domenica 30 giugno 2013

Italia, nasce comitato Pro-Madagascar

Riceviamo e pubblichiamo:
Comitato Pro- Saraha for President in Madagascar”



Comunicato Stampa 01 del 31 giugno 2013
 
Si è tenuta a Roma, il 28 giugno u.s., presso la prestigiosa Sala Chiostrino del Circolo Ufficiali di Via Venti Settembre 2, una riunione conclusiva del tour europeo promosso dalla Candidata alla Presidenza del Madagascar: Saraha Georget.



Un tour che ha portato la Candidata Saraha Georget nelle principali Capitali dei Paesi d’Europa, al fine della definizione del suo programma politico per lo sviluppo di un’Isola che, malgrado le straordinarie ricchezze minerarie e di territorio, è alle prese con una povertà diffusa, giunta al 97% della Popolazione.



All’incontro hanno presenziato una rappresentanza di Personalità legate ai migliori comparti d’eccellenza della piccola e media impresa Italiana e Manager dei più importanti Istituti di certificazione.



L’incontro ha dato il via ufficiale ai lavori del “Comitato Europeo pro-Saraha for President”, con l’obiettivo di creare un ponte ideale fra le eccellenze dei due Paesi, di sostenere il programma politico e la spiccata personalità politica di Saraha Georget: Candidata alla Presidenza della Repubblica del Madagascar; alla testa del locale Partito Verde (nonché Vice Presidente della Federazione dei “Verdi del Continente Africano” - FEVA/AGF).



Isola di Esempio:

Il Madagascar e le politiche innovative proposte da Saraha Georget diventano quindi “l’Isola di Esempio” che il Comitato Elettorale Europeo intende prendere a simbolo e promuovere, al fine di lanciare nuove sfide di globalizzazione etica, per la crescita e la prosperità Mondiale.

Al grido goodbye poverty”, il Comitato Elettorale Europeo “Pro-Saraha for President” vuole coinvolgere le Popolazioni Europee per un aiuto concreto al Continente Africano. Un contributo innovativo che permetta di realizzare occasioni di lavoro sia per le Popolazioni autoctone dell’Africa, sia per le Imprese formatrici Europee (Italiane in particolare): un modo per fermare le politiche migratorie verso l’Europa di troppi disperati e dare rispetto e dignità al presente di una politica predatoria.

Per Saraha Georget ed il Suo Comitato, la vera utopia, è infatti pensare che il modello economico-finanziario-sociale che tiene in vita la maggioranza delle Popolazioni del Mondo, possa continuare, ancora per molto, ad essere quello che è stato sino ad oggi. Le tecnologie che dal 1970 hanno portato l’Umanità ad una “rincorsa senza tempo”, devono infatti spingere le Personalità politiche e culturali del Mondo, a doversi interrogare su quale idea di sviluppo ci si debba confrontare; per non fare in modo che “la coperta, oramai evidentemente troppo corta per soddisfare l’umanità, sia tirata in un senso o nell’altro, finendo per scoprire tutti”.

Crediamo sia giunto il tempo per definire quella che deve essere l’unica “unità di misura” del modello economico: “un moderno baratto del tempo e del talento fra Esseri Umani”. Un baratto che deve essere rivisto rispetto quello praticato sino ad oggi e che vede Istituti Privati concedere prestiti a debito (a costo pari a zero) alla Collettività ed ottenere in cambio (attraverso tasse e servizi pubblici sempre più cari) tutto il loro tempo e talento: ovvero un baratto che poggia sulla nullità di fatto!



E’ giunta l’ora degli esempi positivi e di politiche da “Paradiso in Terra”: oggi si deve e si può!



Con preghiera di divulgazione



Ringraziamenti e cordialità.



La Presidenza.

Nome

Email *

Messaggio *