Help

Help
Se apprezzi il nostro lavoro, aiutaci a rinnovare il blog

Post più popolari

Powered by Blogger.
*** Clicca su "follow" per iscriverti agli aggiornamenti Facebook di Alessandro Raffa, portavoce di nocensura.com: in caso di problemi o di censura, resterai in contatto con noi! Clicca QUI per iscriverti alla nostra pagina Facebook. Siamo presenti anche su twitter: http://twitter.com/nocensura e su Google Plus: http://plus.google.com/+nocensura

martedì 16 aprile 2013
Esplosioni alla maratona di Boston (Ansa) ATTENTATO A BOSTON, BOMBE ALLA MARATONA
Due esplosioni al traguardo della maratona di Boston hanno causato decine di morti e feriti. Torna l'incubo 11 settembreMorti e decine di feriti. "Attacco terroristico"
GUARDA LE IMMAGINI/VIDEO CHOC/DIRETTA
Altri ordigni, massima allerta a NY e Washington FOTO I soccorsi
Boston (Massachusetts), 15 aprile 2013 - Torna in America l'incubo 11 settembre. Panico alla Maratona di Boston GUARDA IL VIDEO. Due esplosioni (VIDEO CHOC) sulla linea del traguardo hanno provocato morti e decine di feriti. Dopo le prime due esplosioni, sono stati individuati altri ordigni inesplosi, che sono stati fatti brillare. La polizia di Boston ha poi riferito di una nuova esplosione ‘Jfk Library’, l’istituzione che commemora il presidente Kennedy.
Le bombe sono il frutto di un evento ‘’ben coordinato e pianificato’’: lo hanno detto fonti del governo americano alla Cnn. “Apparentemente c’è stato un attentato”, ha detto il vicepresidente Usa Joe Biden. “Non conosco i dettagli sulle cause”, ha comunque precisato Biden.

Dopo le due esplosioni lo spazio aereo su Boston è statochiuso dalle autorità. Chiusa anche una delle principali linee della metropolitana. La polizia ha bloccato le comunicazioni dei telefoni cellulari in città per prevenire il rischio che un telefonino possa provocare esplosioni a distanza.
Le due deflagrazioni hanno avuto origine dall’hotel Fairmont Copley Plaza vicino alla linea del traguardo. Lo riferisce la Bbc. Altre fonti parlando di un terzo “ordigno” davanti al Mandarin Hotel. lntanto il Lenox Hotel è stato evacuato.
LE TESTIMONIANZE - “Ho visto un sacco di gente a terra”, ha detto Frank Deruyter, un maratoneta californiano con il pettorale n 17528. Non è stato ferito, ma nello stesso istante gli addetti della maratona stavano trasportando in infermeria una donna che perdeva sangue da una gamba. Anche un ufficiale della polizia di Boston è stato soccorso mentre era ferito sul percorso.
Una reporter di una tv locale del New England vicina al luogo dell’esplosione verificatasi al traguardo della maratona di Boston ha visto una delle vittime che ha perso entrambe le gambe. ‘’Ero così vicina, è stato spaventoso. Ho sentito la forza dell’esplosione. La gente scappava. Ho visto vittime proiettate dappertutto’’, ha detto Jackie Bruno della Necn.
IL PRESIDENTE OBAMA - Barack Obama è stato informato. Lo riferisce la Casa Bianca sottolineando che il presidente è in contatto con le autorità locali per seguire l’evolversi della situazione e fornire tutta l’assistenza di cui la città di Boston avrà bisogno, sia per le indagini che per gli aiuti.
ALLERTA A WASHINGTON E NEW YORK - Massima allerta a New York e Washington. Il vice capo della polizia, Paul Browne, ha annunciato un rafforzamento delle misure, col dispiegamento di pattuglia anti terrorismo nei luoghi simbolo di Manhattan e davanti ai principali alberghi. I servizi segreti hanno chiuso Pennsylvania Avenue davanti alla Casa Bianca, isolando l’area con il nastro giallo utilizzato sulle scene del crimine. Diverse auto dei servizi segreti hanno bloccato ogni punto di accesso alla strada.
Fonte: Fonte: http://qn.quotidiano.net/esteri/2013/04/15/874268-esplosione-maratona-boston-feriti.shtml

0 commenti:

I migliori libri di contro-informazione. La verità ci renderà liberi

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti

cerca sul blog

Caricamento in corso...

Archivio articoli

Gli articoli sono ordinati in ordine cronologico; (i più recenti in cima) clicca sul titolo per aprire l'articolo

Blog Archive


Apprezzi il nostro lavoro? Aggiungi il nostro logo al tuo sito!

Lettori fissi