sabato 1 giugno 2013

STUPRI, FURTI E MAZZETTE , ARRESTATI 4 POLIZIOTTI


AGENTI IN SERVIZIO IN QUESTURA BLOCCATI DAI COLLEGHI DELLA SQUADRA MOBILE

ROMA - Stupri, furti e mazzette chieste ai commercianti. Per questo motivo quattro agenti di polizia in servizio alla Squadra mobile di Roma (e trasferiti quando è iniziata l’inchiesta) sono stati arrestati dai colleghi.
GLI ARRESTATI - Si tratta di due ispettori, un sovrintendente e un assistente accusati di violenza sessuale, corruzione, falso e furto. In particolare, sono ritenuti responsabili di aver trafugato, nel 2009 e 2010, quando prestavano servizio ala Squadra Mobile, somme di denaro ad alcuni commercianti stranieri e di aver preteso elargizioni in cambio di mancate denunce. Le accuse di stupro riguarderebbero violenze sessuali ai danni di prostitute.

LA PRIMA DENUNCIA - L’inchiesta è iniziata in seguito alla denuncia di un commerciante straniero, che mesi fa ha raccontato in procura i soprusi subiti dai quattro, che erano diventati un po’ il terrore dei negozianti stranieri di Roma. I poliziotti indossavano sempre la divisa, anzi, a dire dell’autore della denuncia, la usavano proprio per tenere sotto scacco le vittime. Il commerciante ha riferito di vessazioni continue nonostante fosse in regola con i permessi, di furti compiuti nei negozi controllati e di minacce attuate attraverso denunce false. Inoltre i quattro chiedevano soldi, mazzette di migliaia di euro, minacciando i negozianti di far chiudere l’attività.
roma.corriere.it
Fonte: http://politicicorrotti.it/stupri-furti-e-mazzette-arrestati-4-poliziotti/

Nome

Email *

Messaggio *