domenica 30 giugno 2013

LA CRISI IN 80 SLIDE

DI MAURIZIO BLONDET 
effedieffe.com 

Tra i «think-tank» fasulli e «fondazioni culturali» senza idee, che non hanno dato segno di attività intellettuale ancorché ampiamente irrorate di denaro pubblico (tipo «ItalianiEuropei» di D’Alema, o la fantomatica «FareFuturo» dello scomparso Gianfranco Fini), abbiamo il piacere di presentare il solo vero think-tank italiano: «Scenari Economici». Conosco personalmente il ristretto gruppo di lavoro che la compone, ne ammiro la competenza, l’onestà intellettuale e il realismo: sono, del resto, tutti dirigenti innovativi che operano nell’economia reale, facendo onore al nome italiano all’estero.

«Scenari Economici» intende fare ciò che fanno i «serbatoi di cervelli» nei paesi dominatori: elaborare pensiero originale, e fondato su dati concreti, da offrire al ceto politico e agli uomini di governo, senza distinzione di schieramento, per cambiare la situazione corrente. La situazione corrente italiana è evidente a tutti: una crisi gravissima, epocale, in cui «la politica» non sa dare risposta alcuna. La «politica» italiana è essenzialmente decerebrata, ideologicamente dipendente dal «pensiero unico» elaborato a Washington e Bruxelles, troppo occupata da interessi minimi immediati, ed esclusivamente intesa alla propria sopravvivenza. «Scenari Economici» prova ad alzare il livello della proposta politica. 

Per esempio, lavorando un anno intero, ha identificato con un’elaborata analisi, una per una, le voci di spesa pubblica concretamente da tagliare. Un’altra paradossale proposta del Think Tank: cassare l’intera, furbesca, mostruosamente proliferante legislazione italiana, e sostituirla integralmente con la legislazione del vicino Canton Ticino: cosa che si può fare immediatamente, dato che i testi sono già nella nostra lingua. Sarebbe il «passaggio-lampo» nel regno del diritto, da cui ci siamo del tutto allontanati in questi decenni. 

«Scenari Economici» ritiene necessario ed urgente recuperare la sovranità monetaria, ed è in grado di offrire il progetto per l’uscita ordinata dall’euro, e la contestuale ristrutturazione del debito. Un vero programma di governo, severo ma che fornisce prospettive reali per uscire dalla depressione economica (e mentale) e ritrovare la strada perduta. Personalmente, io sarei ben lieto se gli operatori del Think-tank diventassero ministri con l’incarico di attuare il programma di «Scenari Economici». Mi sentirei in buone mani. 

Maurizio Blondet
Fonte: www.effedieffe.com
Link: http://www.effedieffe.com/index.php?option=com_content&view=article&id=258558:la-crisi-deuropa-in-80-slides&catid=83:free&Itemid=100021
27.06.2013 

Slide2 Slide3 

Slide4 Slide5
Slide6 Slide7 Slide8 Slide9 Slide10 Slide11 Slide12 Slide13 Slide14 Slide15 Slide16 Slide17 Slide18 Slide19 Slide20 Slide21 Slide22 Slide23 Slide24 Slide25 Slide26 Slide27 Slide28 Slide29 Slide30 Slide31 Slide32 Slide33 Slide34 Slide35 Slide36 Slide37 Slide38 Slide39 Slide40 Slide41 Slide42 Slide43 Slide44 Slide45 Slide46 Slide47 Slide48 Slide49 Slide50 Slide51 Slide52 Slide53 Slide54 Slide55 Slide56 Slide57 Slide58 Slide59 Slide60 Slide61 Slide62 Slide63 Slide64 Slide65 Slide66 Slide67 Slide68 Slide69 Slide70
Slide71 Slide72 Slide73 Slide74 Slide75 Slide76 Slide77 Slide78 Slide79


Fonte: Scenari Economici

Tratto da:  http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=article&sid=12015

Nome

Email *

Messaggio *