venerdì 12 luglio 2013

Berlusconi: se sarà condannato riceverà la grazia presidenziale?

Questa è la prima pagina di Libero di oggi: "IN CASO DI CONDANNA GRAZIA A SILVIO CI STA ANCHE LETTA" - "Napolitano gli ha prospettato la soluzione estrema per salvare il governo e il premier ha preso atto"



SIAMO ALL'ASSURDO!!! Persino la grazia... MA IN CHE NAZIONE SIAMO? Però personalmente credo che questa sia solo una "sparata" per fare pensare che L'esito del processo sia incerto con la possibilità che venga condannato... mentre invece -azzardo una previsione - sarà ASSOLTO... I poteri forti non hanno alcun interesse nel fare condannare Berlusconi, a loro interessa 'gestirlo', tenerlo per le palle, per il resto gli fa comodo, sia x il governo che per i mass media che per il "divide et impera" che caratterizza il giochino dell'antiberlusconismo.

Se anche fosse condannato comunque non ci sarebbe bisogno di graziarlo per salvare il governo: figuriamoci se i deputati - che hanno iniziato la legislatura da pochi mesi - sono disposti a tornare al voto e rischiare di non essere rieletti, se Berlusconi cadesse in disgrazia ci sarebbe il fuggi-fuggi dal Pdl ... come accadde quando arrivò Monti, certo qualche colonnello rimarrebbe fedele, ma molti lo scaricherebbero. Berlusconi non fa parte del gruppo Bilderberg e delle altre cricche bancarie-sovranazionali come gli uomini di spicco del centrosinistra , ma con queste ha sempre convissuto, facendo leggi favorevoli al sistema bancario e avallando qualsiasi cosa, preoccupandosi unicamente a tutelare i propri interessi. In quanto al PD: sin dal primo momento dalla sua discesa in campo ci va a braccetto, al di la dei litigi di facciata, una situazione fin troppo evidente ... (vedi
"le 80 leggi della vergogna PD- PDL")


Alessandro Raffa, portavoce di Nocensura.com


Nome

Email *

Messaggio *