giovedì 11 aprile 2013

L'avv. Marra scrive al PM che indaga un cittadino che ha "vilipeso" Napolitano: DA LEGGERE E DIVULGARE!!!

Nei giorni scorsi ha suscitato incredulità e sdegno la notizia, che sul web si è diffusa alla velocità della luce, del giovane indagato dalla magistratura per avere rivolto un insulto (tra l'altro nemmeno particolarmente 'colorito') al presidente della Repubblica Giorgio Napolitano: un'azione della magistratura che molti interpretano (a torto o ragione) come un tentativo di intimidazione nei confronti del "popolo della rete", con lo scopo di limitare le espressioni di dissenso.

Sulla vicenda non è intervenuto nessun esponente politico dei 'partiti tradizionali', ma non si è fatta attendere una dura (e secondo noi BELLISSIMA) presa di posizione dell'avv. Alfonso Luigi Marra, che ha rivolto una accorata lettera al PM titolare dell'inchiesta in questione: una lettera molto chiara e diretta, redatta con il solito coraggio che contraddistingue ogni intervento l'avvocato Marra, il quale oltre a prendere le difese del giovane indagato chiede di essere a sua volta processato, definendo Napolitano con lo stesso appellativo che è valso al giovane le attenzioni della magistratura.

UNA LETTERA CHE MERITA NON SOLO DI ESSERE LETTA, MA ANCHE DI ESSERE DIVULGATA AL MASSIMO... in attesa di vedere se il PM assumerà nei confronti di Marra gli stessi provvedimenti assunti nei confronti del giovane...

Di seguito l'articolo, da signoraggio.it

Marra: al PM Antonio De Lorenzo circa la gravissima erroneità di indagare il sig. D.B. per avere egli chiamato stronzo Giorgio Napolitano.

giorgio-napolitanovittorio-emanuele-di-savoiail-resatira
Le scrivo, dr Antonio De Lorenzi, per dirle perché sta commettendo un gravissimo errore a indagare su DB per aver egli chiamato stronzo Napolitano.
Se DB avesse avuto maggiori consapevolezze giuridiche avrebbe infatti potuto descrivere più compiutamente la tremenda antigiuridicità e perniciosità sociale delle condotte di Napolitano. Ma proprio lo sforzo di darne testimonianza in qualunque modo, come con il chiamarlo stronzo, rende DB meritevole di plauso come cittadino, non di indagini. Di talché mi turba che lei, che della Repubblica è un Procuratore, anziché indagare Napolitano, indaghi DB.
Sì, cortese Dottore, perché – se non lo sa non è colpa sua ma della stampa di regime (che tutto occulta) – ma Napolitano è colui che più di tutti è contiguo a Mario Monti, e che più di tutti ha spinto per la sua elezione a Presidente del Consiglio; e si dà il caso che quell’elezione – secondo quanto si illustra in un numero di fonti internet così elevato da esser d’uopo indagare – è stata decisa nella riunione di St. Moritz, del giugno 2011, dal circolo criminale e occulto Bilderberg. ...LEGGI TUTTO
 

Nome

Email *

Messaggio *