domenica 9 giugno 2013

La Cina allenta la censura e apre a Facebook e Twitter

Mentre in Italia il governo si prepara a varare leggi bavaglio per tappare la bocca ai blogger che parlano di questioni scomode come il signoraggio bancario ed i trattati-capestro dell'UE (secondo alcune fonti ad Agosto, quando gli italiani pensano al mare, potrebbe essere approvato un provvedimento in questa direzione) la Cina invece "ammorbidisce" la censura, e apre ai più famosi social network:
Staff nocensura.com
- - - - -
facebookPer la prima volta in cinque anni, la Cina ha tolto la censura ai due maggiori social network al mondo, Facebook e Twitter – bloccati nel paese -, temporaneamente e in una sola località.
Secondo il quotidiano South China Morning Post, le autorità di Chengdu, capitale della provincia occidentale di Sichuan, hanno colto di sorpresa i giornalisti che si sono recati in questa città per coprire il Fortune Global Forum, organizzato dalla rivista Fortune (iniziato ieri, terminerà sabato).
Al loro arrivo, i giornalisti hanno potuto accedere a Facebook e Twitter senza dover ricorrere ai Vpn, reti virtuali private che permettono all’internauta di navigare come se fosse in un paese diverso dalla Cina per evitare la censura imposta a queste pagine web.
Tuttavia, possono accedere a queste reti esclusivamente le persone accreditate presso l’hotel di Chengdu dove si tiene il forum.
Il quotidiano spiega che la misura risponde a un “apparente sforzo” per dare maggiore visibilità al forum, dopo l’invito degli organizzatori rivolto ai giornalisti per “condividere il più possibile” l’esperienza dell’evento tramite i social network.
È stato inoltre creato un hashtag (#FortuneGlobal) in Twitter per poter fare commenti sull’incontro, al quale hanno preso parte più centinaia amministratori delegati e presidenti di circa cinquecento compagnie di tutto il mondo.

Da cinque anni Pechino applica un rigido sistema di controllo. Solo nel 2008 le autorità hanno concesso alla stampa estera di accedere a Facebook e Twitter in occasione dei Giochi Olimpici di Pechino.
Quest’anno un’altra eccezione per Facebook e Twitter potrebbe interessare la città di Nanchino (nella provincia orientale di Jiangsu) per i Giochi della Gioventù Asiatici, in programma ad agosto.
La Cina dispone di uno degli apparati di censura più sofisticati al mondo, chiamato Great Firewall o la Grande Muraglia Digitale, che filtra i risultati nelle ricerche per internet e mantiene bloccate la pagine internazionali come Facebook, Twitter e Youtube.


Fonte: http://atlasweb.it/2013/06/07/cina-via-la-censura-a-facebook-e-twitter-ma-con-grandi-limitazioni-579.html

Nome

Email *

Messaggio *