giovedì 4 luglio 2013

La disinfestazione anti-zanzare è nociva anche per l'uomo


Molti comuni ogni anno praticano la disinfestazione per ridurre la presenza di zanzare: viene generalmente effettuata nelle ore notturne, e solitamente i comuni informano la cittadinanza attraverso i giornali locali, invitando i residente delle zone sottoposte a tenere le finestre chiuse e tenere gli animali in casa, tuttavia molti cittadini non vengono informati. Inoltre è buona norma evitare contatto con le zone irrorate anche nei giorni seguenti.

Staff nocensura.com
- - -
ATTENZIONE AI BAMBINI E ANIMALI DOMESTICI

Qualcuno ritiene che i prodotti chimici usati per la disinfestazione con irrorazione sul territorio sia nociva per le zanzare ma non per l'uomo.
Purtroppo mai niente di più sbagliato. L'irrorazione dei prodotti chimici per la disinfestazione non è nociva per le zanzare in quanto non le uccide anzi le fortifica ed è invece tossica per l'essere umano. L'unico modo di uccidere le zanzare è quello di prevenirne la nascita, dunque agire sulle larve.

Il CNR ha portato avanti uno studio accurato"La scelta del DDT e degli esteri fosforici, contro insetti parassiti, fu compiuta per ragioni belliche, ma è continuata per ragioni economiche. Si fa guadagnare qualcuno, però con danno di tutti Tutto questo è immorale; più costoso e meno efficiente di altri metodi naturali. Si scatenano effetti incontrollati, si cambia l'intera patologia umana in senso neoplastico, degenerativo e allergizzante; si selezionano specie resistenti; si favoriscono specie dannose a scapito di danni gravissimi a specie utili (rondini, pipistrelli, api, gatti); soprattutto non si ottiene il risultato e si illudono i cittadini di aver agito nel loro interesse. (Prof. Bruno Fedi Primario
oncologo )

I prodotti per la disinfestazione provocano danni neurologi, aumentano l'insorgenza dei tumori, sopratutto nei bambini.

Gli insetticidi sono sostanze organo-fosforiche che inattivano la Colinesterasi, enzima responsabile dell'idrolisi dell'acetilcolina. Essi impediscono la degradazione della molecola che si accumula a livello delle giunzioni neuro-muscolari in modo considerato IRREVERSIBILE, prvocando quindi effetti muscarinici ( Anoressia diarrea vomito scialorrea dispnea bradicardia), nicotinici ( fibrillazione muscolare, paralisi flaccida, fino a paralisi respiratoria), effetti sul S.N. C. (prima eccitativi poi inibitori: vertigini, disorientamento, convulsioni, coma, paralisi respiratoria centrale)
Terapia: emetici, atropina, ossigeno

Ci sono molti altri sistemi naturali e non nocivi per l'uomo e per l'ambiente circostante

per poter fronteggiare il problema della zanzare. Chiediamo l'utilizzo di compresse del bacillo innocuo BTI  Chiediamo un piano d'intervento alternativo al comitato di quartiere

Fonte e info: http://www.infozanzare.info

Tratto da: Rosario B. su Facebook

Nome

Email *

Messaggio *