giovedì 23 maggio 2013

Che vergogna! Il Ministro delle Finanze greco riscuote le tasse anche da quelli con reddito mensile di € 300

 Il blog KeepTalkingGreece ci fa sapere che in Grecia si tassano anche i redditi al di sotto della soglia di povertà, è un accordo tra governo e Troika!

Devi dei soldi allo Stato greco? Hai un debito nei confronti del fisco? Una nuova circolare regola le rate che ti renderanno più facile il pagamento dei tuoi debiti. La generosità del ministero delle Finanze greco e della troika offre un esempio senza precedenti di come il povero possa risparmiare fino all’ultimo centesimo per pagare le tasse!
Per un reddito mensile dichiarato di 500 euro, l’importo minimo della rata da pagare sarà del 5%, cioè 25 euro al mese.
Ma la rata scende a soli 20 euro se il reddito mensile è di 400 €.
Beneficiano della generosità dello Stato quelli con un reddito di 300 € al mese ( 300 × 12 = 3600 € reddito annuo). Non gli sarà richiesto di pagare più di 15 euro al mese. In realtà, quei poveri diavoli possono avere la fortuna di pagare le tasse in 15 comode rate – che piova o che ci sia il sole , fino a quando avranno pagato tutto quel che devono.
Allo stesso modo, le rate per i redditi più alti saranno:
Per i redditi dichiarati di 500-1000 euro al mese, la rata sarà 30-60 euro al mese
Per i redditi dichiarati di 1000-1500 euro al mese, ls rata sarà 70-100 euro al mese.
… e così via .


CRISI DELLA GRECIA – Perché i più poveri dovranno pagare le tasse? A causa dell’accordo maledetto Troika-governo greco, secondo il quale la tassazione si basa sul “reddito presunto”: la troika e diversi ministri delle finanze greci (Venizelos Stournaras) hanno calcolato che ciascun essere umano ha bisogno di almeno 3.000 euro l’anno per coprire le sue spese, come il cibo, lo shampoo e la carta igienica. Secondo quali criteri? Siete pregati di presentare le vostre domande direttamente alla troika e al ministero delle Finanze greco. Scrivo questo, perché i servizi come l’elettricità e l’acqua sono conteggiati come extra da parte dell’agenzia delle entrate greca.
Non importa se l’Unione europea pone sotto la soglia di povertà coloro che vivono con 6.000 € di reddito annuo, pari a 500 euro al mese.
Gli accordi sui prestiti tra Atene e i suoi creditori prevedono di strappare l’ultimo pelo dal naso del greco più povero.

Articolo originale: What a shame! Greek FinMin to collect taxes even by those with €300 monthly income


 

Fonte: http://www.investireoggi.it/economia/che-vergogna-il-ministro-delle-finanze-greco-riscuote-le-tasse-anche-da-quelli-con-reddito-mensile-di-e-300/#ixzz2U8cEh7w2

Nome

Email *

Messaggio *