lunedì 15 luglio 2013

Magdi Allam all'europarlamento: "denuncio lo spionaggio fiscale degli italiani"

"Denuncio lo spionaggio fiscale degli italiani" (Magdi Cristiano Allam, Intervento al Parlamento Europeo, Strasburgo 2/7/2013)

"Signor Presidente, onorevoli colleghi, vorrei concentrare l'attenzione sui diritti di libertà e privacy dei cittadini, che dovrebbero essere sempre rispettati nell'ambito della lotta alle frodi.

Denuncio che in Italia dal 24 giugno tutti i cittadini sono ufficialmente spiati dal fisco, in seguito all'adozione del SID (sistema di interscambio dei dati). In nome della lotta all'evasione sarà consentito l'accesso del fisco a dati sensibili anche in assenza di ipotesi di reato, instaurando di fatto una sorta di Stato di polizia. La lotta all'evasione si è trasformata nel controllo di ogni dettaglio della nostra vita, dove tutti siamo sospettati di essere potenziali evasori.

Tuttavia, l'evasione spesso non è il problema, ma la conseguenza del problema. Uno dei problemi è l'eccessiva pressione fiscale applicata dagli Stati che comporta l'uccisione delle imprese, perdita del lavoro, disperazione nelle famiglie, aumento dell'evasione e suicidi. Per poter promuovere una più efficace lotta contro le frodi è necessario applicare regimi fiscali sostenibili, in modo che l'evasione non sia fisiologica per la sopravvivenza della gente."


Nome

Email *

Messaggio *