Help

Help
Se apprezzi il nostro lavoro, aiutaci a rinnovare il blog

Post più popolari

Powered by Blogger.
*** Clicca su "follow" per iscriverti agli aggiornamenti Facebook di Alessandro Raffa, portavoce di nocensura.com: in caso di problemi o di censura, resterai in contatto con noi! Clicca QUI per iscriverti alla nostra pagina Facebook. Siamo presenti anche su twitter: http://twitter.com/nocensura e su Google Plus: http://plus.google.com/+nocensura

Cosa ti spaventa di più in questo momento?

martedì 9 aprile 2013
Corruzione dei politici e dei magistratidi Alfonso Luigi Marra

È legittimo chiamare delinquenti, salvo non siano incompetenti, coloro che hanno collocazioni di alto livello in ambito politico, istituzionale o giudiziario. 
Quanto ai giornalisti della mainstream, ci si può generosamente limitare a definirli incompetenti, ma la più parte sono anche loro dei delinquenti.
Perché? Perché sono in un modo o nell'altro o prezzolati o coinvolti o comunque remunerati o premiati o privilegiati per il fatto che si adoperano a non far capire alla gente che la crisi dell'economia e della finanza non è frutto delle tangenti, né degli alti stipendi di questo o quello, né dell'evasione fiscale, ma solo dei crimini delle banche, che partono dal signoraggio, ma si estendono poi ad ogni altra loro attività.
Crimini attraverso i quali le banche rubano, non i pochi miliardi che occorrerebbero alla società per star bene e finanche per pagarsi i vizi, ma decine di migliaia di miliardi.
Un crimine, quindi, così grande che se scrivo che Napolitano, Monti, Bersani, Renzi, Berlusconi eccetera, sono nel migliore dei casi degli asini, altrimenti sono dei criminali, non commetto reato.
Una turba di idioti o di criminali dalla quale, per una volta voglio tenere fuori Grillo, non tanto perché il suo atteggiamento mi piaccia, ma perché avrebbe un fortissimo interesse a redimersi, sicché, prima di iniziare a chiamare apertamente delinquente anche lui, voglio per il momento accreditargli la speranza che solleciti infine i suoi grillini a prendere realmente (non con qualche battuta ogni tanto) posizione contro i crimini delle banche.
Grillini che, si osservi, nonostante un po' si adombrino o si indispettiscano per le invettive che ogni tanto lancio al loro capo, sanno tuttavia che ho ragione, mi capiscono e sperano che uno di questi giorni Grillo si svegli e spieghi a Casaleggio che non si vive né di solo pane né di solo sostengo occulto del potere finanziario.

LEGGI TUTTO su signoraggio.it

0 commenti:

I migliori libri di contro-informazione. La verità ci renderà liberi

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti

cerca sul blog

Caricamento in corso...

Archivio articoli

Gli articoli sono ordinati in ordine cronologico; (i più recenti in cima) clicca sul titolo per aprire l'articolo

Blog Archive


Apprezzi il nostro lavoro? Aggiungi il nostro logo al tuo sito!

Lettori fissi