSCHILD

Le proprietà poco conosciute dell'acqua ossigenata