sabato 4 maggio 2013

Lettera aperta del cittadino Roland Marcoli al Presidente della Camera Onorevole Boldrini.

Roland MarcoliIl presidente della Camera chiede una legge per il web: “Basta con l’anarchia”. Polemica su blog e social network.
Anteprima
Signori visto un articolo così titolato su Il Giornale, ho deciso di esprimere la mia idea in una lettera aperta al presidente della Camera Laura Boldrini, mi prendo come ho già scritto in passato sul Presidente della Camera , Onorevole Boldrini le mie responsabilità.

Lettera aperta di Roland Marcoli

Egregio Presidente della Camera, per quanto mi riguarda, non sono ne  contro le donne ne contro gli uomini, sono semplicemente deluso dal suo comportamento, cercherò di darle opportuna spiegazione tentando di non cadere nel reato di vilipendio a cariche dello Stato, Stato dal quale in questo momento … sottolineo e sottoscrivo io non mi sento rappresentato.
Io, Roland Marcoli, a nome di nessuno e ribadisco di nessuno, ciò per evitare le solite strumentalizzazioni del caso, ma a titolo puramente personale e soggettivo, non ho gradito il suo comportamento il 25 aprile come da articolo precedentemente trattato dalla mia persona, signora Presidente della Camera, ” mi scusi non sono aggiornato  sul dizionario Zanichelli se  sia stato inserito il lemma Presidentessa per soddisfare le sue esigenze “,  le metto a disposizione il link dell’articolo precedente:

Europa, Troika , austerità da macelleria sociale!!! In più la Boldrini
Le ricordo che lei non ha dimostrato durante la manifestazione di rappresentare tutti gli italiani o di essere al di sopra delle parti come da suo ruolo istituzionale, ma ha apertamente e sfacciatamente per non dire con arroganza espresso giudizi di parte, ed ha tenuto un vero e proprio comizio.
In quel giorno lei signora Boldrini mi è particolarmente andata come si suol dire indigesta… , previo restando che le sta molto a cuore la situazione degli stranieri, io le sottolineo che sono una persona meritocratica, ma le sue attenzioni sono per mio conto troppo accurate e dettagliate,  per una persona come lei che ha dimostrato di essere di parte, che potrebbe avere secondi fini di acquisizione voti nel medio e lungo termine.
Accetto che stiamo a tutti gli effetti divenendo un società multietnica, io non le chiedo di comportarsi come si comportano in Australia, dove tra l’altro nessuno viene accusato di razzismo.. ma di dare la giusta attenzione ai nostri cittadini, e prima di accettare ancora immigrati od esuli e di proporre la cittadinanza a tutti, di visionare le nostre reali capacità di offerta di lavoro e sostentamento…

Tutto ciò quando oggi se una persona perde lavoro è assai difficile che lo ritrovi.

Cordiali saluti

Cittadino
Roland Marcoli

Fonte: http://www.rolandmarcoli.it/2013/05/03/boldrini-basta-allanarchia-del-web-lettera-aperta-del-cittadino-roland-marcoli-al-presidente-della-camera/

Nome

Email *

Messaggio *