giovedì 23 maggio 2013

Crisi drammatica, gli italiani si comportano ormai come in tempo di guerra

tempo di guerra Crisi drammatica, gli italiani si comportano ormai come in tempo di guerra‘Il quadro che viene fuori dal rapporto annuale dell’Istat e’ desolante, con gli italiani ormai che si comportano come ai tempi di guerra”. Lo afferma la Cia-Confederazione italiana agricoltori, spiegando che gli acquisti continueranno a scendere anche quest’anno, con il 74% delle famiglie che dichiara di riuscire ad arrivare a fine mese solamente con feroci tagli al carrello della spesa. Se non si prenderanno presto misure a sostegno delle famiglie e dell’occupazione, soprattutto giovanile – aggiunge la Cia – ma si procedera’ con provvedimenti come l’aumento dell’Iva al 22 per cento, la situazione non potra’ che peggiorare ancora. Intanto aumentano i segnali di sofferenza – sottolinea la Cia- Basti ricordare che nell’ultimo anno il numero di famiglie che fa la spesa nelle ‘cattedrali del risparmio’ come discount e hard-discount e’ arrivato a 13,8 milioni (il 62 per cento). Mentre e’ praticamente raddoppiata (dal 6,7 al 12,3 per cento) la quota di italiani che non puo’ piu’ permettersi di mangiare carne o pesce ogni due giorni.


Fonte: L'Indipendenza - tratto da rischiocalcolato.it

Nome

Email *

Messaggio *